Le statine salvano il cancro

Scienziati americani hanno scoperto che le statine, farmaci che abbassano il colesterolo, riducono il rischio di sviluppare il cancro esofageo.

Cos'è il cancro esofageo?

Il cancro dell'esofago è un tumore maligno dell'esofago che cresce dalle cellule della mucosa. A seconda del tipo di cellule che danno origine a un tumore, esistono due tipi principali di cancro esofageo: adenocarcinoma e carcinoma a cellule squamose. L'adenocarcinoma cresce dalle cellule delle ghiandole che producono il muco e di solito colpisce il terzo inferiore dell'esofago. Il cancro planocellulare si sviluppa dalle cellule piatte della mucosa e, di norma, colpisce il terzo medio dell'esofago.

Uno dei principali fattori di rischio per l'adenocarcinoma è l'esofago di Barrett. Questa malattia precancerosa è una complicazione della malattia da reflusso gastroesofageo, in cui il contenuto acido dello stomaco viene gettato nell'esofago. Sotto l'influenza di contenuti acidi, l'epitelio squamoso stratificato dell'esofago è sostituito da un epitelio cilindrico, che aumenta il rischio di sviluppare il cancro esofageo.

I sintomi del cancro esofageo

  • Difficoltà a deglutire.
  • Perdita di peso senza una ragione apparente.
  • Bruciore di stomaco, dolore al petto.
  • Debolezza.
  • Tosse o raucedine

L'essenza dello studio

Lo studio ha analizzato i dati di 13 studi in cui hanno partecipato più di 1 milione di persone; 9 285 persone hanno sofferto di cancro esofageo. Secondo l'analisi, le statine hanno ridotto il rischio di cancro esofageo del 30%. Più pazienti assumevano statine, migliore era l'effetto protettivo.

Inoltre, gli scienziati hanno valutato l'effetto dell'aspirina sul rischio di cancro esofageo e hanno scoperto che nei pazienti con esofago di Barrett, l'assunzione di aspirina e statine allo stesso tempo riduce il rischio di sviluppare il cancro del 72%.

I risultati suggeriscono che le statine possono essere utilizzate per prevenire il cancro esofageo nei pazienti ad alto rischio di sviluppare questa malattia.

Guarda il video: Tutto quello che c'è da sapere sull'omprazolo

Lascia Il Tuo Commento