Vegetarianismo

definizione

Il vegetarismo è un rifiuto volontario del consumo di carne. I vegetariani non mangiano prodotti a base di carne per vari motivi (religiosi, etici o medici). Tuttavia, alcuni di loro mangiano latticini e uova e i cosiddetti vegetariani rigorosi rifiutano completamente i prodotti animali.

Scopo di

Una dieta vegetariana può essere prescritta per varie malattie (malattie cardiovascolari, colesterolo alto, diabete di tipo 2 e ictus). Alcuni trattamenti alternativi per il cancro sono basati sul vegetarismo. Questa dieta è efficace nell'obesità, osteoporosi, artrite, allergie, asma, malattie causate da fattori ambientali, ipertensione, gotta, malattia calcoli biliari, emorroidi, malattie renali, ulcera peptica, colite, sindrome premestruale, aumento di ansia e depressione. I vegetariani sono spesso più energici, hanno un pensiero chiaro e una buona digestione. Inoltre, il rifiuto della carne - un modo semplice e redditizio per prevenire molte malattie.

Storia vegetariana

Il termine "vegetarianismo" fu usato per la prima volta nel 1847.fondatori della "British Vegetarian Society", ma il principio stesso esiste fin dai tempi antichi. Nelle culture antiche, il vegetarismo viene praticato per ragioni mediche e religiose. Per milioni di indù, l'abbandono dei prodotti animali è parte delle loro credenze religiose. Secondo l'antica poesia indiana Mahabharata, "chi vuole vivere a lungo, preservando la bellezza, la memoria solida e la buona salute, e possiede anche forza fisica, morale e spirituale, dovrebbe astenersi dal cibo animale". Lo yoga è anche basato sul vegetarismo. Si ritiene che il prana - l'energia vitale universale - sia contenuto in frutta fresca, cereali, noci e verdure, ma non nella carne di animali morti. Secondo gli yogi, la salute mentale di una persona dipende dall'osservanza di Ahimsa, uno dei principi dell'insegnamento, secondo il quale nessuna creatura vivente può essere danneggiata. Il termine Ahimsa (Skt. - "non violenza") è menzionato nelle Upanishad (antichi testi vedici) già nel 600-300. AC. e. L'uccisione di un animale o di una persona, indipendentemente dalle ragioni, equivale al peccato, per il quale l'anima nella prossima vita paga il trasferimento a un essere inferiore.Il vegetarismo è la base del jainismo (un altro insegnamento religioso in India). Alcuni buddisti in Giappone e in Cina praticano anche il vegetarianismo religioso. Nel mondo cattolico, fino ad oggi ci sono sostenitori del vegetarianismo (monaci trappisti). Alcuni aderenti a questa dieta affermano addirittura che i vegetariani erano Gesù Cristo e i suoi discepoli. In Medio Oriente e nel Mediterraneo, molte persone cercano anche di mangiare cibo vegetariano. La "dieta mediterranea" è una delle più corrette e salutari del mondo, non rigorosamente, ma pur sempre vegetariana.

Molti grandi erano vegetariani: gli antichi filosofi greci Socrate, Platone, Pitagora, così come Leonardo da Vinci, Isacco Newton, Leone Tolstoj e Enrico Toro. I grandi buongustai sono spesso chiamati "epicurei", ma pochi sanno che l'antico filosofo Epicuro era anche vegetariano. Nel XX secolo. i sostenitori di questa dieta erano Gandhi, il medico francese Albert Schweitzer, lo scrittore J. Bernard Shaw, il musicista Paul McCartney e molti altri. Albert Einstein, sebbene non fosse un vegetariano rigoroso, sosteneva sempre che il rifiuto del cibo animale - una tappa importante nell'evoluzione della razza umana.

L'interesse per il vegetarismo sorse tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, contemporaneamente con l'inizio del passatempo di tutti i tipi di diete e pratiche ricreative. Per molte persone, il rifiuto della carne è di natura religiosa.

