Il diabete non è una frase

Purtroppo, non tutte le malattie sono curabili finora, ma tutti possono rendere la loro vita interessante e degna. Gli psicologi e educatori americani Dale Carnegie consigliarono: "Se prendi un limone dal destino, ne fai una limonata".

Nell'immagine del mondo di una persona che si è ammalata con una malattia intrattabile o cronica, si verificano gravi cambiamenti. Le persone con diagnosi di diabete spesso si scoraggiano e depresso all'inizio. Ciò è giustificato: è difficile mantenere il coraggio, rendendosi conto di aver sofferto di una lunga e probabilmente più lunga malattia, che richiede restrizioni dietetiche, farmaci giornalieri, monitoraggio costante del benessere. Naturalmente, la psiche comincia a resistere. I metodi di resistenza possono essere molto diversi - a seconda del temperamento e dell'esperienza di vita, ogni persona sceglie quelli che sono più familiari e ha portato risultati prima.

Hide!

Sappiamo tutti che la parola ha la sua energia. Ci sono le parole "carica positiva" e "carica negativa". Pertanto, cerca di non utilizzare in relazione a te stesso e ai tuoi cari l'espressione "Sono malato di diabete" o "Soffre di diabete".Parla in modo diverso: "Ho (lui) ha il diabete". Questa frase è supportata psicologicamente dal pensiero "Sì, ho un certo problema, ma lo controllo completamente".

Ignora la malattia. Fare finta che nulla sia accaduto: tu sei lo stesso di prima, vivi la vita al massimo, non accetti restrizioni, non osservi il regime, cammini fino in fondo! Suona infantile? Sfortunatamente, in questo modo, gli zii e gli zii infantili e immaturi reagiscono alla loro diagnosi. Ma anche se nascondi la testa sotto il cuscino, prima o poi il diabete si farà sentire e, ciò che è più offensivo, ti sottometterà in una forma ancora più rigida. In effetti, in questo caso, avrai uno stadio molto più avanzato della malattia. Pertanto, è meglio incontrare il tuo destino con dignità e solo accettare le nuove regole del gioco.

Sono il più malato nel mondo di Carlson!

La reazione opposta è quella di trasformarsi istantaneamente in una persona disabile e soffrire di cuore. Spesso i parenti sono inclini a questo, e con le migliori intenzioni. A chi non piacerebbe se si preoccupano di te in particolare e costantemente simpatizzano? Rilassati, scollati, lamentati dell'ingiustizia di una parte pesante di lui - certo che puoi.Ma - non per molto! Altrimenti, la tua psiche può completamente riorientarsi verso un nuovo ruolo, e semplicemente non rimarrà la forza per una vita piena. Inizierai a svanire e gradualmente diventerai schiavo del diabete. Tutti i tuoi interessi si focalizzeranno sul benessere, ascolterai costantemente i tuoi sentimenti e perderai completamente la gioia della vita. Hai bisogno di questo?

Vivi

Non privarti completamente del dolce. Condimenti speciali per diabetici come cioccolato, biscotti, waffle, marmellate e bevande dolci sono venduti in negozi specializzati di alimenti naturali, reparti dietetici di supermercati e farmacie. Naturalmente, non dovrebbero essere abusati, ma a volte è necessario concedersi - migliora l'umore e rafforza il sistema immunitario.

Dopotutto, il diabete non è una frase posticipata. Queste sono solo nuove condizioni di vita. Cerca di ottenere il massimo dal tuo nuovo stato. Il diabete sarà il tuo compagno per molti anni, quindi è meglio trasformarlo in un alleato piuttosto che essere considerato un nemico. Grazie al diabete, diventerai più disciplinato: usa questa qualità acquisita, ti aiuterà nei tuoi studi e nel servizio.Conduci uno stile di vita più sano, pratichi sport e rilassi attivamente - e questo sarà il tuo assoluto vantaggio nella tua vita personale. Non è un caso che molti diabetici sembrino molto più bravi dei loro coetanei "sani" e siano più felici nel matrimonio.
Non ritirarti in te stesso, comunica, anche con i "compagni a causa di malattia". Cerca di ottenere quante più informazioni possibili sul diabete, comprese le ricerche più recenti, ti aiuterà nella lotta quotidiana contro la malattia e ti darà la sensazione di avere il controllo completo della tua condizione.

Guarda la stella

È utile fare riferimento agli esempi dei destini "a stella". Tra coloro che soffrono di diabete ci sono molte persone famose: attori, atleti, scrittori, politici. Il diabete non ha impedito al brasiliano Edson Arantes di trasformarsi in Nasimento nel leggendario Pelé - e infatti gli è stata diagnosticata all'età di 17 anni. Il famoso giocatore canadese di hockey Bobby Clark ha sofferto di diabete di tipo I da quando aveva 13 anni, ma questo non gli ha fatto smettere uno sport a cui era affezionato fin dalla sua prima infanzia. Bobby ha trascorso 19 anni nella squadra amatoriale, 15 anni nel team di professionisti e, dopo essersi ritirato, è diventato direttore di una delle migliori squadre di hockey negli Stati Uniti.

La stupenda Elizabeth Taylor, il coraggioso Sylvester Stallone, la bellissima Sharon Stone, vivono anche con il diabete. La cantante jazz Ella Fitzgerald, il brillante Elvis Presley, la brillante attrice Faina Ranevskaya, l'amata artista Yuri Nikulin, il diabete non hanno impedito loro di diventare veri protagonisti e professionisti della più alta classe.

Tra le persone di spicco dell'arte con il diabete, gli scrittori Ernest Hemingway e HG Wells, il cantante d'opera Fyodor Chaliapin, il pittore impressionista francese Paul Cezanne (a proposito, alcuni storici dell'arte ritengono che lo stile "vago" della sua pittura sia una conseguenza delle complicazioni oculari diabetiche).

Quindi se la tua vita ti sembra improvvisamente non troppo dolce, ricorda: sei in buona compagnia.

Guarda il video: COSA NON DIRE MAI AD UN DIABETICO

Lascia Il Tuo Commento