Premio Nobel per la medicina assegnato per un nuovo trattamento per il cancro

© AFP 2018 / Jonathan Nackstrand

A Stoccolma, ha ricevuto il premio Nobel per la medicina e la fisiologia. Il premio è andato all'americano James Allison e al giapponese Tasuku Hongjo "per aver aperto la terapia contro il cancro sopprimendo la regolazione immunitaria negativa". Diciamo cosa è e se significa che il cancro sarà presto sconfitto.

Qual è l'essenza di questa terapia?

nostro immunità costantemente alla ricerca e alla distruzione di una minaccia: batteri, virus, parassiti, ecc. Ma quando una persona ha il cancro, questo sistema fallisce: le sue cellule mutate "imbrogliano" e sopprimono l'allarme. Per questo motivo, il lavoro del sistema immunitario viene inibito e il tumore cresce.

Allison e Honjo hanno trovato un modo per prevenirli: grazie alla loro ricerca, i nuovi farmaci stanno interferendo cancro "nascondi" dall'immunità. Di conseguenza, il corpo inizia a combattere la malattia molto più efficacemente.

È davvero una scoperta così importante?


Sì, sembra, questa è una vera svolta nell'oncologia clinica. Almeno, il premio Nobel ha twittato: "Prima delle scoperte fatte dai vincitori del premio 2018, i progressi nella terapia antitumorale erano modesti, la terapia del checkpoint immunitario ha rivoluzionato il trattamento del cancro e abbiamo imparato che la malattia è gestibile".

Molti scienziati hanno parlato nello stesso modo:

"Solo 10 anni fa, il melanoma metastatico era praticamente incurabile Ora, grazie al lavoro di Allison e Honjo, i pazienti hanno una vera speranza" - Charlie Swanton, capo medico presso la Cancer Research UK.

"Il lavoro svolto da Jim e Honjo è così epocale che molti hanno aspettato per alcuni anni quando hanno finalmente ottenuto il Nobel" - Sergio Quesada, professore all'University College di Londra.

"Questa terapia non aiuta tutti, ma ha già salvato molte vite", Dan Denis, professore all'Università di Manchester.

"In clinica oncologia questo è uno dei più grandi eventi della storia "- Mikhail Maschan, vicedirettore del Centro di Ematologia Pediatrica, Oncologia e Immunologia intitolato a Dima Rogachev.

Quando sarà disponibile l'immunoterapia per tutti?

Diversi farmaci sono già stati rilasciati: aiutano con il melanoma, il cancro del polmone non a piccole cellule e il tumore alla vescica. Ora vengono attivamente testati in altri tipi di cancro - quindi, forse, la gamma di applicazioni si espanderà presto. tale medicina ci sono in Russia, ma sono molto costosi: più di un milione di rubli per il corso (e ne avranno bisogno diversi).

Finora, questi farmaci non possono essere definiti una panacea, ma con il loro aiuto, i pazienti guariscono anche in tali fasi di cancro che prima erano considerate incurabili. Gli scienziati ritengono che questa sia solo la "punta dell'iceberg" e le principali scoperte sono ancora in anticipo. Forse nei prossimi anni apprenderemo nuovi trattamenti più accessibili ed efficaci.

Finora, il miglior metodo per combattere il cancro è la diagnosi precoce. I russi possono farlo a spese del budget: per ulteriori informazioni sulle cure mediche gratuite, diciamo nell'articolo "La politica OMS: quali servizi medici dovrebbero essere forniti gratuitamente nel 2018".

Lascia Il Tuo Commento