Diversi fattori hanno influenzato la crescita di interesse per il vegetarismo. Frequenti casi di avvelenamento con prodotti a base di carne, insieme a informazioni sul possibile contenuto di ormoni e antibiotici nella carne, hanno portato al dubbio che parte della popolazione dubitasse della sicurezza del cibo di origine animale. Ma il fattore principale era ancora la promozione di uno stile di vita sano. I nutrizionisti sottolineano che i prodotti a base di carne contengono molto colesterolo e grassi saturi, ma poca fibra. Il consumo di cibo animale malsano contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari, oncologiche e diabete mellito - le principali cause di morte tra i russi. Numerosi studi confermano i benefici di una dieta a base di verdure fresche, frutta, carboidrati complessi (cereali) e alimenti ricchi di fibre, a basso contenuto di colesterolo e grassi saturi. Il vegetarismo, che ha assorbito tutti questi tratti,È la base della terapia dietetica ed è ampiamente utilizzato nella medicina ayurvedica, nei metodi di pulizia del corpo, nella macrobiotica, nella dieta Ornish per le malattie cardiovascolari e in altri tipi di trattamento.

Come diventare vegetariano

A volte nelle malattie gravi o croniche (cardiovascolari o oncologiche) è necessario passare bruscamente a una dieta vegetariana. Tuttavia, i nutrizionisti solitamente consigliano di passare gradualmente agli alimenti vegetali per consentire all'organismo di adattarsi alle nuove abitudini alimentari.

Per questo sono state sviluppate le diete cosiddette transitorie. Molti sono abituati a consumare carne ad ogni pasto. In tali persone, nella prima fase, i pasti puramente vegetariani dovrebbero svolgersi solo poche volte a settimana. Poi c'è una transizione graduale dalla carne ai prodotti vegetariani. Il consumo di carne rossa si riduce, viene sostituito da carne di maiale, pollo e pesce. Per coloro che vogliono diventare vegetariani rigorosi, la fase finale della dieta transitoria sarà l'abbandono di uova e latticini a favore di altri piatti nutrienti. In una fase di transizione, una persona si abitua a una dieta vegetariana fuori casa.

Chi ha familiarità con i principi di una buona alimentazione, diventa vegetariano più facile. Una dieta sana comporta la riduzione dell'assunzione di grassi, l'aumento dell'introito delle fibre, compresa una grande quantità di frutta fresca, verdura, legumi, cereali nella dieta, nonché il rifiuto di cibi e zucchero trasformati. Chiunque può prendersi cura della propria salute: basta studiare attentamente le etichette dei prodotti e ascoltare le raccomandazioni dei nutrizionisti sull'assunzione giornaliera di calorie, grassi, proteine ​​e sostanze nutritive. Puoi provare i sostituti della carne che sono ricchi di proteine ​​e nutrienti essenziali. A causa del crescente interesse per il vegetarismo, tali prodotti sono sempre più disponibili. Le torte di tofu e soia sono ricche di proteine, calcio e altri nutrienti. Ci sono panini vegetariani, salsicce, persino sostituti della carne di tacchino, che sono sorprendentemente simili ai prodotti a base di carne. Ha prodotto un sacco di libri di cucina vegetariani.

Come parte di una dieta vegetariana, è importante diversificare la dieta in modo che soddisfi i bisogni di persone di età diverse e tenga conto degli ultimi risultati della scienza medica.

Il diffuso vegetarianismo è ostacolato dal sapore sgradevole o dall'odore di molte verdure. Alcuni nutrienti di origine vegetale hanno un sapore amaro, astringente o aspro, che viene trasmesso alle verdure e ai piatti che li contengono. Secondo alcuni esperti, alla gente non piacciono le verdure dall'odore forte o amaro (rapa, cavolo, cavoletti di Bruxelles o broccoli), poiché il lungo gusto amaro è associato al veleno. Il gusto è il principale ostacolo per i futuri vegetariani, quindi, tra le altre cose, si raccomanda di usare le spezie più spesso. Si tratta di prodotti di origine vegetale che migliorano il gusto del cibo, oltre a prevenire la distruzione delle cellule del sangue, attivare il sistema immunitario, ridurre l'infiammazione e distruggere batteri e virus dannosi.

Precauzioni di sicurezza

In generale, una dieta vegetariana equilibrata è benefica e sicura. Contiene una quantità sufficiente di sostanze nutritive. Inoltre, il vegetarismo contribuisce alla prevenzione e all'eliminazione di alcune malattie. Tuttavia, i vegetariani, specialmente quelli rigorosi (non usare affatto prodotti animali),necessità di ricostituire i nutrienti che sono assenti nei prodotti di origine vegetale (aminoacidi, vitamina B12, vitamina D, calcio, ferro, zinco e acidi grassi essenziali). Il bisogno di questi nutrienti è particolarmente elevato nelle donne in gravidanza, nei bambini e in quelli che soffrono di determinate malattie.

