Vasculite emorragica nei bambini: cause, sintomi e trattamento

La vasculite emorragica (tossicosi capillare, o malattia di Schönlein-Henoch) è una malattia caratterizzata da danni ai piccoli vasi sanguigni (capillari, arteriole, venule) situati nella pelle, nei reni, nelle articolazioni e nel tratto gastrointestinale. La malattia può verificarsi a qualsiasi età del bambino, ma, secondo le statistiche, fino a 3 anni si sviluppa estremamente raramente. Molto spesso, la malattia colpisce bambini dai 4 ai 12 anni. Nei ragazzi, la vasculite emorragica si verifica 2 volte più spesso rispetto alle ragazze. Parliamo in questo articolo sulle cause di questa malattia, consideriamo i sintomi e il trattamento della malattia.

Manifestazioni cliniche della malattia

Per la natura del decorso della malattia, si distinguono le forme acute, fulminanti, subacute e croniche di vasculite emorragica. Il grado di attività del processo patologico può essere minimo, moderato e alto.

Nel decorso acuto della malattia, l'esordio è solitamente caratterizzato dalla comparsa di numerosi sintomi (febbre, eruzione cutanea, dolore alle articolazioni o all'addome, scarso benessere generale). La temperatura corporea nella fase iniziale della malattia può salire a numeri elevati, e in seguito si normalizzerà.

Nella forma del lampo, l'esordio è acuto con un rapido aumento delle manifestazioni cliniche; Sullo sfondo della febbre alta, ampie emorragie compaiono sulla pelle e sulle mucose con aree di necrosi al centro e possibile comparsa di sanguinamento gastrointestinale.

La condizione del bambino è molto difficile, con il coinvolgimento dei reni nel processo e lo sviluppo di insufficienza renale per diversi giorni o addirittura ore. Quando la forma di reni fulminanti è colpita nel 100% dei casi. La forma del fulmine richiede assistenza immediata nell'unità di terapia intensiva. Se ritardato con il trattamento può essere fatale.

Nel caso di un corso subacuto, la malattia si sviluppa gradualmente, quasi impercettibile, in poche settimane, e la vasculite può anche trasformarsi in una forma cronica.

A seconda della localizzazione predominante delle lesioni vascolari, si distinguono le seguenti forme di malattia:

  • pelle;
  • articolare articolare o cutanea;
  • addominale o addominale;
  • renale o cutaneo-renale;
  • misto.

Forma della pelle

Le manifestazioni principali della diatesi emorragica (o vasculite) sono eruzioni cutanee. L'eruzione potrebbe essere diversa.Con una tipica manifestazione della malattia, un piccolo nodulo rossiccio appare prima sulla pelle, che diventa pallida quando viene premuta su di essa.

Quindi il colore degli elementi dell'eruzione diventa viola (con una leggera sfumatura bluastra) e non cambia più con la pressione. La dimensione dell'eruzione varia da un punto piccolo, situato separatamente, a punti grandi (o piccoli, ma situati in gruppi, a volte unendosi insieme).

La localizzazione dell'eruzione si nota spesso negli arti inferiori e superiori (simmetricamente nelle articolazioni), nelle natiche e nell'addome. Di solito, l'eruzione cutanea è localizzata sulle superfici estensorie degli arti, raramente appare sui palmi e sui piedi. Sul corpo e sul rash del viso può essere assente (o avere l'aspetto di singoli singoli elementi). Sulla mucosa orale si possono osservare anche emorragie punteggiate caratteristiche (1-3 mm).

Pochi giorni dopo l'eruzione si scurisce e scompare, dopo di che la pelle rimane pigmentata. Nel centro di elementi di grandi dimensioni, un sito di necrosi (necrosi) può apparire con la successiva formazione di una crosta. Le eruzioni cutanee compaiono e scompaiono non simultaneamente, quindi è possibile vedere gli elementi adiacenti dell'eruzione cutanea, che si trovano in stadi di sviluppo diversi.

Alcuni bambini possono avere prurito, gonfiore alle palpebre, alle labbra, al perineo, ai piedi, alle mani (in rari casi, l'intero gonfiore degli arti). Più il bambino è piccolo, più è probabile l'insorgenza di questi sintomi.

Forma articolare o pelle-articolare

La lesione delle articolazioni (artrite) si manifesta con l'aspetto simmetrico di gonfiore e dolore nelle grandi articolazioni delle estremità (caviglia, gomito, ginocchio, polso). Il gonfiore porta alla rottura della configurazione delle articolazioni. Le articolazioni degli arti inferiori sono colpite più spesso della tomaia. Questi sintomi possono essere accompagnati da febbre e deterioramento del benessere generale del bambino.

Le manifestazioni di artrite possono manifestarsi contemporaneamente ad un'eruzione o pochi giorni dopo. L'eruzione cutanea appare non solo sulla pelle delle articolazioni, ma anche all'interno delle articolazioni. Questo spiega l'aspetto del dolore durante lo spostamento. I bambini spesso scelgono una posizione protettiva per evitare movimenti nell'articolazione. Il grado di danno alle articolazioni può essere diverso: da sensazioni temporanee di dolore a marcate variazioni infiammatorie.

Le lesioni delle articolazioni sono reversibili. Dopo alcuni giorni (di solito 3-4), il dolore e il gonfiore scompaiono gradualmente e la funzione motoria viene ripristinata. La deformità delle articolazioni non si verifica. 

