Pyelonephritis nei bambini: sintomi e trattamento

La pielonefrite è una malattia infettiva dei reni, nei bambini si verifica abbastanza spesso. I sintomi spiacevoli, come i cambiamenti nella natura della minzione, il colore delle urine, il dolore addominale, la febbre, la letargia e la debolezza impediscono al bambino di svilupparsi normalmente, frequentando le istituzioni dei bambini - la malattia richiede cure mediche.

Tra le altre malattie nefrologiche (con danno renale) nei bambini, la pielonefrite è più comune, ma ci sono anche casi di sovradiagnosi, quando un'altra infezione del sistema urinario (cistite, uretrite) viene presa per pielonefrite. Per aiutare il lettore a navigare nella varietà dei sintomi, parleremo di questo disturbo, dei suoi segni e metodi di trattamento in questo articolo.

Cause di pielonefrite

E. coli - il principale agente eziologico della pielonefrite nei bambini.

L'infiammazione infettiva nei reni causa microrganismi: batteri, virus, protozoi o funghi. Il principale agente eziologico della pielonefrite nei bambini è E. coli, seguito da Proteus e Staphylococcus aureus, virus (adenovirus, virus dell'influenza, Coxsackie). Nella pielonefrite cronica, vengono spesso rilevate associazioni microbiche (diversi agenti patogeni contemporaneamente).

I microrganismi possono entrare nei reni in diversi modi:

  1. Modo ematogena: da sangue da focolai di infezione in altri organi (polmoni, ossa, ecc.). Questo percorso dell'agente patogeno è di grande importanza nei neonati e nei neonati: la pielonefrite può svilupparsi dopo aver sofferto di polmonite, otite e altre infezioni, compresi gli organi localizzati anatomicamente lontano dai reni. Nei bambini più grandi, la diffusione ematogena dell'agente patogeno è possibile nelle infezioni gravi (endocardite batterica, sepsi).
  2. Il percorso linfogeno è associato all'ingresso del patogeno nei reni attraverso il sistema generale di circolazione linfatica tra gli organi del sistema urinario e l'intestino. Linfa normale scorre dai reni all'intestino e l'infezione non è osservata. Ma in caso di violazione delle proprietà della mucosa intestinale, è possibile la stasi della linfa (ad esempio, nel caso di stitichezza cronica, diarrea, infezioni intestinali, disbatteriosi) infezione dei reni con microflora intestinale.
  3. Il percorso ascendente - dai genitali, dall'ano, dall'uretra o dai microrganismi della vescica "sale" ai reni. Questa è la via di infezione più comune nei bambini di età superiore a un anno, in particolare le ragazze.

Classificazione Pyelonephritis

I nefrologi russi distinguono i seguenti tipi di pielonefrite:

  1. Primaria (in assenza di evidenti fattori predisponenti da parte degli organi urinari) e secondaria (che si manifesta sullo sfondo di anomalie strutturali, con disturbi funzionali della minzione - pielonefrite ostruttiva, nei disordini dismetabolici - pielonefrite non ostruttiva).
  2. Acuta (dopo 1-2 mesi c'è un recupero completo e normalizzazione dei parametri di laboratorio) e cronica (la malattia dura più di sei mesi, o durante questo periodo ci sono due o più recidive). A sua volta, la pielonefrite cronica può essere ricorrente (con esacerbazioni evidenti) e latente (quando non ci sono sintomi, ma periodicamente ci sono cambiamenti nelle analisi). Il decorso latente della pielonefrite cronica è un fenomeno raro e il più delle volte una tale diagnosi è una conseguenza della sovradiagnosi, quando la pielonefrite viene trattata con un'infezione del tratto urinario inferiore o nefropatia da reflusso, in cui i sintomi e i reclami "esterni" sono veramente assenti o scarsamente espressi.

Sintomi di pyelonephritis affilato

I bambini di 3-4 anni lamentano dolore non alla schiena, ma attorno all'addome o intorno all'ombelico.

I sintomi della pielonefrite sono molto diversi nei diversi bambini, a seconda della gravità dell'infiammazione, della gravità del processo, dell'età del bambino, della comorbilità, ecc.

