1 arrivato - 1 rimasto! Come "amici" sono persone nei social network

Ho sentito il detto: "vecchio amico è meglio dei nuovi due"? Gli scienziati credono che nelle dure realtà della vita ci sia un ordine leggermente diverso.

Nonostante il fatto che le tecnologie mobili e i social network rendessero possibile comunicare contemporaneamente con un numero enorme di persone, molti preferiscono ancora contattare una ristretta cerchia di persone, anche online. Questa è la conclusione raggiunta dagli scienziati dell'Università di Oxford (Inghilterra). Allo stesso tempo, secondo gli autori, le persone aderiscono al principio "più uno, meno uno": ciò significa che una nuova conoscenza intima, di norma, comporta la perdita di uno dei vecchi.

"Internet ha ampliato in modo illimitato gli orizzonti comunicativi, ma, a quanto pare, preferiamo ancora essere in un ristretto gruppo di persone, parenti e amici che la pensano allo stesso modo", dice Felix Reed-Tzokhas, uno degli autori dello studio. "Il numero di contatti intimi con ogni persona è diverso, ma quasi tutti sono caratterizzati da un sistema di comunicazione, in cui un nuovo amico intimo sposta i vecchi dalla vita".

L'essenza dello studio condotto da scienziati britannici, era questo. Per diciotto mesi, gli autori hanno analizzato in dettaglio i principi della comunicazione nei social network sull'esempio di ventiquattro studenti del Regno Unito.Ognuno dei partecipanti al momento dello studio era in una fase di transizione della sua vita: entrò nell'università, stava cercando un nuovo lavoro, e così via.

All'inizio dello studio, gli scienziati hanno numerato tutti gli "amici" in base al grado di vicinanza emotiva dei soggetti. Si è scoperto che in tutti i casi di osservazione, la parte del leone dei messaggi proveniva da persone appartenenti alla cerchia ristretta.

Tuttavia, nel quadro di questa tendenza pronunciata, c'erano tuttavia ovvie variazioni individuali. Gli scienziati giunsero alla conclusione che ogni soggetto aveva il suo caratteristico "sistema sociale", secondo il quale distribuivano la priorità nella comunicazione.

I ricercatori hanno scoperto il seguente fatto sorprendente. Come accennato in precedenza, nella vita di tutti i partecipanti, durante l'esperimento, ci sono stati grandi cambiamenti associati a nuove conoscenze, e spesso completamente, dal cadere in un ambiente sociale fondamentalmente diverso. Nonostante ciò, il "sistema sociale" di ciascun soggetto è rimasto invariato: hanno trascorso esattamente lo stesso tempo interagendo con le persone della loro cerchia interna, indipendentemente dai cambiamenti nella composizione di quest'ultimo.

"Si scopre che con l'avvento di ogni nuova conoscenza, i contatti precedenti sono persi o perdono priorità", dice Robin Dunbar, professore di psicologia evolutiva all'Università di Oxford. "Forse questo è dovuto alla quantità limitata di tempo che una persona può dedicare alla comunicazione con altre persone, così come a impressionanti sforzi cognitivi ed emotivi che devono essere fatti per mantenere relazioni intime. Apparentemente, le abitudini sociali di ciascuno di noi sono così stabili che anche le infinite possibilità della comunicazione online non possono cambiarlo. "

Se ci pensi, allora c'è una logica e un significato più profondo. Dopotutto, la spensierata dispersione dei sentimenti e delle emozioni umane porta solo alla loro svalutazione.

Guarda il video: Dramma per Enrico Montesano: la confessione choc fa rabbrividire tutti. ULTIMI ARTICOLI

Lascia Il Tuo Commento