Controllo dei cosmetici in Russia

Cosmetici europei

Molti cosmetici sono importati in Russia dall'estero. Ad esempio, i prodotti dell'azienda francese L'Oreal, l'italiano Cliven, il tedesco Bubchen (cosmetici per bambini). Nei paesi dell'UE, tutti i produttori di cosmetici sono guidati dalla direttiva sui cosmetici 76/768 / CEE. Questa direttiva elenca le norme che i prodotti profumeria-cosmetici devono rispettare.

Al fine di avviare la produzione di prodotti cosmetici, è necessario ottenere documenti che danno tale diritto. Gli organismi di certificazione controllano il luogo di produzione, confermano che tutti gli standard sanitari e i parametri tecnici sono stati osservati lì. Dopo questo, inizia la produzione.

La composizione del prodotto dovrebbe includere solo ingredienti autorizzati. In tutti i paesi esiste un elenco di sostanze proibite o permesso in quantità strettamente limitate di sostanze. Negli Stati Uniti, una tale lista è la Food and Drug Administration. Il Giappone ha le sue regole. La Russia usa il sistema europeo.

Lo stato non interferisce con la produzione di cosmetici nei paesi dell'Unione Europea.Si ritiene che un produttore che utilizza componenti autorizzati durante la produzione certificata produrrà un prodotto di qualità.

Naturalmente, lo stato ha il diritto di verificare se il prodotto che è stato commercializzato non contiene sostanze tossiche, indipendentemente dal rispetto delle norme sugli ingredienti limitati. Ma questo è un diritto, non un obbligo. La verifica non è sempre.

Tuttavia, se si scopre che una certa azienda ha prodotto un prodotto con un effetto dannoso, sarà privato della licenza per fabbricare tutti i suoi prodotti.

Quando si importano prodotti cosmetici oltre confine, ogni lotto di prodotti viene controllato e viene rilasciato un certificato di qualità che conferma la sicurezza di ogni lotto.

In alcuni casi, quando un produttore straniero prevede di vendere i suoi prodotti in Russia in anticipo, certifica il suo prodotto secondo gli standard adottati in Russia. La certificazione è effettuata da specialisti russi.

Come vengono testati i prodotti?

Sulle etichette dei prodotti cosmetici si possono trovare iscrizioni su vari tipi di test. Ad esempio: "Dermatologicamente testato". O "Ipoallergenico".Tutti questi test sono condotti dal produttore. Non sono affiliati con organizzazioni di esperti indipendenti. Un "ipoallergenico" significa che il prodotto non contiene sostanze che sono noti per causare allergie. Ma tali sostanze non sono autorizzate per l'uso e, pertanto, non dovrebbero essere contenute in alcun prodotto. Questo non significa che le persone che sono inclini alle allergie non avranno una reazione a qualsiasi componente consentito - incluso uno che fa parte di un rimedio "ipoallergenico".

In Russia, le cose sono in qualche modo diverse. Il produttore nazionale deve ricevere sia un certificato per la produzione di profumi e cosmetici, sia un certificato per ogni singolo prodotto. Nel caso in cui diversi prodotti abbiano una composizione e una tecnologia di produzione simili, è consentito il contributo di un massimo di 5 articoli a un certificato. Alla fine di un certo periodo, il produttore deve essere ricertificato.

I test sugli animali sono consentiti in Russia, ed è così che i cosmetici vengono testati per la tossicità. Il test passa nelle seguenti aree:

1. Il tratto gastrointestinale (con l'introduzione di fondi nel tratto gastrointestinale, l'animale non dovrebbe morire).

2. Reazione cutanea.

3.La capacità di penetrare nella pelle (i cosmetici non dovrebbero penetrare nel sangue).

4. Effetti sulle mucose.

Inoltre, viene eseguito il seguente controllo:

1. Purezza microbiologica (i microrganismi patogeni e le spore fungine non devono superare l'MPC specificato (concentrazione massima ammissibile).

2. Proprietà organolettiche (colore, odore, consistenza, pH, alcalinità, stabilità di un cosmetico).

3. Composizione chimica (il prodotto non deve contenere sostanze tossiche come piombo, mercurio, ecc.). Circa 400 sostanze sono vietate per l'uso.

Il produttore può anche essere sottoposto a certificazione volontaria (non annullando l'obbligo), per confermare che il prodotto ha le proprietà dichiarate del consumatore.

