Bassa pressione sanguigna

Bassa pressione sanguigna significa che la pressione sanguigna sulle pareti dei vasi sanguigni è inferiore ai valori normali. Un altro nome per questa condizione è ipotensione o ipotensione.

Non ci sono specifici indicatori di bassa pressione sanguigna. Di norma, la pressione è considerata ridotta se accompagnata da sintomi clinici o diminuisce improvvisamente. Nella maggior parte dei casi, i sintomi compaiono a tassi inferiori a 90/60 mmHg. Art.

In quasi tutte le persone sane, la pressione bassa non causa sintomi o problemi di salute. Inoltre, l'ipotensione potrebbe essere la norma per alcune persone. Ad esempio, nelle persone fisicamente attive, la pressione sanguigna è generalmente inferiore a quella delle persone che non sono coinvolte nello sport.

Ma se la pressione cade improvvisamente e causa sintomi come vertigini o svenimenti, è considerata troppo bassa. In alcuni casi, l'ipotensione può addirittura causare uno shock, una condizione pericolosa che, se non trattata, minaccia la vita di una persona.

Nei giovani, l'ipotensione, che si manifesta senza sintomi, non ha significato clinico. Una pressione bassa più bassa richiede un trattamento se il cervello e altri organi vitali sono colpiti a causa di insufficiente apporto di sangue.

Che cosa causa la pressione bassa?

Cause dell'ipotensione:

  • Un forte aumento da una posizione seduta o sdraiata. In questo caso, è possibile una forte diminuzione della pressione sanguigna. Questa condizione è chiamata ipotensione ortostatica.
  • Da lungo tempo
  • Assunzione di liquidi insufficiente (disidratazione)
  • Accettazione di alcuni farmaci per il cuore, in particolare per il trattamento della pressione alta
  • Altre malattie: malattie della tiroide, infezioni gravi, emorragie interne, malattie cardiache
  • Lesioni come ustioni estese e forti emorragie

Sintomi di bassa pressione sanguigna

  • vertigini
  • Stato debole
  • instabilità
  • Danno visivo
  • debolezza
  • Grave affaticamento
  • stupore
  • Dolore al petto
  • nausea
  • Sensazioni spiacevoli alla testa e al collo
  • Pelle appiccicaticcia
  • mal di testa
  • Perdita di coscienza

In molti casi, l'ipotensione arteriosa non si manifesta. Quando compaiono sintomi di pressione bassa, soprattutto capogiri ed episodi di incoscienza, dovresti immediatamente consultare il medico.

Diagnosi di bassa pressione sanguigna

La diagnosi di ipotensione arteriosa può essere effettuata solo da un medico. Vertigini e svenimento durante un brusco aumento da una posizione seduta o sdraiata non sempre significa che una persona ha la pressione bassa. Le cause di questi sintomi possono essere molto diverse. Pertanto, è importante identificarli correttamente e prescrivere un trattamento appropriato.

Il medico esaminerà la storia della malattia, i sintomi e le condizioni in cui si verificano. Il medico misurerà anche la pressione arteriosa e le pulsazioni in stato di menomazione e in piedi.

Il medico può prescrivere ulteriori test, come un ECG (elettrocardiografia) per rilevare aritmie, un esame del sangue per rilevare l'anemia e livelli elevati di zucchero nel sangue, l'ecocardiografia (ecografia cardiaca).

Il monitoraggio Holter (monitoraggio ECG 24 ore su 24) viene eseguito per identificare anomalie ricorrenti nel lavoro cardiaco. In alcuni casi, potrebbe essere necessario eseguire un ECG con un carico o uno studio elettrofisiologico (EFI).

Viene eseguito un test di inclinazione (test ortostatico) per diagnosticare forme gravi di ipotensione ortostatica.Questo test valuta la risposta del corpo a un cambiamento nella posizione del corpo da orizzontale a verticale. In questo caso, il paziente giace su un tavolo mobile e allaccia le sue cinture di sicurezza. Quindi la testa del tavolo viene ruotata in posizione verticale e il paziente rimane in questa posizione per circa un'ora. Durante il test vengono registrati i sintomi ricorrenti, vengono registrate la pressione sanguigna e le pulsazioni. In assenza di sintomi, i farmaci provocanti vengono somministrati al paziente.