Forma addominale o pelle-addominale

La malattia può iniziare con dolore addominale acuto e grave, seguito da un'eruzione cutanea. Eppure, più spesso, sia il rash che il dolore addominale appaiono simultaneamente. L'insorgere di dolore è associato a eruzioni emorragiche nelle pareti degli organi digestivi.

La gravità dell'attacco doloroso può essere diversa. In alcuni casi, il dolore moderatamente grave senza indigestione non porta alla sofferenza del bambino. Il dolore può essere localizzato nell'ombelico o nelle parti inferiori della destra, imitando l'appendicite acuta (a volte questo può portare ad un intervento chirurgico irragionevole).

Gli attacchi di dolore possono essere ripetuti più volte al giorno, possono essere accompagnati da nausea, vomito, diarrea. Spesso, sangue fresco o alterato viene miscelato nel vomito.

La forma addominale si riferisce a forme gravi di vasculite emorragica, una delle cui complicazioni è il sanguinamento gastrointestinale.

Una seria perforazione della parete intestinale con conseguente sviluppo di peritonite è anche una seria complicazione.

Con un esito favorevole della malattia, il dolore addominale in 3-4 giorni passa.


Forma renale

Il danno renale nella vasculite emorragica si manifesta nel quadro clinico della glomerulonefrite acuta. Sullo sfondo dei sintomi di intossicazione (debolezza, febbre alta, mancanza di appetito), ci sono cambiamenti nelle urine (proteine ​​e globuli rossi), edema (la loro prevalenza dipende dalla gravità del processo); a volte aumenta la pressione sanguigna. La perdita di proteine ​​può essere significativa, il livello di colesterolo nel sangue può aumentare, il rapporto delle frazioni proteiche nel corpo è disturbato.

Il danno renale nella vasculite emorragica in alcuni casi può essere asintomatico. Questa forma è caratterizzata da un decorso cronico e dal rischio di sviluppare insufficienza renale cronica. 

Diagnosi della malattia

Parametri specifici del laboratorio diagnostico per la vasculite emorragica n.

In un esame del sangue clinico, la conta delle ESR e dei leucociti può aumentare.

Sono anche annotate le variazioni nel rapporto delle frazioni proteiche (aumento di alfa-2globuline e una diminuzione dell'albumina) e un aumento degli indicatori caratteristici dell'infiammazione (proteina C-reattiva, seromucoidi, antistreptolisina O e anti-ialuronidasi).

In caso di malattia grave compaiono parametri di coagulazione del sangue aumentati.

In alcuni casi, per chiarire la diagnosi, viene eseguita l'angiografia.

trattamento

Il trattamento di bambini con vasculitis hemorrhagic è effettuato solo in un ospedale.

La conformità al sistema di ritenuta del letto è obbligatoria. In caso di mancato rispetto del riposo a letto, il numero di lesioni aumenta in modo significativo.

Il trattamento farmacologico dipende dalla forma clinica e dalla gravità della malattia. La dose di età di medicine è applicata, la durata di trattamento con ogni medicina è scelta singolarmente. In tutte le forme sono prescritti agenti antipiastrinici (Dipiridamolo, Curantil, Persantina, Agapurina, Trental, Pentossifillina). Un buon risultato si nota quando si usa l'eparina (Fraxiparina).

Quando vengono colpite le articolazioni, vengono prescritti farmaci anti-infiammatori non steroidei (salicilati, Movalis, Ortofen, Butadione, Rezokhin, Reopirin) e nella vasculite grave, i preparati di corticosteroidi (Prednisolone) e il plasma congelato fresco sono prescritti per il processo renale.In caso di intossicazione grave, viene eseguita la terapia trasfusionale: Rheopoliglukin, Reomacrodex, Reogluman viene somministrato per via endovenosa.

Per i bambini con allergie, devono essere usati antistaminici (Tavegil, Suprastin, Claritin, Loratadin, Zodak, ecc.). Enterosorbents (Polyphepan, Enterosorb, carbone attivo) sono anche utilizzati fino a 10 giorni.

Nella sindrome addominale, somministrazione endovenosa di una soluzione di 0,25-0,5% di novocaina (da 3 a 10 ml, a seconda dell'età del bambino), antispasmodici (No-shpa, Euphyllinum, ecc.), Inibitori dell'enzima proteolitico (Trasilol, Contrycal) .

La terapia complessa comprende anche le vitamine C, P, E. Nel processo di trattamento, se possibile, disinfettare i focolai di infezione cronica; se necessario, vengono trattate le invasioni di vermi.

Prestano attenzione e nutrimento al bambino: tutti i possibili allergeni sono esclusi dalla dieta (agrumi, miele, frutta e verdura rossa, pesce, cioccolato, cibo in scatola, uova di pollo, spezie, colori alimentari).

La durata del trattamento dipende dalla gravità e dalla forma della vasculite (da 2 mesi con gravità lieve a 12 mesi con un ciclo ricorrente di glomerulonefrite).


Quale dottore contattare

Quando compaiono sintomi sospetti, i genitori di solito si rivolgono al pediatra. Dopo l'esame, può riferire il bambino a un reumatologo che cura la vasculite emorragica. Inoltre, a seconda dell'organo interessato, il bambino viene esaminato da un nefrologo, un dermatologo. Con lo sviluppo di sanguinamento gastrointestinale, è necessario l'aiuto di un chirurgo.

Il primo canale, il programma "Live è fantastico!" con Elena Malysheva, nella sezione "A proposito di medicina", parliamo di vasculite emorragica (da 35:55):

Guarda il video: Osteomielite: causa, Sintomi, Diagnosi e Trattamento

Lascia Il Tuo Commento