Food-droga. Psillio - buccia utile

Lo psillio è un tipo di fibra comunemente usato come lassativo delicato che aumenta il volume delle feci.

Essendo fibra solubile, lo psillio è in grado di passare attraverso il sistema digestivo, non completamente disintegrando e non assorbito.
Assorbe l'acqua stessa e si trasforma in una sostanza viscosa utile per costipazione, diarrea, per controllare la pressione, il colesterolo e per combattere l'eccesso di peso.

Lo psillio è usato come lassativo, che aumenta il volume delle masse fecali e, di conseguenza, aiuta ad alleviare la stitichezza.
Come funziona? In primo luogo, si lega al cibo parzialmente digerito che proviene dallo stomaco all'intestino tenue. Aiuta quindi ad assorbire l'acqua, aumentando così le dimensioni e il contenuto di umidità delle feci. Il prodotto finale diventa più grande e più facile da passare.
Uno studio ha scoperto che lo psillio ha un effetto maggiore della crusca di frumento sull'umidità, sul peso totale e sulla consistenza delle feci.
Un altro studio ha dimostrato che l'assunzione di 5,1 g di psyclium due volte al giorno per due settimane contribuisce a un aumento significativo del contenuto di acqua nel peso delle feci, nonché al numero totale di movimenti intestinali in 170 pazienti affetti da stitichezza cronica.
Ecco perché l'assunzione di psillio contribuisce alla normale peristalsi.

Lo psillio agisce come integratore igroscopico che aumenta la densità delle feci e ne rallenta il passaggio attraverso il colon.
Uno studio ha dimostrato che la buccia di psillio ha contribuito a ridurre significativamente la diarrea in 30 pazienti sottoposti a radioterapia.
In un altro studio, otto persone sono state trattate per diarrea indotta da lattulosio con 3,5 grammi di psillio tre volte al giorno. Allo stesso tempo, il tempo di svuotamento gastrico in essi aumentava da 69 a 87 minuti e, di conseguenza, c'erano meno atti di defecazione.
Cioè, il psillio può sia prevenire la costipazione e ridurre la diarrea, contribuendo efficacemente a normalizzare la peristalsi in caso di problemi.

È dimostrato che gli integratori alimentari con fibre aiutano a controllare la risposta glicemica all'assunzione di cibo e a ridurre i livelli di insulina e zucchero nel sangue. Ciò è particolarmente vero per i tipi di fibre idrosolubili come lo psyllium.
In effetti, lo psyllium funziona meglio di altre fibre, come la crusca. Ciò è dovuto al fatto che le fibre che formano il gel possono rallentare la digestione del cibo, che aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue.
In uno studio, 56 uomini con diabete sono stati trattati con 5,1 grammi di psillio due volte al giorno per otto settimane. Il livello di zucchero nel sangue dopo il completamento del corso è diminuito dell'11%.
In un altro studio, i pazienti con diabete di tipo 2 che avevano ricevuto una dose maggiore di psillio per sei settimane (cinque grammi tre volte al giorno) hanno mostrato una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue del 29% durante le prime due settimane.
A causa del fatto che lo psillio è in grado di rallentare l'assorbimento del cibo, si raccomanda di essere assunto durante i pasti, piuttosto che separatamente, per un effetto più efficace sui livelli di zucchero nel sangue.
Si presume che una dose giornaliera di 10,2 grammi aiuti a ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

La cellulosa di tipo Psylyum, che aiuta a formare sostanze viscose, aiuta a controllare l'appetito e favorisce la perdita di peso.
In uno studio, 12 partecipanti sani hanno consumato 10,8 grammi di psillio immediatamente prima di un pasto.
Sentivano che lo svuotamento gastrico era in ritardo, circa tre ore dopo aver mangiato, e sentivano più a lungo la sazietà, circa sei ore dopo aver mangiato.
Un altro studio ha esaminato gli effetti di due dosi da 20 grammi in 17 partecipanti sani. Hanno preso una dose tre ore prima dei pasti, un'altra dose subito dopo i pasti.
I risultati indicano un aumento della sensazione di sazietà un'ora dopo il pasto e una diminuzione dell'apporto di grassi durante il giorno, rispetto al placebo.
Tuttavia, gli studi che esaminano la relazione diretta tra psillio e perdita di peso danno risultati contrastanti.
Uno studio ha rilevato che l'uso di una dieta a basso contenuto calorico di 16 settimane unita a tre grammi di psillio, due o tre volte al giorno, ha comportato una perdita di peso media di 4,52 kg e 4,6 kg, rispettivamente.
Inoltre, un altro studio ha dimostrato che l'aggiunta di psillio stesso, così come l'assunzione in combinazione con una dieta ricca di fibre, porta ad una significativa riduzione di peso, indice di massa corporea e percentuale di grasso corporeo.
Al contrario, altri studi non hanno confermato un effetto significativo sul peso corporeo.