I seguenti sintomi principali della pielonefrite possono essere distinti:

  1. Un aumento della temperatura è uno dei sintomi principali, spesso l'unico (aumenti di temperatura "irragionevoli"). La febbre è solitamente pronunciata, la temperatura sale a 38 ° C e oltre.
  2. Altri sintomi di intossicazione: letargia, sonnolenza, nausea e vomito, perdita o perdita di appetito; pelle pallida o grigia, ombre periorbitali ("blu" sotto gli occhi). Di regola, più dura la pielonefrite e più giovane è il bambino, più pronunciati i segni di intossicazione.
  3. Dolore all'addome o regione lombare. I bambini di età inferiore a 3 o 4 anni sono scarsamente localizzati al dolore addominale e possono lamentare dolore (attorno all'addome) che viene versato o dolore intorno all'ombelico. I bambini più grandi spesso si lamentano del mal di schiena (spesso unilaterale), nella parte inferiore dell'addome. I dolori sono lievi, tirando, aggravati cambiando la posizione del corpo e si abbassano durante il riscaldamento.
  4. I disturbi della minzione sono una caratteristica opzionale.L'incontinenza urinaria, la minzione frequente o rara è possibile, a volte è dolorosa (sullo sfondo di cistite precedente o concomitante).
  5. Lieve gonfiore del viso o delle palpebre al mattino. Quando la pielonefrite viene pronunciata, l'edema non si verifica.
  6. Cambiamenti nell'aspetto delle urine: diventa torbido, può avere un odore sgradevole.

Caratteristiche di pyelonephritis in neonati e bambini

Nei neonati, la pielonefrite manifesta sintomi di grave intossicazione:

  • alta temperatura (39-40 ° C) fino alle convulsioni febbrili;
  • rigurgito e vomito;
  • rifiuto del seno (mescolanza) o succhiamento lento;
  • pallore della pelle con cianosi periorale (blu intorno alla bocca, bluastro delle labbra e pelle sopra il labbro superiore);
  • perdita di peso o mancanza di aumento di peso;
  • disidratazione, manifestata da secchezza e rilassamento cutaneo.

I bambini piccoli non possono lamentarsi del dolore all'addome, e il loro analogo è la preoccupazione indipendente del bambino o il pianto. In circa la metà dei bambini, c'è anche l'ansia quando urina, o arrossisce il viso e "grugnisce" prima dell'atto di minzione. Spesso, i bambini con pielonefrite sviluppano disturbi alle feci (diarrea) che, in combinazione con febbre alta,vomito e segni di disidratazione rendono difficile la diagnosi di pielonefrite e viene erroneamente interpretato come un'infezione intestinale.


Sintomi di pyelonephritis cronico

La pielonefrite ricorrente cronica si verifica con periodi alternati di remissione completa, quando non ci sono sintomi o cambiamenti nei campioni di urina del bambino e periodi di esacerbazioni, durante i quali si verificano gli stessi sintomi della pielonefrite acuta (dolore addominale e mal di schiena, febbre, intossicazione, cambiamenti nei test delle urine). Nei bambini che soffrono di pielonefrite cronica da molto tempo, compaiono segni di astenia infettiva: irritabilità, affaticamento, diminuzione della prestazione scolastica. Se la pielonefrite inizia in tenera età, può portare a un ritardo nello sviluppo fisico e, in alcuni casi, psicomotorio.

Diagnosi di pielonefrite

Per confermare la diagnosi di pielonefrite utilizzare ulteriori metodi di ricerca strumentali e di laboratorio:

