Il cervello femminile può diventare maschio

Gli scienziati americani hanno scoperto che dopo la nascita di un figlio, cellule nel DNA di una donna possono apparire nel cervello di una donna.

Cos'è il microchimerismo

Se durante la gravidanza, le cellule fetali entrano nel corpo della madre o le cellule della madre entrano nel feto, questo fenomeno è chiamato microchimerismo. È dimostrato che le cellule del feto sono preservate e si moltiplicano nel corpo della madre per diversi decenni. I potenziali effetti sulla salute della presenza di queste cellule non sono al momento completamente noti.

Ci sono prove che il microchimerismo maschile influisce sullo sviluppo del cancro e delle malattie autoimmuni nelle donne. Ad esempio, le cellule fetali riducono il rischio di sviluppare il cancro al seno, ma aumentano il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto. Inoltre, le donne che partoriscono almeno una volta hanno un rischio più basso di sviluppare l'artrite reumatoide rispetto alle donne non gravide.

L'essenza dello studio

Nel corso dello studio, gli scienziati hanno studiato campioni del cervello di 59 donne morte tra i 32 ei 101 anni. Il fenomeno del microchimerismo maschile si riscontra nel 63% delle donne. Le cellule con DNA maschile erano localizzate in diverse parti del cervello e persistevano per tutta la vita. La donna più anziana le cui cellule fetali furono trovate nel suo cervello aveva 94 anni.

33 su 59 donne hanno sofferto di malattia di Alzheimer. Nel cervello delle donne con questa malattia neurologica, c'erano un numero leggermente inferiore di cellule con DNA maschile. Una bassa concentrazione di cellule fetali è stata osservata in quelle parti del cervello che erano coinvolte nel processo patologico. Tuttavia, un piccolo numero di partecipanti allo studio e l'assenza di dati aggiuntivi non consentono di valutare la relazione tra le cellule fetali e il morbo di Alzheimer.

Guarda il video: Racconto di due cervelli sottotitoli in

Lascia Il Tuo Commento