Dacriocystitis di neonati: sintomi, trattamento e cause

La dacriocistite è una malattia infiammatoria del sacco lacrimale associata all'ostruzione del dotto nasale.

La dacriocystitis di neonati è una patologia abbastanza comune del dotto lacrimale nei bambini. Rilevato nell'1-6% dei casi e richiede un trattamento immediato.

La dacriocistite può essere congenita, comparire nelle prime settimane di vita e acquisita in seguito in seguito a malattie infiammatorie o lesioni dell'orbita, naso e naso e seni paranasali. Complicato da un ascesso o da una cellulite del sacco lacrimale, la dacriocistite in assenza di un trattamento adeguato può portare a stenosi e persino alla fusione del sacco lacrimale. Questa malattia può essere combinata con anomalie congenite e anomalie del naso e degli occhi.

Sintomi di Dacryocystitis neonato

Alcuni giorni dopo la nascita, il bambino ha lacrime, lacrime e sembra che il bulbo oculare abbia un aspetto umido. Dopo un po 'di tempo negli angoli dell'occhio si possono trovare mucose abbondanti e quindi secrezioni purulente. Vi è una grave congiuntivite purulenta con la minaccia di transizione del processo infiammatorio alla cornea con lo sviluppo di cheratite batterica. Quando si preme sul punto lacrimale della palpebra, il pus viene rilasciato.L'idrope del sacco lacrimale si sviluppa - gonfiore e arrossamento della pelle su di esso.

Trattamento di dacryocystitis neonato

Il trattamento conservativo è la nomina di antibiotici in gocce e soluzioni antisettiche con massaggio simultaneo del sacco lacrimale. L'ultima madre può tenere il bambino da sola dopo le istruzioni del medico. Non dovresti usare Albucid, che, cristallizzandosi nella cavità congiuntivale, dà al bambino un'ansia ancora maggiore. Anche gli antibiotici negli unguenti non sono desiderabili, perché possono ostruire i punti lacrimali.

Tecnica di massaggio di un sacco lamentoso con dakriotsistit di neonati

Una goccia dello 0,02% di furatsilina, che può essere preparata a casa, viene sciolta nell'occhio sciogliendo una compressa del preparato (0,02 g) in 100 ml di acqua calda bollita. Quindi, con il mignolo della mano, è necessario premere abbastanza forte per tenerlo sollevato verso l'alto nella proiezione del sacco lacrimale, che si trova sulla parete laterale del naso. Pertanto, i contenuti purulenti vengono espulsi dal canale lacrimale. Dalla cavità congiuntivale, deve essere rimosso con un batuffolo di cotone inumidito con soluzione di furatsilina e instillato di nuovo il farmaco.Quindi, spingendo il mignolo, tieni premuto dalla regione del sacco lacrimale. Tale manipolazione (premendo con un dito, scorrendo dall'alto verso il basso) deve essere eseguita 8-10 volte. In generale, il massaggio dovrebbe essere fatto 5-6 volte al giorno, nel mezzo per seppellire le gocce antibatteriche prescritte dal medico. Naturalmente, il dito, che produce massaggio, dovrebbe essere con un'unghia corta, in modo da non ferire il bambino. E per una migliore scivolata sul polpastrello, puoi applicare una piccola quantità di crema. La pressione delle dita porta ad un aumento della pressione idrostatica nel sacco lacrimale, a causa della quale il film che copre il dotto escretore del canale lacrimale è rotto.

In assenza dell'effetto del massaggio, eseguito regolarmente per 1-2 settimane, viene mostrata la lacrimazione dei dotti lacrimali, che viene effettuata da un medico in un istituto medico.

Sotto anestesia locale a goccia, la sonda conica espande il punto lacrimale più basso, nel quale, usando una cannula smussata collegata ad una siringa, una soluzione allo 0,02% di furacilina viene iniettata sotto leggera pressione. Se c'è un pus nel sacco lacrimale, allora esce attraverso il naso o il punto lacrimale superiore.Questa procedura viene ripetuta 2-3 volte durante la settimana. Nella maggior parte dei casi, il processo infiammatorio si attenua, il che impedisce la necessità di ulteriori interventi. Tuttavia, se le condizioni del bambino non miglioravano ei sintomi patologici non venivano interrotti, veniva indicato un test sensoriale del canale lacrimale-nasale.

La manipolazione viene eseguita in anestesia locale a goccia dopo l'espansione preliminare del punto lacrimale con una sonda conica. La sonda cilindrica viene inserita orizzontalmente attraverso il canale lacrimale inferiore, dopo di che viene trasferita verticalmente e scende attraverso il sacco lacrimale nella cavità nasale, perforando la membrana non assorbita. Se il sondaggio non ha avuto alcun effetto, dopo che il bambino ha raggiunto l'età di due anni, viene eseguita una terapia chirurgica: la dacriocistorinostomia.

La dacriocistite dei neonati richiede un trattamento immediato a causa dell'elevato rischio di sviluppare complicanze quali il flemmone lacrimale, il flemmone orbitale, la congiuntivite suppurativa cronica, la cheratite, l'ulcera corneale. L'accesso tempestivo a un medico e un trattamento adeguato è la chiave per sbarazzarsi rapidamente di questa pericolosa patologia.


Quale dottore contattare

In caso di patologia oculare in un bambino, è necessario consultare un oftalmologo. Inoltre, il bambino viene esaminato da un medico ENT.

Guarda il video: Dacriocistorinostomia

Lascia Il Tuo Commento