Sinusite in gravidanza: segni e trattamento

La sinusite durante la gravidanza è un problema abbastanza comune, perché nel periodo di gestazione del feto l'immunità di una donna può diminuire. Tali cambiamenti portano ad una maggiore suscettibilità alle malattie infettive e all'esacerbazione di infezioni croniche (es. Sinusite). Particolarmente significativo indebolimento delle funzioni protettive nei primi mesi di gravidanza, quando il corpo femminile dà tutta la sua forza per salvare il futuro bambino. In tali circostanze, anche un lieve naso che cola può "impercettibilmente e naturalmente" trasformarsi in un'infiammazione più grave e terribile dei seni mascellari (sinusite). Parleremo dei primi segni di sinusite nelle donne in gravidanza, sul trattamento di questa patologia.

Segni di

L'antrite durante la gravidanza inizia a disturbare una donna con costante congestione nasale, debolezza e affaticamento. La difficoltà di respirazione può essere espressa come congestione nasale unilaterale e bilaterale. Successivamente, compaiono altri segni di infiammazione acuta dei seni mascellari:

  • mal di testa di varia intensità e natura incurvante, che può essere dato alla regione della fronte, denti, gengive e radice della lingua o peggio quando si piega verso il basso e premendo sul seno infiammato;
  • brividi;
  • aumento della temperatura corporea (i suoi valori possono dipendere dall'età del paziente, dalle malattie associate, dallo stato del sistema immunitario e dalle caratteristiche del corpo);
  • deterioramento del benessere generale;
  • perdita di appetito;
  • secrezione mucosa o mucopurulenta nasale di colore bianco, giallo-verde e verde dal naso;
  • gonfiore delle palpebre o delle guance;
  • ridotto senso dell'olfatto;
  • cambiamento di voce (diventa nasale);
  • alitosi;
  • sudorazione;
  • sapore sgradevole in bocca che si verifica dopo aver mangiato;
  • lacrimazione o fotofobia;
  • infiammazione della congiuntiva dell'occhio;
  • tossire.

 

Vari fattori possono causare la comparsa di sinusite:

  • ipotermia;
  • precedenti infezioni virali (ARVI, influenza);
  • infezioni batteriche e fungine;
  • reazioni allergiche;
  • difetti congeniti del setto nasale;
  • infezioni con malattie dentali;
  • malattie parassitarie;
  • focolai cronici di infezione negli organi ENT;
  • lesioni della mucosa, della cartilagine e dell'osso del naso.

Nella sinusite cronica, i sintomi della malattia sono meno pronunciati.

trattamento

Per il trattamento della sinusite durante la gravidanza, viene applicata una serie di misure volte a ripristinare il drenaggio e a sopprimere la fonte di infezione nei seni mascellari.Per questo, possono essere usate tecniche mediche, fisioterapiche e popolari che non sono controindicate in gravidanza. Inoltre, per alleviare la condizione e accelerare il recupero, al paziente può essere prescritta una puntura del seno mascellare.

Terapia farmacologica:

  • antibiotici: Azitromicina, Augmentin, Cefotaxime, Ceftriaxone, Ceftazidime, Sulbactam, Cedex, ecc. (La spiramicina può essere usata quando il seno è in funzione);
  • preparati per l'eliminazione della disbiosi intestinale: Linex, Hilak Forte, Bifiform;
  • gocce di vasocostrittore: Nazivin, Otrivin, Dlynos (non più di 2 volte al giorno);
  • farmaci anti-infiammatori: Sinupret;
  • rimedi omeopatici: Tuya-GF, Zinnabsin, Asinis, Euforbium compositum.

lavaggio

Una procedura efficace per la sinusite è il risciacquo dei cuculi, che viene eseguito da un medico utilizzando un dispositivo speciale. Per loro, vengono utilizzate soluzioni antinfiammatorie (sale marino, decotto di erbe e medicinali).

Procedure di fisioterapia:

  • solljuks;
  • Correnti UHF;
  • inalazione;
  • fangoterapia;
  • terapia diadinamica;
  • elettroforesi.

Le controindicazioni all'esecuzione di procedure fisiche durante la gravidanza possono essere:

  • sanguinamento uterino;
  • malattie oncologiche;
  • disturbi mentali.

Puntura del seno mascellare

La puntura del seno mascellare viene eseguita con un ago speciale (dopo anestesia locale). Quindi, il rilascio del seno dal pus accumulato. Successivamente, viene lavato con una soluzione antisettica.

 

Tecniche popolari

Prima di utilizzare qualsiasi rimedio nazionale per il trattamento della sinusite durante la gravidanza, una donna dovrebbe consultare il proprio medico circa la possibilità del suo uso.

Per alleviare la respirazione nasale 2-3 volte al giorno, è possibile utilizzare decotto di camomilla o soluzione di sale ipertonica. Prima di usarli, una donna deve assicurarsi che il naso non sia chiuso, perché con la congestione nasale, la soluzione può entrare nell'orecchio medio e causare infiammazione.

In assenza di temperatura elevata, è possibile eseguire la procedura di riscaldamento dei seni con uova sode. Per questo, le uova vengono bollite, avvolte in un tessuto di cotone sottile e applicate alla regione dei seni mascellari.

Nella fase di recupero, è possibile eseguire la procedura di inalazione calda su patate bollenti o un decotto di gemme di pino. Durante la procedura, la persona è inclinata su una casseruola con patate appena bollite o brodo cotto e coprire con un asciugamano.

Per l'instillazione del naso può essere utilizzato succo di barbabietola diluito.

Cibo per il seno

Durante il trattamento di antritis, una donna incinta dovrebbe includere cibi fortificati nella sua dieta ed evitare i pasti prima di coricarsi. Inoltre, alcuni esperti raccomandano di eliminare dalla dieta prodotti caseari, caffeina e piatti speziati, perché contribuiscono ad un aumento del muco e disidratano il corpo.

Con un trattamento adeguato, la sinusite acuta dura non più di 10-14 giorni e non è complicata dal passaggio della malattia alla forma cronica. Ricorda che durante la gravidanza al primo segnale è necessario consultare un medico, seguire tutte le sue prescrizioni e non automedicare: questa è la condizione più importante per il recupero e la gravidanza normale.

Quale dottore contattare

Antritis durante la gravidanza cura il medico ENT.Con lo sviluppo di complicazioni della malattia, viene nominato un consulto con un neurologo, un oculista, un cardiologo, un pneumologo, un nefrologo, un reumatologo o un altro specialista. Allo stesso tempo, l'ostetrico-ginecologo osserva lo stato della donna incinta e il feto. Nei casi più gravi, il trattamento viene eseguito da un chirurgo.

 

Guarda il video: 5 arterie in modo naturale

Lascia Il Tuo Commento