Aneurisma vascolare cerebrale

Cos'è l'aneurisma cerebrale, quali sono i suoi sintomi e come trattarlo.

Cos'è un aneurisma cerebrale?

L'aneurisma dei vasi cerebrali è un'espansione patologica delle pareti dei vasi sanguigni attraverso cui il sangue scorre al cervello. Nel tempo, la pressione all'interno dell'aneurisma può portare alla sua espansione e persino alla rottura.

Ci sono diversi motivi per lo sviluppo dell'aneurisma, ma uno dei più frequenti è l'ipertensione. A causa della pressione esercitata sulle pareti dell'aneurisma, diventano più sottili e stratificati. Sebbene l'aneurisma possa svilupparsi a qualsiasi età, è più comune nelle persone anziane.

Aneurismi dei vasi cerebrali non sono rari, ma, di regola, è una malattia asintomatica. Alcuni pazienti mostrano segni di rottura dell'aneurisma, a seguito del quale il paziente necessita di assistenza medica.

Quando si rompe l'aneurisma, si verifica la cosiddetta emorragia subaracnoidea. Lo spazio subaracnoideo è una cavità tra le corde morbide e ragno del cervello e del midollo spinale, pieno di liquido.I vasi sanguigni del cervello passano attraverso quest'area e, quando l'aneurisma si rompe, il sangue scorre nello spazio subaracnoideo, mescolandosi con il liquido cerebrospinale.

Sintomi tipici

La complicazione più frequente di un aneurisma cerebrale è la sua rottura, causa emorragia subaracnoidea. Un classico sintomo della rottura dell'aneurisma è un mal di testa improvviso, acuto e doloroso. I pazienti spesso lo descrivono come il "più terribile mal di testa nella vita".

Il mal di testa può essere accompagnato da altri segni di irritazione del sistema nervoso: torcicollo (diventano duri), intolleranza alla luce intensa, nausea e vomito. Nei casi più gravi, il sanguinamento può portare a coma o morte improvvisa. Sfortunatamente, una percentuale significativa di pazienti dopo la rottura dell'aneurisma muore prima che possano essere portati in ospedale.

diagnostica

Di regola, l'aneurisma non si manifesta in alcun modo fino a quando non si verifica la sua rottura. Dopo la comparsa dei sintomi di rottura, la TC viene eseguita per rilevare l'emorragia subaracnoidea. In alcuni casi, quando non è possibile eseguire una scansione TC, o non ci sono evidenti tracce di sangue nelle immagini, viene eseguito un prelievo midollare. Durante la puntura, viene prelevato un campione del liquido cerebrospinale.

Il fluido viene esaminato per sangue o prodotti di decomposizione. Durante questa procedura, un piccolo ago viene inserito nel canale spinale e il liquido cerebrospinale viene raccolto.

A volte un aneurisma cerebrale viene rilevato per caso - quando si effettuano indagini relative ad altre malattie. Ad esempio, a un paziente affetto da mal di testa viene offerto di sottoporsi a una TC o alla risonanza magnetica e durante le procedure viene rilevato un aneurisma.

In ogni caso, la diagnosi finale di aneurisma cerebrale è solitamente confermata durante uno dei tipi di angiografia cerebrale. L'angiografia tradizionale è l'inserimento di un catetere nell'arteria della gamba e il suo passaggio alla nave interessata. Quindi, una sostanza radiopaca viene iniettata per visualizzare i vasi sanguigni, seguita da diversi raggi X. Tale studio consente un'analisi molto dettagliata dell'anatomia dei vasi cerebrali e della diagnosi di aneurisma.

Attualmente, alcune cliniche usano una forma meno invasiva di angiografia - angiografia TC.Durante lo studio, l'agente di contrasto viene semplicemente iniettato nel paziente per via endovenosa. Nel processo della sua introduzione, viene fatta una serie di scansioni dell'area investigata. In seguito, mediante la ricostruzione multiplanare e tridimensionale del computer, il medico analizza le immagini ottenute dall'erogazione di sangue al cervello.

trattamento

Il trattamento di un aneurisma cerebrale dipende dal suo tipo e posizione, nonché dalle condizioni generali del paziente. Il medico curante esamina ogni singolo caso e seleziona il corso di trattamento più appropriato.

Come già accennato, ci sono diverse opzioni di trattamento per l'aneurisma. Si raccomanda ai pazienti con aneurisma asintomatico di monitorare continuamente le loro dinamiche di crescita e i loro sintomi. Inoltre, il medico può suggerire trattamenti alternativi (vedi sotto). Ma il paziente prende la decisione - dopo aver discusso con il medico curante di tutte le opzioni possibili.

Esistono due forme primarie di trattamento per la maggior parte dei tipi di aneurismi, sebbene in casi speciali possano essere necessari altri tipi di terapia. Se un aneurisma si rompe, il trattamento di solito mira a prevenire il risanguinamento.

Il modo tradizionale di trattare l'aneurisma è il clipping. Per raggiungere l'aneurisma, viene praticato un buco nel cranio. Sulla base dell'aneurisma imporre una speciale clip di metallo. Pizzica il lume dell'aneurisma in modo tale da prevenire la pressione sanguigna sulle sue pareti. Se correttamente installato, la clip impedisce un'ulteriore crescita o rottura dell'aneurisma.

Un nuovo tipo di trattamento, l'occlusione endovascolare, è un'alternativa alla chirurgia e viene eseguita all'interno dei vasi sanguigni. Un catetere viene inserito nell'arteria grande, di solito nella gamba, e spostato verso l'aneurisma. Quindi piccole spirali metalliche sono collocate all'interno dell'aneurisma, che lentamente lo riempiono dall'interno in modo che il sangue smetta di premere contro le pareti.

Vi è molta polemica su quale metodo di trattamento dell'aneurisma cerebrale sia migliore: ritaglio chirurgico o occlusione endovascolare. Entrambi i metodi hanno i loro vantaggi e svantaggi. Il metodo di trattamento per ciascun paziente è scelto individualmente, in base alla specificità del caso e dopo aver discusso tutte le domande con il medico curante con il paziente e la sua famiglia.

Guarda il video: Aneurisma cerebrale: chirurgia

Lascia Il Tuo Commento