Problemi ginecologici di base

I problemi degli organi femminili sono in primo luogo nella lista delle cause di infertilità. Ma il rilevamento della malattia in una fase precoce è una garanzia del suo rapido trattamento e dell'assenza di complicanze in futuro. Quali sono i problemi ginecologici più frequenti e quali sono i sintomi insiti in essi?

  1. Infiammazione delle appendici (annessite)

Nell'infiammazione acuta delle appendici (ovaie e tube di Falloppio), la donna avverte forti dolori all'addome inferiore. Il dolore può essere dato nella parte posteriore o laterale, aumentando periodicamente nel periodo:

  • mestruazioni;
  • durante l'esercizio;
  • durante il sesso

Una donna può notare un cambiamento nella natura della scarica, violazione del ciclo mestruale. Il trattamento tardivo di questa condizione è la causa della transizione della malattia alla forma cronica, che può portare alla comparsa di aderenze e infertilità.

  1. Tordo (candidosi vaginale)

Candidiasi vaginale o mughetto - una malattia fungina in cui le mucose e la pelle sono colpite. L'agente eziologico della malattia sono funghi simili al lievito del genere Candida, che iniziano a moltiplicarsi rapidamente in presenza di questi o di altri fattori provocatori.La frequente manifestazione di mughetto può indicare una significativa diminuzione dell'immunità e della microflora compromessa della vagina.

Le cause della candidosi vaginale possono essere:

  • ipotermia;
  • uso a lungo termine di antibiotici;
  • lo stress;
  • la presenza di anemia o diabete;
  • cambiamenti ormonali nel corpo, anche durante la gravidanza, la menopausa, ecc.

Tutti questi fattori influenzano lo squilibrio tra flora naturale e patogena. I sintomi caratteristici del mughetto sono lo scarico denso e scadente, che può essere accompagnato da prurito, bruciore e un odore sgradevole e aspro. Il trattamento tempestivo e completo del mughetto riduce il rischio di recidiva al minimo.

  1. Erosione cervicale

L'erosione della cervice è spesso asintomatica. Occasionalmente, possono esserci abbondanti perdite di muco e lievi dolori addominali. Di norma, una donna non si rende conto di avere un'erosione della cervice fino all'esame pelvico.

L'erosione può verificarsi come risultato di:

  • danno meccanico alla cervice;
  • danno a lei durante il parto;
  • squilibrio ormonale;
  • varie infezioni virali sessualmente trasmesse.

L'erosione della cervice deve essere prontamente trattata, in quanto può provocare la degenerazione delle cellule epiteliali, che alla fine porta al cancro cervicale.

  1. endometriosi

L'endometriosi è accompagnata da proliferazione di tessuto simile alla mucosa uterina. I focolai di crescita dei tessuti, come l'endometria, rispondono ai cambiamenti dello sfondo ormonale nel corpo. I sintomi dell'endometriosi sono:

  • ciclo mestruale prolungato e doloroso;
  • la presenza di sanguinamento tra i periodi;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • dolore durante il rapporto.

L'endometriosi è spesso causa di infertilità, a causa delle numerose aderenze nella zona pelvica.

  1. clamidia

L'agente eziologico di questa malattia sono i microrganismi che vivono all'interno delle stesse cellule umane. È per questo che è difficile sbarazzarsi della clamidia, dal momento che le cellule proteggono in modo affidabile i microrganismi. Molto spesso l'infezione è asintomatica. Ma a volte con la clamidia, le donne notano minzione frequente, che è accompagnata da una sensazione di bruciore. Gli uomini avvertono anche disagio durante la minzione e al mattino l'apertura esterna dell'uretra può essere incollata insieme a causa della scarica.Se non trattata, la clamidia può causare processi infiammatori cronici e infertilità.

Il trattamento della clamidia è necessariamente complesso e include l'uso di:

  • antibiotici;
  • immunostimolanti;
  • gepatoprotektorov;
  • complessi vitaminici.

Per l'intera durata del corso del trattamento, necessariamente insieme a un partner, si dovrebbe rifiutare l'intimità.

Guarda il video: Per ginecologi e medici di base fondamentali linee guida

Lascia Il Tuo Commento