Perché la pelle prude ancora una volta dopo averlo graffiato?

Sicuramente hai sentito molte volte che non dovresti pettinare punture di zanzara pruriginose. Gli scienziati confermano che questo è vero: più si prude, più serotonina produce il cervello e più prurito.

"Quando grattati la pelle, c'è sempre un leggero dolore", dice il professor Zhou-Feng Chen dell'Università di Washington, l'autore principale dello studio. Il dolore può intersecarsi con il prurito, che porta al fatto che le cellule nervose del midollo spinale trasmettono segnali di dolore al cervello invece di segnali pruriginosi. "Il problema è che quando il cervello riceve questi segnali di dolore, inizia a produrre serotonina per controllare il dolore", spiega Chen. "Tuttavia, a livello del midollo spinale, la serotonina può spostarsi dai neuroni che trasmettono segnali di dolore a quei neuroni che influenzano l'intensità del prurito."

Gli scienziati sono stati a lungo consapevoli del ruolo della serotonina nel processo di controllo del dolore, ma questo documento è il primo ad analizzare il suo effetto sul prurito. I risultati di questo lavoro, ottenuti in esperimenti su topi, sono stati pubblicati sulla rivista Neuron. Lo stesso aumento di prurito durante i graffi è osservato negli esseri umani.Gli scienziati sperano che ulteriori ricerche li aiuteranno a capire come rompere questo circolo vizioso, che aiuterà molti pazienti che soffrono di prurito cronico.

Gli scienziati sono riusciti a portare topi che non hanno geni responsabili della produzione di serotonina. Quando una sostanza che ha causato prurito della pelle è stata iniettata in tali topi, i topi hanno prurito molto meno dei loro cugini con geni normali. "Questo è coerente con l'ipotesi che i segnali di dolore e prurito siano trasmessi attraverso diversi percorsi neurali, che, tuttavia, possono interagire tra loro", spiega il professor Chen. "Quando prude, il prurito è ridotto a causa del dolore. Ma quando il corpo risponde a questi segnali di dolore e secerne la serotonina, il prurito diventa più forte. "

E sebbene la serotonina sia responsabile dell'aumento del prurito, gli scienziati ritengono che non valga la pena di trattare il prurito bloccando la produzione di serotonina. La serotonina svolge molte importanti funzioni nel corpo. Partecipa ai processi di crescita, invecchiamento, metabolismo delle ossa e regola l'umore. Ad esempio, l'effetto di molti antidepressivi è dovuto alla loro capacità di aumentare i livelli di serotonina.Bloccare la produzione di serotonina può portare a gravi conseguenze negative per tutto il corpo.

Gli scienziati ritengono che sia possibile influenzare il processo dell'interazione della serotonina con i neuroni del midollo spinale, che sono responsabili della trasmissione dei segnali di prurito. Chen è riuscito a isolare i recettori agendo su quale serotonina attiva questi neuroni - questi sono i recettori chiamati 5HT1A. Si è scoperto che se si bloccano questi recettori nei topi, prurito molto meno.

"La sequenza delle azioni è questa: stai graffiando, e questo provoca una leggera sensazione di dolore. Il cervello produce serotonina per controllare il dolore. Tuttavia, la serotonina non solo riduce il dolore, ma attiva anche alcuni neuroni nel midollo spinale, agendo sui recettori 5HT1A, che porta ad un aumento del prurito ", dice il professor Chen.

Nel frattempo, gli scienziati stanno sviluppando nuovi metodi per il trattamento del prurito, l'unica cosa che possono consigliarti con sicurezza è di grattare meno le parti pruriginose della pelle - dopo tutto, questo sicuramente non ti porterà sollievo.

Guarda il video: AUCUN CHAMPIGNON NE survit A CE PUISSANT Remède NATUREL VOICI POURQUOI !!!

Lascia Il Tuo Commento