Abbondanza della colecisti: cause, sintomi, trattamento

L'eruzione della cistifellea è il processo patologico nel sistema epatobiliare della genesi non infiammatoria, in cui, a causa dell'ostruzione totale o parziale del dotto cistico, inizia l'accumulo di essudato e muco nell'organo. La patologia si forma per un lungo periodo e, a causa di tali disturbi, la vescica cresce di dimensioni, le sue pareti si estendono e diventano successivamente più sottili. Di conseguenza, il paziente ha dolore, e con un decorso complicato, l'edema porta al verificarsi di sanguinamento e peritonite.

Perché si verifica la malattia del sistema epatobiliare? Come si manifesta e quali metodi diagnostici e terapeutici vengono utilizzati per identificare ed eliminare l'idropisia scortica?

sintomi

Spesso i sintomi dell'idropisia sono preceduti da attacchi di colica biliare e l'organo interessato stesso non può manifestarsi per diversi anni con alcuni segni. Nel corso del tempo, la bolla trabocca così tanto che il paziente ha lamentele di dolore nel giusto ipocondrio.

La sindrome del dolore nell'idosi della vescica è caratterizzata dalle seguenti caratteristiche:

  • dolore di intensità moderata;
  • natura del dolore: dolorante, noioso;
  • irradiazione del dolore nella spalla, nella regione della scapola destra o nella parte posteriore.

Alla palpazione dell'addome del paziente sotto il bordo del fegato, il medico determina la presenza di una formazione rotonda densamente elastica. Se il calcoli biliari si trova lungo il bordo del fegato, allora rimane immobile. E quando il fondo dell'organo viene abbassato, la formazione può muoversi in modo pendolare.

A volte i seguenti sintomi possono essere associati alle manifestazioni sopra descritte di cistifellea idropisia:

  • colica intestinale;
  • nausea;
  • vomito;
  • aumento della temperatura (a volte).

Tutte le manifestazioni di questa malattia del sistema epatobiliare possono essere osservate in altre patologie del fegato. Ecco perché è impossibile fare una diagnosi corretta senza gli ultrasuoni e altri studi strumentali di imaging.

In alcuni casi, l'idropisia porta allo sviluppo di complicazioni:

  • Con l'allungamento prolungato e l'assottigliamento delle pareti cistiche, si formano delle microperforazioni, attraverso le quali l'essudato accumulato nell'organo viene versato nella cavità addominale. In risposta, viene attivata una risposta infiammatoria.
  • Con il corso più complicato di idropisia, si verificano rotture della cistifellea, sanguinamento e peritonite del paziente.

trattamento

La tattica del trattamento dell'edema della cistifellea è determinata dalle caratteristiche del caso clinico: i rischi di un ulteriore aumento delle dimensioni dell'organo e la probabilità di sviluppare complicanze della malattia.

Se la dimensione dell'organo rimane piccola, al paziente possono essere raccomandate terapie conservative, tra cui:

  • assunzione di antibiotici ad ampio spettro (Tienam, Ceftriaxone, Cefotaxime, ecc.);
  • Inoltre, il paziente è costantemente al controllo del dispensario, che prevede il monitoraggio delle condizioni e delle dimensioni della vescica.

Se ci sono altre patologie (ad esempio, malattia del calcoli biliari, colecistite acuta o cronica, ecc.), Il piano di trattamento può essere integrato con altri metodi.

Se la terapia conservativa non dà l'effetto atteso o l'idropisia è inizialmente grande, allora si mostra che il paziente esegue un'operazione chirurgica, il cui scopo è diretto alla rimozione dell'organo interessato. A seconda del caso clinico e dell'apparecchiatura dell'istituto medico, possono essere eseguiti i seguenti interventi:

  • Colecistectomia ad accesso classico - la rimozione di un organo viene eseguita attraverso un'incisione nella parete addominale anteriore (sempre più raramente utilizzata negli ultimi anni);
  • colecistectomia laparoscopica - la rimozione della galle viene eseguita con traumatizzazione minima dei tessuti circostanti attraverso mini-incisioni utilizzando un laparoscopio.

Se ci sono controindicazioni per la colecistectomia, viene eseguito il drenaggio delle vie biliari.

Dopo l'intervento, al paziente viene mostrato un trattamento postoperatorio standard, che è raccomandato dopo colecistectomia. Può includere:

  • assunzione di analgesici, antibiotici;
  • dieta;
  • Esercitare la terapia e altri

I termini di dimissione e riabilitazione dipendono dalla tecnica utilizzata per rimuovere l'organo interessato. Dopo colecistectomia laparoscopica, i pazienti guariscono molto più velocemente.

previsioni

Con la rilevazione tempestiva e il trattamento dell'idropisia, l'esito della malattia nella maggior parte dei casi è favorevole. Se la vescica si rompe, il paziente può sviluppare un'emorragia potenzialmente letale. L'esito di tali complicanze dell'idropisia, come la peritonite, dipende dalla tempestività e dalla qualità dell'assistenza chirurgica fornita.


prevenzione

Per prevenire lo sviluppo dell'idropisia della cistifellea, si raccomanda di osservare le seguenti regole:

  1. Vedere un medico in tempo per trattare tutte le malattie infiammatorie.
  2. Prendi i farmaci prescritti da un medico prontamente e regolarmente.
  3. Seguire la dieta prescritta da uno specialista.
  4. Ai primi sintomi di disturbi digestivi o dolore, contattare il gastroenterologo per un esame completo.
  5. Sbarazzati delle cattive abitudini.

Quale dottore contattare

Se ci sono segni di colica biliare, dolore nell'ipocondrio destro opaco o dolorante in natura, che irradia verso la spalla, la scapola o la schiena, è necessario contattare il gastroenterologo. Dopo una serie di esami (ecografia, TC, risonanza magnetica, ecc.), Il medico prescriverà un trattamento o raccomanderà il contatto con un chirurgo addominale per rimuovere la cistifellea.

L'eruzione della cistifellea è causata dalla compressione o dal blocco totale del dotto biliare ed è accompagnata dall'accumulo di essudato nella cavità d'organo. Successivamente, le pareti cistiche si allungano e diventano più sottili, e questi cambiamenti possono diventare la causa della rottura di fiele, sanguinamento e peritonite. Con un trattamento tempestivo, la patologia può essere risolta con successo in modo conservativo o chirurgico.

Guarda il video: 10 sintomi che possono indicare problemi alla colecisti

Lascia Il Tuo Commento