Paratonsillite: cause, sintomi e trattamento

La paratonsillite è un processo infiammatorio purulento nel tessuto connettivo lasso e nei tessuti molli che circondano la tonsilla. Ci sono anche altri nomi per questa malattia - ascesso peritonsillare, peritonsillite, mal di gola flemma, ma non sono in grado di riflettere pienamente la sua essenza.

Questa patologia è uno dei principali posti tra le malattie della faringe dalla gravità. L'infiammazione del tessuto paratonsillare può verificarsi a qualsiasi età. Tuttavia, nei bambini e negli anziani, è raro.

sintomi

In caso di peritonsillite, i cambiamenti infiammatori nella fibra peri-almidiale possono essere a differenti stadi di sviluppo. A questo proposito, è consuetudine distinguere tre forme cliniche:

  • infiltrativa;
  • edematosa;
  • ascesso.

Di questi, i primi due sono raramente rilevati, il secondo rappresenta circa l'80-85% dei casi. Ma, in realtà, sono tutte fasi di un singolo processo.

Se la malattia è preceduta da una patologia delle tonsille, le prime lamentele compaiono in una persona dopo alcuni giorni dopo la cessazione dell'infiammazione.

I principali sintomi della malattia sono:

  • intenso dolore unilaterale (nel 10% dei casi bilaterali) alla gola, aggravato dalla deglutizione e dall'estensione nell'orecchio e nei denti;
  • peggioramento delle condizioni generali - febbre a numeri febbrili, mal di testa, debolezza, malessere;
  • salivazione eccessiva (a causa del dolore, il paziente non ingoia la saliva e fluisce fuori dall'angolo della bocca);
  • odore acuto e sgradevole dalla bocca;
  • discorso biascicato;
  • l'incapacità di aprire completamente la bocca (contrazione convulsiva dei muscoli masticatori, che indica la maturazione di un ascesso);
  • dolore quando si gira il collo e la testa (danni ai muscoli del collo e alla faringe);
  • violazione della deglutizione (soffocamento quando si cerca di ingoiare cibo liquido).

Con l'avanzare della malattia, l'intossicazione e l'aumento del mal di gola, il sonno è disturbato. Il paziente prende una posizione forzata, cercando di alleviare un po 'le sue condizioni (mezzo seduto con la testa inclinata verso il basso e lateralmente o sdraiata su un fianco). A causa del dolore lancinante, sta morendo di fame.

Se l'ascesso viene aperto indipendentemente (per 4-6 giorni), allora la condizione generale può migliorare. Ma a causa della presenza profonda di una lesione, il pus non viene sempre fuori, ma può diffondersi negli spazi fibrosi del collo. Con un decorso prolungato, un'infiltrazione di pus può manifestarsi solo dopo 14 o più giorni dall'inizio della malattia.

trattamento

Nella fase iniziale della peritonsillite il trattamento è conservativo. Si basa sulla terapia antibiotica.

Tutti i pazienti con paratonzillite sono ospedalizzati in ospedale. Nelle prime fasi della malattia, è giustificato l'uso di terapia antibiotica conservativa (aminopenicilline, cefalosporine, linkosamidi, metronidazolo) e farmaci antiinfiammatori. Durante questo periodo, è possibile utilizzare procedure fisioterapeutiche (UHF, compresse).

Nella fase di ascesso, l'attenzione patologica viene aperta al posto della massima protrusione per rimuovere i contenuti purulenti. A volte questa procedura deve essere ripetuta, poiché l'apertura per il deflusso di masse purulente può essere chiusa.

Attualmente nella pratica clinica, le tattiche chirurgiche attive sono ampiamente utilizzate per il trattamento della peritonsillite. Quando si riferisce al medico del paziente con tale diagnosi, l'operazione viene eseguita immediatamente. Si ritiene che in questo caso il periodo postoperatorio sia più facile.

Un altro metodo di trattamento chirurgico per la peritonsillite è ascessstinestomia. Indicazioni per la sua condotta sono:

  • il verificarsi di un ascesso sullo sfondo di tonsillite cronica conesacerbazioni frequenti;
  • reinfiammazione del tessuto paratonsillare;
  • localizzazione laterale o inferiore del processo;
  • chirurgia senza successo eseguita per l'apertura di un ascesso e la grave condizione continua del paziente;
  • decorso complicato della malattia (sepsi, mediastinite, parafaringite, cellulite del collo).

Il vantaggio di questa tecnica è la rimozione completa di un focus suppurativo, che aiuta a prevenire le complicanze e le ricadute della malattia.

Quale dottore contattare

Il trattamento viene eseguito in un ospedale ORL chirurgico. Dopo di esso, il trattamento con uno specialista ORL è necessario per eliminare tutti i focolai di infezione nel rinofaringe, così come la consultazione con un dentista.


conclusione

La paratonsillite è una malattia grave e potenzialmente letale. Pertanto, in caso di un grave dolore unilaterale alla gola e al trisismo masticatorio, è urgente consultare uno specialista. Dopo tutto, con un trattamento tempestivo, la prognosi per il recupero è favorevole.

Per la prevenzione di tali malattie, si raccomanda di adottare un approccio serio al trattamento dell'angina e della tonsillite cronica, seguendo tutte le raccomandazioni del medico.Inoltre, è necessario prestare particolare attenzione alla riabilitazione della bocca e del naso, poiché l'infezione dormiente nei denti cariati o le vegetazioni adenoide sotto l'influenza di fattori avversi può essere attivata e causare la malattia. È di grande importanza aumentare la resistenza generale del corpo attraverso una dieta equilibrata, educazione fisica sistematica e indurimento.

La relazione di E. V. Nosul sul tema "Ascesso paratonsillare":

Guarda il video: Osteomielite: causa, Sintomi, Diagnosi e Trattamento

Lascia Il Tuo Commento