Il tuo futuro bambino sarà in salute?

I neonati sono completamente indifesi. Soffrono delle malattie più gravi e sono malati soprattutto perché ... sono nati dai loro genitori. Ad esempio, i genitori trasmettono loro malattie genetiche o la madre viola il regime di gestazione e forse la madre si ammala improvvisamente durante la gravidanza, che colpisce anche il piccolo. Pertanto, con tutta la cura dovrebbe essere presa l'opportunità di esplorare la salute del bambino il più presto possibile. Fino a quando non è nato ancora.

Come prevenire i problemi?

Le patologie e le malattie nei bambini possono essere molto diverse e molto gravi, ma se la cardiopatia congenita può essere corretta chirurgicamente, le anomalie di normalizzazione con prematurità utilizzando attrezzature speciali, quindi la nascita di un bambino con sviluppo fisico e psicologico, paralisi cerebrale, ritardo mentale e altri disturbi congeniti neurologici non sono suscettibili di correzione. E questo è un grosso problema. Pochi genitori sono disposti ad accettare con calma la nascita di un tale bambino, e ancora di più, di prendersi cura di lui, fornendogli un'adeguata assistenza medica, impegnandosi nella sua correzione mentale,allo stesso tempo credere nel meglio e non chiedere costantemente il cielo "per cosa"? Forse è per questo che molti genitori rifiutano i bambini malati, anche se la maggior parte di loro ha ancora il coraggio e l'enorme senso di responsabilità per educarli da soli. Particolarmente forti e particolarmente amorevoli, di regola, sono le madri che hanno custodito il figlio o la figlia da decenni, e quelle? ... Rimangono eterni figli, condannati a lavarsi, pettinarsi e nutrirsi con un cucchiaio per la vita, e in alcuni casi anche e cambia i loro pannolini. E questi bambini, che sono stati abbandonati dai loro genitori, determinati per il trattamento e il mantenimento dello stato, portano in collegi speciali un'esistenza molto vegetale, sdraiati in culle con i lati alti, praticamente non capiscono nulla di ciò che sta accadendo intorno, e nei casi peggiori, anche la sofferenza i dolori

Nel frattempo, oggi ci sono un sacco di metodi più recenti e di diagnostica neonatale (nei primi mesi dopo la nascita) e perinatale (nel periodo dello sviluppo prenatale). In particolare, molti metodi di diagnosi perinatale consentono anche agli stadi della gravidanza abbastanza precoci di determinare se il futuro bambino sarà minacciato dalle malattie che lo renderanno una persona inferiore.E decidere se partorire un bambino o se i genitori stessi possono interrompere la gravidanza. Il loro pieno diritto di decidere, ad esempio, che hanno bisogno di un figlio da parte di chiunque - con la sindrome di Down o l'oligofrenia, o che non vogliono dare alla luce un bambino in modo che lui e loro stessi soffrano.

Studi neonatali

Con il loro aiuto, è possibile esaminare a fondo un neonato al fine di individuare le cause di un numero di malattie e disfunzioni del sistema nervoso e soprattutto (soprattutto) differire in gravità e localizzazione del danno cerebrale: gonfiore, ischemia, idrocefalo, emorragia, atrofia, ecc. Sono la causa più frequente di morte dei neonati e, se non addirittura la morte, di gravi conseguenze per la salute dei bambini.

Uno dei metodi che determinano tali anomalie è, per esempio, la neurosonografia, un metodo di visualizzazione ecografica del cervello di un bambino appena nato e un bambino in età precoce (fino a 1 anno). Un certo numero di deviazioni funzionali rilevate nel tempo utilizzando questo e altri metodi (ultrasuoni, reografia, ecc.) Può essere corretto utilizzando preparazioni speciali.Pertanto, la percentuale di pazienti nel periodo neonatale dei bambini è significativamente ridotta entro l'anno della loro vita. Sebbene non tutte le deviazioni siano naturalmente ammissibili al trattamento. Ad esempio, il più sfavorevole nelle previsioni sono i cosiddetti. emorragie peri- e intraventricolari, che di solito si verificano nei bambini prematuri, in cui il sangue si diffonde in un numero di regioni del cervello. Sono pieni di complicazioni come paralisi cerebrale, idrocefalo, ritardo psicomotorio e, nei casi più gravi, morte. Ma anche con una diagnosi del genere, un'adeguata terapia iniziata nel tempo (normalizzazione del flusso sanguigno cerebrale, pressione intracranica e arteriosa, modalità di ventilazione polmonare, ecc.) Consente di curare fino al 90% dei bambini con polmoni, circa il 60% con media e fino al 15% dei bambini con gravi emorragie.

