Malattie polmonari professionali

Le malattie professionali dei polmoni causano particelle nocive, aerosol, vapori o gas che entrano nei polmoni di una persona durante il lavoro. Dove esattamente nelle vie aeree o nei polmoni la sostanza si deposita e quale malattia polmonare si sviluppa dipende dalle dimensioni e dal tipo di particelle che vengono inalate da una persona.

Grandi particelle possono depositarsi nel tratto respiratorio superiore, ma i più piccoli raggiungono i polmoni. Lì, alcune particelle si dissolvono e possono entrare nel flusso sanguigno; le particelle solubili solubili vengono rimosse dai sistemi di difesa del corpo.

Il corpo può liberarsi di particelle nel tratto respiratorio in diversi modi. Nelle vie aeree, le particelle sono avvolte nel muco in modo che diventino più facili da tossire. Nei polmoni, le cellule speciali del sistema immunitario catturano la maggior parte delle particelle e diventano sicure.

Diversi tipi di particelle causano reazioni diverse nel corpo. Alcune particelle, come il polline delle piante, provocano reazioni allergiche - pollinosi o asma bronchiale. La polvere di carbone, il carbonio e l'ossido di stagno non causano una reazione significativa nei polmoni, mentre la polvere di sabbia e l'asbesto possono causare una fibrosi irreversibile del tessuto polmonare (fibrosi polmonare).In quantità sufficientemente grandi, alcune particelle, come l'amianto, possono causare lo sviluppo di tumori maligni.

Chi è a rischio malattie professionali luce

silicosi

• Lavoratori coinvolti nell'estrazione di piombo, rame, argento e oro

• Alcuni minatori di carbone

• Lavoratori di fonderia

• Potter

• Operatori di sabbiatura e granito

• Lavoratori nella costruzione di tunnel

• Lavoratori abrasivi

• Bombardieri

Pneumoconiosi dei minatori di carbone

• Operai di miniere di carbone

asbestosi

• Lavoratori che estraggono, trasformano o producono amianto

• Lavoratori edili che installano o rimuovono strutture contenenti amianto

Pneumoconiosi benigna

• Saldatori

• Minatori

• Lavorare con il bario

• Impegnato nel lavoro con stagno

Asma professionale

• Persone che lavorano con cereali, legumi, tè, alcune specie di alberi, vernici, antibiotici, resina epossidica

resina ed enzimi utilizzati nella produzione di detergenti, malti e articoli in pelle

byssinosis

• Lavoratori a contatto con cotone, canapa, iuta e lino

Malattia "pozzi d'insilato"

• Lavoratori agricoli

Guarda il video: Malattia professionale Inail: quando il riconoscimento è automatico?

Lascia Il Tuo Commento