Anemie di malattie croniche: caratteristiche del corso e trattamento

L'anemia delle malattie croniche deve essere intesa come sindrome ematologica, accompagnata da malattie infiammatorie, processi infettivi cronici, neoplastici caratterizzati da un'insufficiente produzione di globuli rossi nel midollo osseo con adeguate riserve di ferro nel deposito. Questa patologia è uno dei tipi più comuni di anemia. Quindi, tra gli anziani, l'anemia delle malattie croniche si verifica nel 50% dei casi.

Caratteristiche del flusso

Le manifestazioni cliniche dell'anemia delle malattie croniche sono dovute alla patologia sottostante. Dato che la diminuzione dell'emoglobina è di solito piccola, vi sono segni da lievi a moderati di sindrome anemica. Tali pazienti possono essere disturbati:

  • debolezza generale;
  • mal di testa;
  • leggero capogiro;
  • aumento della sonnolenza;
  • perdita di capelli e unghie fragili;
  • pelle secca e pallida;
  • mancanza di respiro durante lo sforzo;
  • sensazione di battito cardiaco.

Inoltre, nei pazienti giovani, l'anemia può non essere avvertita a lungo, poiché è compensata dal lavoro potenziato dei polmoni e del sistema cardiovascolare.

Va notato che in tali pazienti la sindrome sideropenica clinicamente significativa non si sviluppa.

trattamento

Il trattamento dell'anemia delle condizioni croniche si basa sul trattamento di una malattia che ha portato al suo sviluppo.

La base del trattamento dell'anemia delle malattie croniche è il trattamento della malattia di base. I preparati di ferro non sono prescritti, in quanto ciò non è solo inefficace, ma aumenta anche il rischio di emosiderosi degli organi interni.

Per ridurre le manifestazioni di anemia, possono essere utilizzati preparati ricombinanti di eritropoietina. Questo è particolarmente efficace nei pazienti:

  • con malattia renale cronica;
  • mieloma multiplo;
  • artrite reumatoide.

A causa della moderata gravità dell'anemia, la trasfusione di eritrociti non è indicata in tali pazienti.

Quale dottore contattare

Poiché la causa di tale anemia è una malattia cronica, prima di tutto è necessario contattare un terapeuta e sottoporsi a un esame preliminare. In futuro, il paziente viene trattato da uno specialista (oncologo, reumatologo, gastroenterologo, ecc.). Un ematologo è coinvolto nel trattamento, in quanto è necessario prescrivere correttamente il trattamento della sindrome anemica.


conclusione

La prognosi per questo tipo di anemia è determinata dalla natura e dalla gravità della patologia principale, che è la causa della diminuzione dei globuli rossi e dell'emoglobina. Nella maggior parte dei casi, con l'inizio tempestivo del trattamento, i cambiamenti nel sangue possono essere corretti, il che consente di alleviare la condizione dei pazienti.

Guarda il video: Crohn e Colite Ulcerosa, cosa fare in caso di anemia

Lascia Il Tuo Commento