Se i genitori dopo la dimissione dall'ospedale di maternità sono preoccupati almeno per una piccola entità del comportamento del bambino, e in particolare:

  • segni di iper irritabilità
  • grido cambia
  • rigonfiamento di fontanella grande o sua tensione
  • movimento anormale dei bulbi oculari
  • disturbi del movimento o convulsioni
  • rigurgito persistente, feci instabili
  • perdita pronunciata del peso corporeo
  • disturbi della termoregolazione (alta o bassa temperatura)

Immediatamente dovresti cercare aiuto medico e chiedere di condurre tutti gli studi possibili sul sistema nervoso.

Studi perinatali

Gli studi intrauterini sono finalizzati principalmente alla registrazione dell'ipossia cronica e acuta del feto, che è spesso la causa di molti disturbi del sistema nervoso centrale. I metodi di ricerca perinatale sono i seguenti:

  • studio del profilo biofisico del feto: studio della sua attività cardiaca, della sua attività motoria e respiratoria, del tono muscolare, della quantità di liquido amniotico, del grado di maturità della placenta, ecc .;
  • la dopplerometria del flusso sanguigno fetale consente l'analisi delle curve della velocità del flusso sanguigno nelle arterie uterine, nelle arterie ombelicali, nell'aorta e nell'arteria cerebrale media del feto e nell'identificare una pronunciata violazione della circolazione del sangue placentare fetale nella madre.
  • La fetometria a ultrasuoni e la placentometria (determinazione ecografica delle dimensioni del feto e della placenta), insieme agli studi sul flusso ematico utero-placentare e fetale-placentare, consentono di rilevare l'ipossia cronica nelle fasi iniziali.

L'ipossia stabilita serve da indicazione per parto con taglio cesareo, ma anche questo non salva sempre il bambino dalle patologie successive del sistema nervoso centrale. Cosa significa? Ciò significa che tutti gli sforzi, i futuri genitori e medici dovrebbero concentrarsi anche su studi precedenti sulla salute del feto - cioè, la precoce fetogenesi e l'embriogenesi nel primo trimestre di gravidanza. Per identificare tutti i rischi all'inizio della gravidanza, devono essere eseguiti i seguenti studi:

  • consulenza genetica
  • studi per identificare l'infezione intrauterina
  • ecografia dinamica, incluso transvaginale

Sembrerebbe - perché controllare "nel caso" l'embrione da genitori perfettamente sani? Il fatto è che 10 anni fa solo le donne in gravidanza di età superiore a 35 anni (il rischio di avere un figlio con sindrome di Down) e quelle che hanno già bambini con anomalie congenite dello sviluppo e patologie ereditarie erano considerate un gruppo a rischio. Sono stati esaminati. E poi hanno condotto uno studio statistico sui bambini con patologie, e hanno scoperto che in questi gruppi a rischio nascono solo il 10% di questi bambini.Il restante 90% è nato in quelle famiglie in cui, a quanto pare, non c'era il minimo motivo per chiedere aiuto ai genetisti e esaminare l'embrione nelle fasi iniziali. Ciò ha dato impulso a ulteriori lavori per espandere il gruppo a rischio. Secondo i suoi risultati, coloro che sono necessariamente inviati alla consulenza genetica, è diventato molto di più.

Le indicazioni sono:

  • interruzione anticipata della gravidanza
  • rischi professionali, fattori ambientali avversi
  • storia di aborti
  • infezioni virali durante la gravidanza
  • età della madre oltre 35 anni
  • cattive abitudini (alcolismo, tossicodipendenza)
  • la presenza nella famiglia di un bambino con malformazioni congenite
  • malattie ereditarie in famiglia
  • farmaco nelle prime fasi della gravidanza
  • matrimoni di parentela

Cosa è richiesto ai genitori? Niente di complicato! La mamma dovrebbe essere registrata in tempo in consultazione. Anche se ci sono code e "prove di inseguimento", sono necessari test, prima di tutto, per monitorare la salute della madre stessa e del suo feto. In una conversazione con un medico, non nascondere nulla del tuo stile di vita, la storia delle precedenti gravidanze, la presenza di parenti con gravi malattie, ecc.Seguire tutte le istruzioni del medico per quanto riguarda la routine quotidiana e nutrizione e cautela.

Arriva il momento della maternità responsabile, e d'accordo, è giunto il momento!

Guarda il video: FAI IL TEST! Come sarà il Tuo Futuro? Che vita farai? Chi sarai?

Lascia Il Tuo Commento