I vegetariani devono ottenere una proteina a tutti gli effetti con il cibo, contenente una serie di tutti gli amminoacidi necessari - "materiali da costruzione" che il corpo stesso non può produrre. Le proteine ​​piene si trovano nella maggior parte dei prodotti a base di carne e latticini. I prodotti vegetali (cereali, legumi) contengono proteine ​​difettose, a cui mancano uno o più amminoacidi basici. Il problema è risolto combinando determinati prodotti. Ad esempio, i legumi contengono molta lisina, ma poco triptofano e metionina e nei cereali - è vero il contrario. Combinando cereali (riso, grano, avena) e legumi (soia, lenticchie, fagioli, piselli), è possibile ottenere una proteina completa. Un risultato simile è dato dal consumo di prodotti caseari o noci in combinazione con cereali (farina d'avena con latte o burro di arachidi con pane di cereali).Non è necessario mangiarli con un pasto, ma l'intervallo tra l'assunzione dei piatti combinati non dovrebbe essere superiore a quattro ore.

Alcuni vegetariani, specialmente quelli severi, non hanno abbastanza vitamina B12Poiché la sua fonte principale è carne e latticini. Per reintegrare l'elemento si consiglia di assumere integratori vitaminici. È inoltre possibile utilizzare Spirulina - un supplemento a base di alghe, prodotti di soia fortificati e lievito di birra.

Le fonti di vitamina D sono integratori vitaminici, cibi fortificati e luce solare. Il calcio si trova in tofu fortificato, semi, noci, legumi, latticini e verdure verde scuro (broccoli, cavoli e spinaci). Il ferro si trova in uvetta, fichi, legumi, tofu, cereali (chicchi di grano), patate e verdure a foglia verde scuro. Il ferro viene assorbito meglio dagli alimenti contenenti vitamina C (frutta, pomodori, verdure verdi). Lo zinco è ricco di noci, zucca, semi, fagioli, cereali e tofu. I vegetariani, che escludono il pesce dalla dieta, possono compensare la mancanza di acidi grassi omega-3 con olio di lino e noci.

Il vegetarianismo non è sinonimo di un'alimentazione sana.Secondo la ricerca, alcuni vegetariani ottengono troppo colesterolo e grassi saturi. Uova e latticini sono fonti di entrambi; noci, oli vegetali e avocado contengono grassi saturi. Questo deve essere preso in considerazione affinché il vegetarismo sia davvero utile. È anche necessario acquistare prodotti naturali coltivati ​​senza l'uso di fertilizzanti artificiali.

Il vegetarianismo. Pro e contro

Una dieta vegetariana ha molti benefici comprovati. È dimostrato che i vegetariani vivono qualche anno in più rispetto a quelli che mangiano carne. I vegetariani hanno meno probabilità di soffrire di obesità, malattie cardiovascolari, cancro dei polmoni e dell'intestino, alcolismo, ipertensione, diabete mellito, calcoli biliari e calcoli, gotta e ulcera. Tuttavia, i vegetariani, oltre alle diete, tendono a condurre uno stile di vita più sano, che potrebbe influenzare il risultato.

La dieta vegetariana del Dr. Ornish aiuta con le malattie cardiovascolari e aumenta l'elasticità vascolare, prevenendo lo sviluppo di aterosclerosi. Tuttavia, è importante che la dieta Ornish venga utilizzata insieme all'esercizio fisico, alla riduzione dello stress e ad altri metodi di trattamento di base.Inoltre, la dieta Ornish è vegetariana ovolattica, cioè consente il consumo di bianco d'uovo e latticini a basso contenuto di grassi.

I vegetariani hanno le loro statistiche per confermare i benefici del loro sistema alimentare scelto. Sostengono che l'abbandono del cibo animale è un passo importante verso il miglioramento della salute delle persone e dell'ambiente. A causa di un significativo aumento del consumo di carne negli ultimi 100 anni, il tasso di incidenza di malattie cardiovascolari, cancro e diabete mellito è notevolmente aumentato. Nei carnivori, il rischio di sviluppare cancro al seno e cancro alla prostata è quasi 4 volte superiore rispetto a quelli che mangiano prodotti animali raramente o per niente. Il rischio di infarto nei vegetariani ovolattici è ridotto al 15% e nei vegani al 4%. Ricerche su larga scala in tutto il mondo hanno dimostrato che le persone che mangiano cibi vegetali hanno meno rischi di sviluppare alcune forme di cancro.