Il decreto russo sulla certificazione dei prodotti cosmetici * offre vari schemi di certificazione a seconda del prodotto. Alcuni schemi includono sia un'analisi della produzione, un'analisi dei prodotti presi dal produttore e un'analisi dei prodotti presi dal venditore. Pertanto, i prodotti che entrano nel mercato russo sono soggetti a un controllo abbastanza rigoroso.

Come distinguere un falso?

Un problema serio è la contraffazione di prodotti cosmetici con documenti falsi. Nel mercato della profumeria e della cosmesi, secondo alcuni esperti, i falsi rappresentano la metà di tutti i beni. È vero, questo è il caso peggiore della profumeria: l'80% dei profumi venduti a Mosca sono di dubbia provenienza.

Per la vendita di contraffazioni prevede una multa. È 1-2 mila rubli per gli individui e 10-20 mila rubli - per le persone giuridiche. Venditori senza scrupoli non fermano questa multa.

Il rischio di ottenere prodotti cosmetici falsi è aumentato se acquisti:

  • "Con le mani"
  • Sul mercato
  • Nel chiosco
  • Attraverso Internet

I fabbricanti di falsi stanno diventando più sofisticati e non vi è alcuna garanzia al cento per cento, a meno che non si acquistino merci in un negozio specializzato di un produttore. Tuttavia, quando acquisti cosmetici, presta attenzione a quanto segue:

  • Il nome Deve essere scritto correttamente, senza errori. Ad esempio, Chanel (dopo una "n"), e non Canale (dopo due).
  • Adesivi ed etichette in russo. Sono su tutti i prodotti importati legalmente.Se mancano, è un falso o contrabbando.
  • Etichette di posizione L'incuria nelle etichette, ad esempio, quando sono incollate al contrario, dovrebbe essere allarmante.
  • Un elenco di tutti gli ingredienti sull'etichetta. Anche se non hai intenzione di leggerlo dall'inizio alla fine, fai attenzione alla sua disponibilità. Se manca, probabilmente stai tenendo un falso.
  • Data di scadenza Questo prodotto non dovrebbe essere scaduto.
  • Aspetto della confezione. Dovrebbe essere intero, non aperto, non strofinato, con un sigillo chiaro.
  • Prezzo. Se è significativamente inferiore al prezzo normale di prodotti simili dichiarati sull'etichetta dell'azienda, molto probabilmente è un falso.

"Approvato dalla National Alliance of Dermatologists and Cosmetologists"

Il programma di valutazione di esperti con la fornitura del marchio "Approvato dalla National Alliance of Dermatologists and Cosmetologists", riferito a importanti progetti del NACC, è iniziato nel 2007.

Il marchio "Approvato dalla National Alliance of Dermatologists and Cosmetologists" (con il diritto di collocamento sui prodotti) viene assegnato sulla base dell'esame professionale di un tipo specifico di prodotto. Una domanda può essere presentata da qualsiasi produttore (o rappresentante di un produttore) che opera nel territorio della Federazione Russa e che ha subito la certificazione obbligatoria dei prodotti (tecnologia).

La decisione sulla concessione del marchio è presa collettivamente dal Consiglio del marchio, che comprende esperti nel campo della dermatologia e cosmetologia. La composizione del cartello è approvata dal Consiglio di amministrazione della National Alliance of Dermatologists and Cosmetologists.

Per condurre un esame professionale, l'Alleanza Nazionale di Dermatologi e Cosmetologi invita periodicamente esperti indipendenti che partecipano ai lavori del Consiglio del Segno.

Durante l'esame sono valutati:

  • Sicurezza dell'uso di droghe per persone, animali, piante e ambiente.
  • Conformità delle proprietà reali dei prodotti con quelle dichiarate nella pubblicità e sull'imballaggio.
  • Efficienza e qualità del prodotto nell'uso pratico.

Maggiori informazioni possono essere trovate sul sito ufficiale della National Alliance of Dermatologists and Cosmetologists. www.nadc.ru.

-

*Risoluzione dello standard statale della Federazione russa del 2 febbraio 2001 n. 11 "Approvazione e attuazione delle norme per la certificazione della profumeria e dei prodotti cosmetici" (modificata il 18 giugno 2002)

Guarda il video: Alta Cosmesi: il Laboratorio di Controllo Qualità Chimico-Fisica di UNIQUEpels

Lascia Il Tuo Commento