Sete di carboidrati: una manifestazione di depressione?

Che cosa ti succede dopo una dura giornata di lavoro o una brutta giornata con il tuo coniuge? Vai all'armadio dove sono conservati i biscotti fatti in casa o immediatamente al panificio dietro l'angolo? O forse ogni giorno alle 16:00 puoi essere catturato al distributore automatico, dove ti compri di nuovo un pacchetto di biscotti o un dolce bar?

Non devi sopportare depressione. Impara a capire i suoi sintomi - dalla tristezza ai sentimenti di disperazione e mal di testa

Se qualcuno di questi scenari riguarda te, non sei il solo. Molti di noi hanno bisogno di carboidrati, soprattutto come biscotti, caramelle o gelati, se siamo turbati, stanchi o depressi.

"Le voglie di carboidrati fanno parte della nostra vita quotidiana", osserva Judith Wurtman, dottoranda, ex dipendente del MIT e co-autrice di Diet With Serotonin. Insieme a suo marito, il professor Richard Wurtman, ha dedicato molti anni allo studio dei carboidrati e dei loro effetti sull'umore e sulla depressione.

I Wurthmans pubblicarono il loro sensazionale articolo sul problema dei carboidrati nella rivista Scientific American nel 1989. Sono convinti che la passione per i carboidrati sia associata al livello dell'ormone serotonina, che è responsabile della buona salute, la cui mancanza nel corpo causa, tra le altre cose,cattivo umore e diminuzione della concentrazione

Tuttavia, non tutti gli esperti condividono pienamente questa opinione. Alcuni tendono a pensare che l'umore depresso e le voglie per i dolci siano più probabilmente associati a influenze esterne, per esempio, un calo degli indici azionari o semplicemente un'abitudine.

Il dott. Wurtman sostiene che la brama di carboidrati è associata a una diminuzione degli effetti sul corpo della serotonina.

"Abbiamo scoperto molti anni fa che molte persone hanno voglia di carboidrati tra le 15:30 e le 17:00 ogni giorno", dice, "e mi sembra che la tradizione inglese di bere il tè con qualcosa di gustoso sia nata in quel momento come risposta a questa sfida. In realtà, questo è un vero fenomeno neurochimico ", afferma il dott. Wurtman.

Ma questa affermazione causa scetticismo.

Così, Edward Abramson (Edward Abramson, PhD), psicologo e professore onorario alla California State University, scrive nel suo libro "Nutrizione emozionale" che la connessione tra questi fenomeni non è così forte o ovvia.

"Lo scoraggiamento può raggiungerti, anche perché hai perso denaro in borsa", dice lo scienziato. "In altre parole, la depressione è causata da un evento esterno e non (solo) da una diminuzione dei livelli di serotonina.È possibile che la serotonina sia ridotta sotto l'influenza di qualche evento esterno, e non viceversa: il livello di serotonina è diminuito e la persona è stata attratta dal dolce ".

Forse, ritiene Abramson, la brama dei carboidrati è legata a un'abitudine imparata in tenera età. Quindi, alcune donne potrebbero essere insegnate fin dall'infanzia che la rabbia è un'emozione inaccettabile, e invece di dare sfogo ai suoi sentimenti, si lancia su dolci, come i biscotti, perché era abituata a farlo fin dall'infanzia, è possibile che sotto l'influenza di uno dai genitori.

La brama di carboidrati può essere una conseguenza di alcune diete, afferma Evelyn Tribal, una nutrizionista di Newport Beach in California e autrice di Cooking Healthy Food at Home.
Conosce un sacco di persone che seguono diete ricche di proteine ​​e povere di carboidrati e che sono assetate di carboidrati.

"È improbabile che qualcuno voglia uccidere una persona a causa di una porzione di broccoli, ma a causa di un pezzo di pane, potrebbe benissimo essere. E questo è un chiaro segnale che il corpo ha bisogno di carboidrati. E non c'è nulla di anormale in questa brama ", dice il dott. Tribal.

Diversi studi scientifici hanno rivelato i seguenti fatti interessanti sui fan avidi di carboidrati.

Quindi, è stabilito che gli amanti dei carboidrati possono consumare 800 calorie in più ogni giorno rispetto ad altre persone. Ma anche se molti fan dei carboidrati sono pieni o addirittura obesi, altri controllano il loro peso attraverso sport attivi, mangiando meno cibo durante i pasti regolari o passando a cibi a basso contenuto di grassi come carboidrati, come i popcorn.

