Di chi è il fegato in pericolo: alcotipi. Parte 6

Se mi ubriaco e cado -
È un ministero per Dio, non un vizio.
Non posso disturbare lo scopo di Dio,
Se Dio è un ubriacone!

Pur riconoscendo la grandezza e la genialità di Omar Khayyam, noi, tuttavia, non possiamo essere d'accordo con la sua visione edonistica del consumo di alcol.

Dopo tutto, il pagamento per il piacere fugace è molto alto: alla fine varrà la vita di una persona.

L'alcol, come la piaga, scorre attraverso i nostri corpi, lasciandosi dietro solo la cenere. Il cuore, il cervello, il tratto digestivo e, naturalmente, il fegato - non esiste un singolo organo e non una singola funzione che non soffrirebbe di eccessive libagioni.

Oggi stiamo completando la nostra storia sui risultati dello studio, a cui hanno preso parte le persone più comuni: di diverso sesso, età, status sociale e con una sola caratteristica unificante - il peso dell'alcol, manifestato in ognuno di essi in modi diversi.

Gli scienziati hanno cercato di capire come le caratteristiche individuali della dipendenza da alcol influiscano sulla salute del fegato. Ricordiamo che, come metodo di lavoro, è stata utilizzata l'elastografia, che consente di rivelare il grado di fibrosi (cicatrizzazione) del tessuto epatico.Un risultato compreso tra 7 e 14 kPa indica danni al fegato e più di 14 kPa indica cirrosi.

Infine, abbiamo deciso di presentarvi i risultati del partecipante, che non consuma alcolici. Ha agito come soggetto di test di controllo. Senti quella che viene chiamata la differenza!

astemio

Alla Grigorovich, 57 anni, segretaria, madre di quattro figli. Vive a Tyumen, altezza 163 cm, peso 54 kg (BMI 20)

Bere alcolici: 0 unità (1 unità = 10 ml)

Risultato dell'elastografia - 3,8 kPa (normale)

Commento del paziente: "Non mi sono mai piaciute le bevande alcoliche: la mia testa inizia a spaccarsi da un bicchiere di vino, quindi ho deciso che era più facile rinunciare completamente all'alcol. Sono anche piuttosto indifferente al cibo.

Non faccio molti sport, ma d'altra parte sono sempre in movimento.

Al momento, mi sento completamente sano, ma con il passare degli anni, i pensieri allarmanti si insinuano involontariamente: "E se qualcosa fosse sbagliato lì, nel corpo?" Questo è il motivo per cui ho prontamente accettato di diventare un partecipante a questo studio. E sono molto contento che essendo il più anziano del gruppo, ho comunque mostrato il risultato più sano. "

Commento degli esperti: "Alla era il soggetto di prova perfetto. Naturalmente, l'età è un fattore di rischio per le malattie del fegato, ma uno stile di vita sano può ridurre il suo [rischio] al minimo. "

Quindi, speriamo di essere riusciti a trasmettere a voi un'idea semplice: non abusare di alcol! Ricorda: oggi con gioia rovesci un bicchiere per un bicchiere e domani diventi il ​​felice proprietario della cirrosi!

Vuoi saperne di più sulla salute del fegato e su come conservarla? Sei il benvenuto nel nostro progetto speciale "Prenditi cura del fegato"!

Guarda il video: 11 Fegato cipolla e mele - BEKER Grill & BBQ

Lascia Il Tuo Commento