I vegetariani hanno altri argomenti a favore della loro scelta. Uno dei principali è la presenza di sostanze artificiali (ad esempio gli ormoni) nei prodotti a base di carne. L'accumulo di sostanze artificiali nei tessuti degli animali alla fine della catena alimentare è chiamato bioaccumulo.Il rifiuto della carne aiuta ad evitare gli effetti sul corpo delle tossine accumulate, molte delle quali cancerogene. La maggior parte delle donne che allattano nel latte materno contengono alti livelli di DDT (fertilizzante cancerogeno). Per i vegetariani, questa cifra è significativamente inferiore. Nel corpo delle donne che mangiano carne, il livello di alcuni pesticidi è anche 35 volte superiore a quello dei vegetariani. A causa dell'uso diffuso di antibiotici nell'allevamento degli animali, molti agenti patogeni delle malattie infettive sono diventati più resistenti e più difficili da combattere.

I vegetariani propongono anche argomenti etici e ambientali a loro favore. In agricoltura, l'accento è posto sulla produzione di carne: un esercizio costoso e dispendioso in termini di tempo. Il grano, che va a nutrire il bestiame negli Stati Uniti da solo, può sfamare 1,3 miliardi di persone. E questo mentre la fame - uno dei principali problemi dell'umanità! Rispetto alla coltivazione di cereali e verdure, la produzione di prodotti a base di carne è un pesante fardello per le risorse naturali. Su 0,4 ettari di terreno, puoi coltivare 18 tonnellate di patate e produrre 113 kg di carne. Per la produzione di 450 grammi di carne bovina sono necessari 200.000 litri di acqua, mentre per la stessa quantità di acqua di frumento sono necessari solo 100 litri.I vegetariani affermano che il consumo di carne accelera il riscaldamento globale, dal momento che il carburante animale consuma molto combustibile organico. Uno degli esperti tedeschi nel campo dell'ecologia nutrizionale ha riassunto i benefici ambientali di una dieta vegetariana: contribuisce alla protezione ambientale, riduce l'inquinamento e rallenta i cambiamenti climatici globali.

Eppure, nonostante questi dati, il vegetarismo ha avversari. Nei paesi sviluppati si spendono enormi somme di denaro per promuovere i benefici dei prodotti a base di carne. I vegetariani devono ammettere che molte persone trovano difficile cambiare le loro abitudini alimentari nel corso degli anni, sebbene sia possibile ottenere dagli alimenti vegetariani gli stessi nutrienti che si trovano nella carne.

Termini di base

colesterolo

Grasso steroide contenuto in alimenti per animali. È prodotto nel corpo da grassi saturi e svolge una serie di importanti funzioni. Elevati livelli di colesterolo nel sangue portano a molte malattie.

Carboidrati complessi (polisaccaridi)

Carboidrati complessi che vengono scomposti nel corpo in monosaccaridi (zuccheri semplici). Contenuto in cereali, frutta e verdura.Di solito è raccomandato al posto dello zucchero e del miele raffinati, poiché sono una fonte di energia più sostenibile e spesso contengono fibre e sostanze nutritive utili.

impulso

La famiglia di piante a cui appartengono fagioli, piselli e lenticchie. Ricco di proteine, fibre e altri nutrienti.

Alimenti naturali

Prodotti che non usano pesticidi artificiali e fertilizzanti quando vengono coltivati.

Grasso saturo

Grasso che rimane solido a temperatura ambiente. Contenuto principalmente in carne e latticini, nonché in prodotti di origine vegetale (noci, semi, avocado).

tofu

Morbido formaggio di soia

Grassi insaturi

Contenuto in alimenti di origine vegetale. A temperatura ambiente, di norma, liquido (oleoso). A seconda della struttura chimica, possono essere monoinsaturi o polinsaturi. Questo è il più utile dei grassi alimentari.

Guarda il video: Onnivori VS Vegetariani

Lascia Il Tuo Commento