Gli scienziati del Rush University Medical Center di Chicago hanno scoperto che i fan dei carboidrati che soffrono di umori moderatamente depressi mostrano spesso una tendenza all'automedicazione. Studiando un gruppo di donne obese conosciute per i loro carboidrati, offrivano loro una scelta di bevande ad alto contenuto proteico o ad alto contenuto di carboidrati e, di conseguenza, quando i soggetti erano nel peggiore stato d'animo, spesso preferivano i carboidrati alle proteine. Inoltre, una bevanda a base di carboidrati li ha aiutati a far fronte a un cattivo umore.I fan dei carboidrati si sentono meglio circa 20 minuti dopo aver mangiato qualcosa dai loro cibi preferiti. Quando si mangiano carboidrati, il corpo produce più serotonina, un ormone del piacere, la cui produzione aumenta drammaticamente nei pazienti che assumono antidepressivi. Il consumo di carboidrati, dice il ricercatore, non è altro che un tentativo di far fronte a un umore depresso.

Spinta ai carboidrati: normale o no?

Wurtman invita tutti ad analizzare le loro voglie per i carboidrati.

Hai voglia di carboidrati solo quando vedi qualcun altro mangiare quello che ti piace? In questo caso, lei dice, semplicemente soccombe all'effetto del suggerimento.

Oppure questo desiderio sorge quando devi avere degli affari spiacevoli, come un bilancio sui tuoi conti bancari, e ti senti sollevato per soddisfare la tua fame? In questo caso, probabilmente stai facendo ciò che viene chiamato "auto-guarigione". La tua serotonina è all'altezza, e tu fai ciò che segue, dice Wurtman.

Inoltre, il desiderio di gustare il tuo snack preferito nel pomeriggio è normale, dice Wurtman, e questo non indica affatto la depressione."La ragione che ci costringe a" curare "con i carboidrati verso la fine della giornata non è che la vita sia dura e piena di delusioni, ma che questo è un normale ciclo quotidiano".

Quindi, quando la voglia di carboidrati diventa veramente eccessiva? Se stai vivendo questa brama costantemente e sei pronto a liberarti per farti un pasto ricco di carboidrati, dovresti probabilmente cercare un aiuto professionale da parte di professionisti del settore medico.

Il Dr. Wurtman ricorda una storia con una donna che ogni settimana - e molte volte alla settimana - non poteva evitare di comprare la sua torta al cioccolato preferita con le nocciole nella sua pasticceria preferita. Se non era possibile raggiungere la pasticceria in auto, era pronta a raggiungerla con qualsiasi mezzo, anche a piedi qualche isolato nel buio, nonostante il maltempo.

Un desiderio appassionato e persistente di questo tipo può segnalare non la depressione, ma un comportamento non convenzionale di fantasia. E in questo caso, forse, si dovrebbe cercare l'aiuto psichiatrico, dice Wurtman. E se il tuo umore non migliora, nonostante i carboidrati consumati, dovresti probabilmente consultarti con il tuo medico.

Sete di carboidrati: accettare o combattere?

Anche se sei un fan accanito di carboidrati, puoi, dicono gli esperti, imparare come vivere con questo attaccamento - con effetti negativi sulla salute o sulla vita.

Calcola il tempo per i pasti regolari in modo che coincida con l'inizio della tua voglia di carboidrati. Come dicono gli esperti, questo è esacerbato durante il giorno. Pertanto, prepara le tue colazioni e i tuoi pasti sani e salutari e lascia che includano alimenti ricchi di proteine. Verso sera, verso le 16:00, quando il sole e il tuo umore iniziano a diminuire, concediti uno spuntino a base di carboidrati, come popcorn o cereali per la colazione, consiglia Wurtman. Bene, per cena, prova il riso o la pasta.

Quando si sceglie un alimento ricco di carboidrati, sii prudente. Non scegliere sempre lo stesso cioccolato, consiglia Wurtman. Preferisci cracker a basso contenuto di grassi o salatini salati secchi. Hanno ciò di cui il tuo corpo ha bisogno: carboidrati, ma senza grasso in eccesso.

Non comprare nel crescente senso di colpa, dice l'esperto. Un periodo così basso di carboidrati induce alcune persone a sentirsi in colpa."Ma non c'è niente di sbagliato nel mangiare qualcosa di carboidrato o anche mangiare una cena intera come questa. La cosa principale era che si trattava di un pasto a basso contenuto di grassi.

Concentrarsi sui carboidrati, che sono chiamati "cibo lento". Pensa a come morderai un pezzo, e non tanto che la tua bocca fosse piena ...

Uno dei piatti preferiti di Tribal Bowl è la cioccolata calda. "Qui troverai entrambi i carboidrati nel latte e nella cioccolata dolce, ma non impazienti di spegnere la cioccolata calda. Lo assapori un sorso ... ".

Guarda il video: 12 Segnali Che Stai MAngiando Troppo Zucchero

Lascia Il Tuo Commento