  1. Analisi delle urine: uno studio obbligatorio per tutti i bambini temperati, soprattutto se l'aumento di temperatura non può essere spiegato dalla SARS o da altre cause non correlate ai reni.La pielonefrite è caratterizzata da un aumento dei leucociti nelle urine: leucocituria, fino a piuria (pus nelle urine), quando i leucociti coprono completamente il campo visivo; batteriuria (comparsa di batteri nelle urine), forse un piccolo numero di cilindri (ialino), leggera proteinuria (proteine ​​nelle urine non più di 1 g / l), globuli rossi singoli. Anche sull'interpretazione dell'analisi delle urine nei bambini, puoi leggere in questo articolo.
  2. Campioni accumulativi (secondo Nechiporenko, Addis-Kakovsky, Amburzhe): hanno rilevato leucocituria.
  3. La semina delle urine per la sterilità e la sensibilità agli antibiotici rende possibile determinare l'agente infettivo e selezionare farmaci antibatterici efficaci per il trattamento e la prevenzione della recidiva della malattia.
  4. In generale, l'esame del sangue rivela segni comuni di un processo infettivo: ESR accelerata, leucocitosi (aumento del numero dei leucociti rispetto alla norma di età), spostamento dei leucociti a sinistra (comparsa di leucociti immaturi nei bastoncini di sangue), anemia (diminuzione dell'emoglobina e conta dei globuli rossi).
  5. Viene eseguito un test del sangue biochimico per determinare la frazione totale di proteine ​​e proteine, urea, creatinina, fibrinogeno e CRP.Nella pielonefrite acuta nella prima settimana di insorgenza della malattia, un aumento del livello di proteina C-reattiva è notato nell'analisi biochimica. Nella pielonefrite cronica con lo sviluppo di insufficienza renale, il livello di urea e creatinina aumenta, il livello di diminuzione totale della proteina.
  6. Analisi biochimiche delle urine.
  7. La funzione dei reni viene valutata utilizzando il test Zimnitsky, in base al livello di creatinina e di urea nel test del sangue biochimico e in alcuni altri test. Nella pielonefrite acuta, la funzionalità renale di solito non è compromessa, e nei casi cronici si riscontrano alcune deviazioni nel campione di Zimnitsky (isostenuria è una proporzione monotona, la nicturia è la predominanza della diuresi notturna durante il giorno).
  8. La misurazione della pressione arteriosa è una procedura giornaliera obbligatoria per i bambini di qualsiasi età che si trovano in ospedale per pielonefrite acuta o cronica. Nella pielonefrite acuta, la pressione è entro la norma di età. Quando la pressione inizia a salire in un bambino con pielonefrite cronica, questo può indicare l'aggiunta di insufficienza renale.
  9. Inoltre, tutti i bambini sono sottoposti ad ecografia del sistema urinario,e dopo la subsidenza di eventi acuti - studi radiopachi (cistouretrografia vascolare, urografia escretoria). Questi studi rivelano un reflusso vescico-ureterale e anomalie anatomiche che contribuiscono all'insorgere della pielonefrite.
  10. Altri studi specialistici sono condotti in reparti specializzati nefrologici e urologici per bambini: vari test, dopplerografia del flusso sanguigno renale, scintigrafia (studio del radionuclide), uroflussimetria, TAC, risonanza magnetica, ecc.

Complicazioni di pielonefrite

La pielonefrite è una malattia grave che richiede un trattamento tempestivo e adeguato. Ritardi nel trattamento, mancanza di misure terapeutiche possono portare allo sviluppo di complicanze. Le complicanze della pielonefrite acuta sono più spesso associate alla diffusione dell'infezione e al verificarsi di processi purulenti (ascessi, periraphritis, urosepsi, shock batteriematico, ecc.) E le complicanze della pielonefrite cronica sono solitamente causate da una compromissione della funzione renale (ipertensione arteriosa nefrogenica, insufficienza renale cronica).

Trattamento della pielonefrite

In pyelonephritis affilato, il bambino è mostrato l'abbondanza di bevanda.

Il trattamento della pielonefrite acuta nei bambini dovrebbe essere effettuato solo in un ospedale, e il ricovero in ospedale del bambino nel pronto soccorso è estremamente desiderabile: nefrologia o urologia. Solo in ospedale esiste l'opportunità di valutare costantemente le dinamiche dell'urina e degli esami del sangue, condurre altre ricerche necessarie, selezionare i farmaci più efficaci.

Misure terapeutiche per pyelonephritis affilato in bambini:

  1. Regimen - La biancheria da letto è prescritta per bambini e bambini febbrili che lamentano dolore all'addome o alla regione lombare nella prima settimana della malattia. In assenza di febbre e dolore severo, c'è una modalità di reparto (sono consentiti movimenti del bambino all'interno dei loro reparti), quindi generale (compresa la calma quotidiana cammina all'aria aperta per 30-40-60 minuti in ospedale).
  2. Dieta, il cui scopo principale è quello di ridurre il carico sui reni e la correzione dei disturbi metabolici. Il tavolo Pevzner n. 5 senza restrizione di sale e con un regime di bere prolungato è raccomandato (il bambino dovrebbe ricevere liquidi il 50% in più rispetto alla norma di età).Tuttavia, se si osservano disfunzione renale acuta o fenomeni ostruttivi nella pielonefrite acuta, il sale e il fluido sono limitati. Dieta proteica-vegetale, ad eccezione di qualsiasi prodotto irritante (spezie, piatti piccanti, carni affumicate, cibi grassi, brodi ricchi). Per i dismetabolici si consiglia una dieta appropriata.
  3. La terapia antibatterica è la base del trattamento medico della pielonefrite acuta. Condotto in due fasi. Prima di ottenere i risultati del test delle urine per la sterilità e la sensibilità agli antibiotici, il farmaco viene selezionato a caso, dando la preferenza a quelli che sono attivi contro i patogeni più frequenti del sistema urinario e non sono tossici per i reni (penicilline protette, cefalosporine di 2a e 3a generazione, ecc. ). Dopo aver ricevuto i risultati dell'analisi, viene selezionato il farmaco più efficace contro il patogeno identificato. La durata della terapia antibiotica è di circa 4 settimane, con un cambio di antibiotico ogni 7-10 giorni.
  4. Gli anti-antisettici sono farmaci che possono disinfettare le vie urinarie, uccidere i batteri o arrestarne la crescita, ma non sono antibiotici: nevigramon, palin, nitroxoline, ecc. Sono prescritti per altri 7-14 giorni di somministrazione.
  5. Altri farmaci: antinfiammatori, antispastici (per il dolore), farmaci con attività antiossidante (enzolo, beta-carotene - provitamina A, tocoferolo acetato - vitamina E), farmaci antinfiammatori non steroidei (ortofene, voltaren).

