Supplementi di ferro per l'anemia - una revisione dei mezzi

Uno degli elementi traccia necessari per il normale funzionamento del corpo umano è il ferro. È presente nella composizione delle proteine ​​(mioglobina, emoglobina, ecc.), Vari enzimi. Le funzioni del ferro sono il legame dell'ossigeno e il suo trasporto agli organi e ai tessuti, l'effetto sul metabolismo delle vitamine B e la partecipazione ai processi di formazione del sangue.

Questo metallo entra nel corpo con il cibo. Assorbito nel duodeno.

Il corpo umano in certi periodi ha un aumentato bisogno di ferro - tali periodi sono il periodo di crescita, le mestruazioni, la gravidanza.

Supplementi di ferro per somministrazione orale

Nella maggior parte dei casi di anemia da carenza di ferro, si consiglia di assumere preparazioni di ferro all'interno. La dose terapeutica del farmaco viene prescritta singolarmente al tasso di 2 mg / kg del peso corporeo del paziente. Di regola, è 100-200, meno spesso - 300 mg al giorno. Per ottenere il massimo effetto di assorbimento, i farmaci di questo gruppo vengono assunti esclusivamente durante il pasto.

Con una dose sufficiente del farmaco in una settimana dopo l'inizio del trattamento nelle analisi del test del sangue si osservano - aumenta il numero di reticolociti.Dopo un mese, in alcuni casi dopo, dopo 1,5-2 mesi, si osserva un aumento degli indici di emoglobina. Il miglioramento della condizione, che si manifesta con la scomparsa o la diminuzione della gravità dei sintomi spiacevoli di anemia per il paziente, rileva dopo alcuni giorni di uso regolare del farmaco.

I pazienti devono essere consapevoli che l'assunzione di questo gruppo di farmaci non richiede una o due settimane o anche un mese, ma molto più a lungo. Dopo la normalizzazione dell'emoglobina e dei globuli rossi, continua un ciclo di trattamento con un farmaco contenente ferro per reintegrare le riserve di ferro nel corpo - per così dire, per riempire il deposito. Questo dura per diversi - almeno 2 mesi, ma la dose del farmaco è al tempo stesso manutenzione: meno di 2 volte di trattamento.

Sullo sfondo degli integratori di ferro per os (cioè per via orale), possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • sapore metallico in bocca;
  • nausea;
  • vomito;
  • diminuzione dell'appetito;
  • costipazione o (raramente) diarrea.

In alcuni casi, sullo sfondo della supplementazione di ferro, vi è un oscuramento dei denti associato alla formazione di solfuro di ferro nel caso dell'interazione di ferro con idrogeno solforato nella cavità orale (ad esempio, con carie).Per evitare questo effetto spiacevole, sciacquare accuratamente la bocca dopo aver assunto farmaci contenenti ferro o portarli attraverso un tubo (se il farmaco è in una forma di dosaggio liquida).

L'accettazione di farmaci contenenti ferro, è controindicato nei seguenti casi:

  • con anemia emolitica e aplastica;
  • nelle malattie infiammatorie croniche del fegato e dei reni;
  • per i tumori del sangue - leucemia;
  • in parallelo con l'assunzione di tetracicline o antiacidi;
  • in combinazione con alimenti ricchi di calcio contenenti caffeina o alti livelli di fibre.

Attenzione è prescritto farmaci in questo gruppo per ulcera gastrica e ulcera duodenale, enterite, colite ulcerosa.

Non prescrivere integratori di ferro contemporaneamente a farmaci che riducono l'acidità del succo gastrico e con antibiotici dei gruppi tetraciclina e D-penicilamina, perché interferiscono con l'assorbimento del ferro nel tratto digestivo.

