I graffi più pericolosi

"Pensa, gratta!" Stiamo parlando di piccoli tagli. Ma non tutti sanno che i graffi non sono del tutto innocui. Quali sono i graffi più pericolosi?

Graffi sul cuoio capelluto

Le ossa della volta cranica sulla parte superiore hanno un periostio sopra il quale si trova il muscolo sopracranico, che passa in un'aponeurosi sottile e ampia (elmo tendineo o aponeurosi del muscolo sopracranico) che copre la maggior parte delle ossa della volta cranica. Il muscolo sopracranico e l'aponeurosi sono strettamente collegati al periostio e saldamente alla pelle. Dalla pelle entra in profondità nel set di fibre del tessuto connettivo, che sono tessute nell'aponeurosi e formano cellule piene di lobuli grassi.

L'apporto di sangue ai tessuti molli del cuoio capelluto è fatto dai rami dell'arteria carotide esterna. Le vene formano la rete venosa sottocutanea.

Pericoli di grattarsi la testa

  • perdita di sangue

Le ferite sul cuoio capelluto, che penetrano nell'aponeurosi e nell'osso, sono piene della possibilità di un'abbondante perdita di sangue con l'inizio della morte, poiché i tessuti molli sono abbondantemente forniti di sangue.

  • un'infezione

Poiché i capelli sono spesso graffiati sulla testa e vi sono vari microbi e batteri che cadono facilmente nelle ferite aperte sulla testa (graffi), che possono causare un'infezione.

Cosa fare

  • Consultare urgentemente un medico
  • Gestire la ferita

Graffio non cicatrizzante

Se un graffio non guarisce per più di 10 giorni, questo può essere un segno di diabete!

Nel diabete, l'afflusso di sangue alle gambe viene interrotto.

Inizialmente, può manifestarsi come una diminuzione della sensibilità del piede. Di conseguenza, una persona può strofinare o grattarsi la gamba e non notarlo, e quindi queste ferite guariscono molto male.

Capita spesso che in questa fase una persona non sospetti ancora di avere il diabete, perché non ha prestato attenzione al deterioramento della salute e non è andato dal medico per tali graffi.

Lo zucchero corrode la parete della nave, dove si può formare la placca. Questo porta alla sclerosi e trombo, a seguito del quale il lume della nave si restringe.

Una ferita o un'ulcera non guariscono a causa della mancanza di afflusso di sangue.

Cosa fare

  • Ogni giorno, ispezionate attentamente i piedi, usando uno specchio.
  • Ogni sera, i piedi devono essere lavati e lubrificati con crema nutriente.
  • Se si è verificata una ferita, deve essere lavata e indossata una medicazione sterile; e se non guarisce rapidamente, devi vedere un dottore.
  • Controlla e controlla i livelli di zucchero.
  • Dal momento che le ferite e le ulcere si verificano a causa di un guasto all'approvvigionamento di sangue, significa che deve essere ripristinato. Per fare questo angioplastica dell'arteria - Chirurgia a raggi X (chirurgia) per ripristinare il lume delle arterie degli arti inferiori mediante cateteri e stent a palloncino, il cui scopo è quello di creare un flusso sanguigno diretto attraverso le arterie verso l'area interessata sul piede per il periodo di guarigione dell'ulcera / ferita.

Taglio di carta

I tagli di carta, sebbene siano spesso di piccole dimensioni, sono molto dolorosi, perché nelle mani dei recettori del dolore (nocicettori) si trovano molto vicini tra loro che in altre parti del corpo.

Nelle dita, questi recettori si trovano ancora più vicini. Ecco perché il taglio della carta è così pericoloso.

Guarda il video: 8 trucchi per smartphone e altri dispositivi

Lascia Il Tuo Commento