Lo psillio può legarsi agli acidi grassi e colici, che contribuisce alla loro rimozione dal corpo.
Nel processo di sostituzione di questo acido colico perso, il fegato utilizza il colesterolo.Di conseguenza, i livelli di colesterolo sono ridotti.
Uno studio ha concluso che una diminuzione della sintesi dell'acido choleico e una diminuzione del colesterolo LDL ("cattivo") si sono verificati in 20 persone a cui sono stati somministrati 15 grammi di psillio al giorno per 40 giorni.
In un altro studio, 47 partecipanti sani hanno registrato una diminuzione del colesterolo LDL del 6% dopo aver assunto 6 grammi di psillio al giorno per sei settimane.
Inoltre, il psillio aiuta ad aumentare il livello di HDL (colesterolo "buono").
Ad esempio, dopo aver assunto 5,1 grammi di psillio due volte al giorno per otto settimane, c'è stata una diminuzione del colesterolo totale LDL, con un aumento del colesterolo HDL in 49 pazienti con diabete di tipo 2.
Infine, in un altro studio, a 125 pazienti con diabete di tipo 2 è stato somministrato psyllium alla dose di 5 grammi tre volte al giorno per sei settimane. I partecipanti allo studio hanno avuto un aumento del colesterolo HDL al 45,7%.
Un'analisi di 21 studi ha rilevato che una diminuzione del colesterolo totale e del colesterolo LDL era dose-dipendente. Ciò significa che il trattamento con una dose di 20,4 grammi di psillio al giorno era superiore a 3 grammi al giorno.

Aggiungendo alla tua dieta fibre idrosolubili come lo psillio, puoi ridurre i livelli di trigliceridi, la pressione sanguigna e il rischio di malattie cardiache.
In uno studio, è stato dimostrato che l'assunzione di 5 grammi di psillio tre volte al giorno per sei settimane ci ha permesso di ridurre i trigliceridi del 26% rispetto al placebo.
Inoltre, in 40 pazienti con diabete di tipo 2, i livelli di trigliceridi sono diminuiti significativamente dopo due mesi di trattamento con fibra di psillio.
Inoltre, grazie ad una dieta con l'aggiunta di 12 grammi di psillio di cellulosa, la pressione arteriosa sistolica è stata ridotta di 5,9 mm Hg. in 36 persone con pressione alta.
E infine, in un altro studio, in cui hanno partecipato pazienti obesi, è stato dimostrato che una dose giornaliera di 7 grammi per 12 settimane ha ridotto la pressione del 7% nelle prime sei settimane di somministrazione.

I prebiotici sono sostanze non digeribili che servono da cibo per i batteri intestinali e ne favoriscono la crescita. Si pensa che lo psillio abbia un effetto prebiotico.
Sebbene lo psillio sia resistente alla fermentazione, una piccola porzione di fibre di psillio può essere fermentata mediante esposizione a batteri intestinali.Come risultato di questa fermentazione, si producono acidi grassi volatili che hanno proprietà salutari.
Uno studio sottolinea che, grazie all'assunzione di 10 grammi due volte al giorno, la produzione di butirrato di acidi grassi volatili è aumentata durante 12 mesi.
Inoltre, a causa del fatto che il psillio viene fermentato più lentamente rispetto ad altre fibre, non vi è alcun aumento di gas e nessun disagio nell'intestino.
La ricezione di psyllium per quattro mesi ha ridotto i sintomi del disagio gastrointestinale nel 69% dei pazienti con colite ulcerosa.
Inoltre, la combinazione di psyllium e probiotici può essere particolarmente efficace nel trattamento della colite ulcerosa e della malattia di Crohn.

Lo psillio è ben tollerato dalla maggior parte di noi.
Dosi di 5-10 grammi al giorno non causano gravi effetti collaterali. Tuttavia, possono verificarsi contrazioni minori, formazione di gas o gonfiore.
Anche il psillio può rallentare l'assorbimento di alcuni farmaci. Pertanto, non è raccomandato prenderlo con altri medicinali.
Molto raramente possono verificarsi reazioni allergiche, ad esempio eruzioni cutanee, prurito, difficoltà a respirare a seguito del consumo del farmaco per via orale o per contatto con la pelle.

Guarda il video: Fast Food é Droga?

Lascia Il Tuo Commento