Pre-eclampsia ed eclampsia

La preeclampsia è un aumento della pressione sanguigna, seguito dalla comparsa di proteine ​​nelle urine (proteinuria) e ritenzione di liquidi (edema); la complicazione si sviluppa tra la 20a settimana di gravidanza e la fine della 1a settimana dopo la nascita.

L'Eclampsia è una forma più grave di questa malattia, che è accompagnata da convulsioni o coma.

La pre-eclampsia si verifica nel 5% delle donne in gravidanza. Succede spesso durante la prima gravidanza e nelle donne che hanno già la pressione alta o malattie vascolari. Eclampsia si sviluppa in 1 donna su 200 con preeclampsia e di solito è fatale se il trattamento non viene avviato rapidamente. La causa della preeclampsia e dell'eclampsia è sconosciuta. Il principale pericolo della preeclampsia è il distacco prematuro della placenta dalla parete uterina.

In preeclampsia, la pressione sanguigna è superiore a 140/90 mm Hg. Art., Il viso o le mani sono gonfie e il contenuto proteico delle urine è elevato. Se durante la gravidanza la pressione sanguigna di una donna aumenta notevolmente, ma rimane inferiore a 140/90 mm Hg. Art., Si ritiene che abbia anche la preeclampsia.

I neonati nati da donne con preeclampsia sono 4-5 volte più suscettibili a vari disturbi di salute nei primi giorni dopo la nascita rispetto ai bambini nati da madri senza questa complicanza.I neonati possono essere sottopeso perché la placenta non funziona abbastanza o essere prematura.

trattamento

In contrasto con il solito aumento della pressione arteriosa (ipertensione arteriosa), la preeclampsia e l'eclampsia non sono suscettibili al trattamento con diuretici (farmaci che rimuovono il fluido in eccesso dal corpo) e una dieta a basso contenuto di sale. Si raccomanda di usare una normale quantità di sale e liquido. Il riposo a letto è importante. Spesso si consiglia alle donne di sdraiarsi sul lato sinistro, poiché in questa posizione viene esercitata una minore pressione sulla grande vena nella cavità addominale (vena cava inferiore), che trasporta il sangue nel cuore, che migliora la circolazione. Per ridurre la pressione sanguigna e prevenire le convulsioni, il solfato di magnesio (magnesia) può essere somministrato per via endovenosa.

Per una donna con preeclampsia lieve, il riposo a letto a casa può essere sufficiente, ma deve essere esaminata da un medico ogni 2 giorni. Se le sue condizioni non migliorano rapidamente, la donna viene generalmente ricoverata in ospedale. Se la malattia non può essere gestita in ospedale, la gravidanza viene interrotta il prima possibile.

Una donna con grave pre-eclampsia è ospedalizzata e il riposo a letto è prescritto. Fluidi per via endovenosa e solfato di magnesio di solito riducono i sintomi. Durante 4-6 ore di trattamento, la pressione arteriosa viene generalmente ridotta a un livello normale, quindi viene eseguita la consegna. Se la pressione sanguigna rimane elevata, è prescritto un farmaco extra prima della consegna.

La principale complicanza della grave pre-eclampsia ed eclampsia è la cosiddetta sindrome HELLP, che comprende i seguenti disturbi:

  • emolisi (distruzione dei globuli rossi);
  • l'aumento del contenuto di enzimi epatici, indicando il suo danno;
  • diminuzione del numero di piastrine (trombocitopenia), che indica una violazione della coagulazione del sangue. Questa complicanza è potenzialmente la più pericolosa durante e dopo la nascita per la madre e il bambino.

La sindrome di HELLP è più probabile quando il trattamento con la preeclampsia è iniziato in ritardo. In caso di sindrome, la gravidanza viene interrotta dal taglio cesareo - il metodo più veloce e più economico se la cervice non è sufficientemente aperta per una consegna rapida per via vaginale.

Dopo il parto, si osserva una donna per identificare possibili segni di eclampsia. Spesso (fino al 25%) l'eclampsia si manifesta dopo il parto, di solito nei primi 2-4 giorni. Man mano che le condizioni della donna migliorano gradualmente, le è permesso camminare. Per mantenere la pressione sanguigna normale, viene solitamente prescritto un blando sedativo (sedativo). Una degenza ospedaliera può durare da alcuni giorni a settimane, a seconda della gravità della condizione e delle complicanze. Anche dopo il ritorno a casa, una donna deve spesso prendere medicine per normalizzare la pressione sanguigna. Di solito è necessario visitare un medico almeno ogni 2 settimane entro pochi mesi dalla consegna. La pressione sanguigna può rimanere alta per 6-8 settimane. Se rimane alto per un periodo più lungo, la causa probabilmente non è legata alla preeclampsia.

Guarda il video: Preeclampsia ed eclampsia - cause, sintomi, diagnosi, trattamento, patologia

Lascia Il Tuo Commento