Preparati contenenti ferro

  • Hemofer prolongatum. L'ingrediente attivo è anche solfato di ferro. La forma di rilascio - targhe coperte con una copertura di 325 mg equivalenti a 105 mg di Fe2+.
  • Tardiferon.Compresse di azione prolungata con solfato di ferro (ІІ) a base di mucoproteosi positiva e acido ascorbico. 1 compressa contiene 80 mg di Fe2+.
  • Ferrogluconate e Ferronal. La base dei farmaci è il gluconato di ferro. Forma di rilascio - compresse da 300 mg, equivalenti a 35 mg di Fe2+.
  • Ferrogradumet. Solfato ferroso più matrice plastica - laurea. Formare le compresse rivestite con rilascio. Ammontare di Fe2+ 1 compressa - 105 mg.
  • Heferol. Il farmaco è basato sull'acido fumarico. Disponibile in forma di capsule da 350 mg, equivalenti a 100 mg di Fe2+.
  • Aktiferrin. Prodotto combinato contenente solfato ferroso, D, L-serina (capsule e gocce orali) e solfato ferroso, D, L-serina, glucosio, fruttosio, sorbato di potassio (sciroppo). Quantità di Fe2+ in 1 caps / 1 ml di gocce e 1 ml di sciroppo è 34,8 e 34,2, rispettivamente.
  • Gemsineral-TD. Microgranuli di ferro fumarato, acido folico, cianocobalamina. Capsule contenenti 67 mg di ferro elementare.
  • Gyno-tardiferon. Contiene solfato ferroso, acido folico e ascorbico, mucoproteosi. Disponibile sotto forma di compresse, la dose di ferro elementare in cui è equivalente a 80 mg di Fe2+.
  • Globiron. Come parte di esso ci sono fumarato di ferro, vitamine B6, B12, acido folico, sodio docusato. Disponibile sotto forma di capsule di gelatina da 300 mg, che equivale a 100 mg di Fe2+.
  • Ranferon-12.Contiene fumarato di ferro, acido ascorbico e folico, cianocobalamina, solfato di zinco, citrato di ferro ammonico. Disponibile in capsule da 300 mg, che equivale a 100 mg di ferro elementare ed elisir, 5 ml dei quali contengono 41 mg di esso.
  • Sorbiferi duruli. Solfato di ferro più acido ascorbico più matrice - duruli. Compresse rivestite con rilascio prolungato di ioni di ferro contenenti 100 mg di Fe2+.
  • Totem. Gluconato di ferro più oligoelementi - manganese, rame, nonché benzoato e sodio citrato e saccarosio. Forma di dosaggio - soluzione per somministrazione orale in fiale da 10 ml, equivalenti a 50 mg di Fe2+.
  • Heferol. La base è l'acido fumarico. Forma di rilascio - capsule da 350 mg contenenti 100 mg di Fe2+.
  • Fenyuls. Solfato di ferro, acido folico e ascorbico, tiamina, riboflavina, cianocobalamina, piridossina, fruttosio, cisteina, calcio pantotenato, lievito. La forma di rilascio è una capsula, il cui contenuto di ferro è equivalente a 45 mg.

Preparati di ferro e gravidanza

Con una diagnosi accertata di carenza di ferro o12- I farmaci anemia carenti in questo gruppo non sono controindicati per le donne in gravidanza. I principi della prescrizione di farmaci contenenti ferro durante la gravidanza non differiscono da quelli al di fuori di questo periodo.La differenza è la necessità di assumere integratori di ferro per prevenire l'anemia. Le dosi profilattiche variano a seconda dei valori basali di emoglobina e quando viene diagnosticata l'anemia - prima, durante la gravidanza o completamente assente.

  • Nel caso di una gravidanza che procede fisiologicamente, in assenza della tendenza della donna incinta a carenza di ferro nel terzo trimestre, dovrebbe assumere 30-40 mg di ferro al giorno.
  • Nel caso di una gravidanza che procede fisiologicamente, ma con la tendenza attuale della donna incinta a sviluppare anemia da carenza di ferro, la profilassi viene effettuata tra 12-15 e 21-25 settimane. La dose di ferro è 30-40 mg 2-3 volte a settimana (!).
  • Se l'anemia si è sviluppata durante la gravidanza, alla donna viene mostrato di assumere una dose completa del farmaco - 100-200 mg al giorno.
  • Se l'anemia viene diagnosticata prima della gravidanza, la futura mamma deve assumere 200 mg di ferro fino al parto e l'intero periodo di allattamento al seno.

Quale dottore contattare

Il trattamento dell'anemia sideropenica viene effettuato da un ematologo. In aggiunta ad esso, terapeuta, pediatra, ginecologo, chirurgo può prescrivere preparati di ferro.

Lascia Il Tuo Commento