Diafanoscopia nella pratica del medico ORL: indicazioni, caratteristiche della tecnica

La diafanoscopia è un metodo diagnostico basato sulla capacità dei tessuti di trasmettere raggi luminosi. È stato a lungo utilizzato da otorinolaringoiatri, oftalmologi e medici di altre specialità e non richiede un addestramento speciale, così come una preparazione preliminare del paziente.

Ordine di esecuzione

Un diafanoscopio è una fonte luminosa collegata a una penna. Lampadine a incandescenza convenzionali usate in precedenza, ora viene data la preferenza alle fonti di luce allo xeno. Il controllo è fatto in una stanza buia.

  1. Il dispositivo è posto nella bocca del paziente, il paziente avvolge le sue labbra, il raggio di luce è diretto verso l'alto. In questo caso, i seni mascellari sono visibili al buio sotto forma di mezzelune simmetriche rosse nella parte superiore delle guance. Nel processo patologico (sinusite, cisti, tumore), l'immagine risultante sarà asimmetrica, con diverse densità.
  2. Per ispezionare il seno frontale, la fonte di luce viene avvicinata alla pelle nella zona dell'angolo interno superiore dell'orbita. In questo caso, viene inserito un cappuccio, lasciando aperta solo la parte superiore del bulbo. Quindi è possibile identificare i segni di sinusite frontale e altre malattie.
  3. Con l'aiuto del moderno diafanoscopio a fibre ottiche, è possibile ispezionare il labirinto del reticolo. In questo caso, la cavità nasale viene irrigata con anestetico e viene introdotta una guida di luce flessibile. Normalmente, la parte interna dell'orbita trasmette luce, e durante l'infiammazione (etmoidite) il setto osseo rimane scuro.

La diafanoscopia può essere utilizzata per valutare l'efficacia del trattamento. In questo caso, viene eseguito da uno specialista all'inizio e dopo il completamento della terapia. In particolare, il metodo è rilevante per valutare lo stato del seno frontale dopo la chirurgia frontale.

Chi è raccomandato diafanoscopia

Un paziente con una tosse secca prolungata che non risponde alla terapia può anche essere raccomandato questo studio.

Si raccomanda di consultare un medico ENT ed essere esaminato, inclusa la diafanoscopia, con tali reclami:

  • sensazione di pressione e dolore nella zona sotto l'occhio, vicino agli zigomi, spesso in combinazione con un mal di denti, che aumenta con la masticazione;
  • difficoltà a respirare attraverso il naso, scarico da esso, di solito una tinta verdastra;
  • peggioramento della sera, la comparsa di un mal di testa;
  • debolezza, mancanza di appetito, febbre;
  • gonfiore della regione infraorbitaria o dell'area sopra il ponte del naso;
  • gonfiore persistente delle palpebre al mattino, lacrimazione, arrossamento della congiuntiva dell'occhio;
  • tosse secca prolungata, non curabile;
  • dolore nella profondità dell'orbita;
  • deterioramento dell'olfatto

Spesso, tali segni accompagnano sinusite acuta o cronica, sinusite, etmoidite o neoplasie nei seni paranasali.

Guarda il video: Otorino Ostia Ladispoli (La sinusite)

Lascia Il Tuo Commento