Metodi di trattamento per bassa pressione sanguigna

In presenza di una malattia che causa bassa pressione sanguigna, il trattamento di questa malattia viene effettuato per primo. Nella maggior parte dei casi, la dieta e i cambiamenti dello stile di vita aiutano a far fronte alla pressione bassa.

Per aumentare la pressione sanguigna, il medico ti consiglierà innanzitutto di fare i seguenti semplici passi:

  • Aumentare l'assunzione di sale.
  • Non abusare della caffeina.
  • Bere più liquidi (bevande analcoliche), almeno otto tazze al giorno. Durante l'attività fisica e quando fa caldo, si raccomandano bevande sportive con un alto contenuto di sodio e potassio.Bere eccessivo è particolarmente necessario per raffreddori e malattie virali.
  • Consultare un medico se è possibile che la bassa pressione sanguigna possa essere causata da farmaci assunti, inclusi farmaci senza prescrizione medica.
  • Esercitare regolarmente per migliorare la circolazione sanguigna.
  • Fai attenzione quando ti alzi da una posizione seduta e sdraiata. Prima di alzarsi, si raccomanda di alzare e abbassare i piedi più volte per migliorare la circolazione sanguigna e poi lentamente salire. Prima di alzarsi dal letto si consiglia di sedersi per qualche minuto sul bordo.
  • Solleva la testa del letto, mettendo qualcosa sotto.
  • Non sollevare pesi.
  • Cerca di non spingere quando usi il bagno.
  • Non esporre a un'esposizione prolungata all'acqua calda, non fare docce calde. Se durante la doccia hai le vertigini, devi sederti. In questo caso, si consiglia di tenere uno sgabello o una sedia in bagno. Al fine di evitare lesioni, è meglio utilizzare mobili speciali per il bagno con piedini antiscivolo.

Per evitare di abbassare la pressione sanguigna e le vertigini dopo un pasto, dovresti provare a mangiare più spesso, ma in piccole porzioni, e riposare dopo un pasto. Non è consigliabile bere medicine per il trattamento della pressione alta prima di mangiare.Se necessario, si consiglia di indossare calze a compressione che limitano il flusso sanguigno nelle gambe e permettono a più sangue di circolare nella metà superiore del corpo.

Trattamento farmacologico dell'ipotensione

Se tutte queste misure sono state inefficaci, potrebbe essere necessario assumere farmaci.

L'efficacia dei seguenti farmaci è stata dimostrata:

Fludrocortisone. Fludrocortisone è un mineralcortico steroide che è efficace per la maggior parte dei tipi di ipotensione. Contribuisce alla ritenzione di sodio dai reni, in modo che il corpo trattiene il liquido. È vero, questo causa gonfiore. Inoltre, la ritenzione di sodio allo stesso tempo contribuisce alla perdita di potassio. Pertanto, durante l'assunzione di fludrocortisone, è necessario prestare attenzione per garantire che il corpo riceve la giusta quantità di potassio al giorno. Il fludrocortisone non ha le proprietà antinfiammatorie del cortisone e del prednisone e non è usato per costruire il muscolo.

Midodrine. Midodrin stimola i recettori delle arteriole (piccole arterie) e delle vene, contribuendo così ad un aumento della pressione. Studi scientifici hanno dimostrato che la midodrina normalizza la pressione nell'ipotensione ortostatica associata a una regolazione nervosa alterata, ad esempio nella sindrome di Shai-Dreger.

Come prevenire i sintomi di ipotensione?

Con ipotensione ortostatica, ci sono misure semplici per prevenire vertigini. Puoi provare quanto segue:

  • Alzati lentamente.
  • Bevi più acqua.
  • Non bere alcolici o usarlo in quantità molto moderate.
  • Limitare l'assunzione di caffeina.
  • Indossare calze a compressione.

Se le vertigini, si consiglia di sedersi o sdraiarsi. Puoi anche sederti con la testa tra le ginocchia. Dopo alcuni minuti, la pressione ritorna normale e le vertigini passano.

Guarda il video: Pressione bassa

Lascia Il Tuo Commento