Il trattamento stazionario dura circa 4 settimane, a volte più a lungo. Dopo la dimissione, il bambino viene inviato al pediatra di distretto per l'osservazione, se c'è un nefrologo in clinica, poi anche lui. L'osservazione e il trattamento del bambino vengono effettuati in conformità con le raccomandazioni fornite in ospedale, se necessario, possono correggere il nefrologo. Dopo la dimissione, almeno una volta al mese, viene effettuata un'analisi generale delle urine (e in aggiunta sullo sfondo di qualsiasi infezione virale respiratoria acuta), un'ecografia del rene viene eseguita ogni sei mesi. Alla fine del ricevimento di uroseptics, i phytopreparations sono prescritti per 1-2 mesi (tè di rene, foglia di mirtillo rosso, canephron, eccetera). Un bambino che ha sofferto di pielonefrite acuta può essere ritirato dopo 5 anni se non ci sono sintomi o cambiamenti nei test delle urine senza misure anti-ricaduta correlate al farmaco (cioè, non sono stati somministrati al bambino uroseptics o antibiotici durante questi 5 anni .

Trattamento di bambini con pyelonephritis cronico

Il trattamento delle esacerbazioni della pielonefrite cronica viene anche eseguito in un ospedale e sugli stessi principi del trattamento della pielonefrite acuta. I bambini con pielonefrite cronica in remissione possono anche essere raccomandati ricovero programmato in un ospedale specializzato per un esame dettagliato, per determinare le cause della malattia e la selezione della terapia anti-ricaduta.

Nella pielonefrite cronica, è estremamente importante identificare la causa del suo sviluppo, poiché solo dopo che la causa è stata rimossa, la malattia stessa può essere eliminata. A seconda di cosa esattamente ha causato l'infezione dei reni, vengono anche prescritte misure terapeutiche: trattamento chirurgico (con reflusso vescico-ureterale, anomalie accompagnate da ostruzione), terapia dietetica (con nefropatia dismetabolica), farmaci e misure psicoterapeutiche (con disfunzione della vescica neurogena) e così via

Inoltre, nella pielonefrite cronica durante la remissione, sono necessarie misure anti-recidive: un ciclo di trattamento con antibiotici a piccole dosi, la nomina di corsi di uroseptici per 2-4 settimane con interruzioni da 1 a 3 mesi, fitoterapia per 2 settimane di ogni mese.I bambini con pyelonephritis cronico sono osservati da un nefrologo e un pediatra con esami di routine fino a trasferirsi in una clinica per adulti.

Quale dottore contattare

Nella pielonefrite acuta, il pediatra di solito inizia l'esame e il trattamento, e quindi viene nominato un nefrologo. I bambini con pielonefrite cronica sono osservati da un nefrologo, uno specialista di malattie infettive può essere inoltre nominato (in casi diagnostici poco chiari, sospetto di tubercolosi, ecc.). Considerando i fattori predisponenti e le vie di infezione nei reni, sarà utile consultare uno specialista: cardiologo, gastroenterologo, pneumologo, neurologo, urologo, endocrinologo, medico ORL e immunologo. Il trattamento dei focolai di infezione nel corpo aiuterà a sbarazzarsi della pielonefrite cronica.

Guarda il video: Tumori genito-urinari: farmaci innovativi e aspetti psico-emozionali

Lascia Il Tuo Commento