Allergia alla polvere e modi per risolvere questo problema

Ci lamentavamo dell'inquinamento dell'aria e della sfavorevole situazione ambientale nelle città, ma pochi di noi sanno che l'aria nei nostri appartamenti o uffici è molto più pericolosa per la salute rispetto all'aria della strada. Secondo la ricerca, è 8 volte più tossico e 4 volte più sporco dell'aria esterna.

Nell'aria dei nostri appartamenti c'è una speciale polvere di casa composta da piccole particelle di fibre di tessuto, sostanze inorganiche, spore di funghi, fuliggine, polline, scaglie di pelle morta, capelli e peli di animali domestici, prodotti di scarto e particelle del guscio chitinoso dei parassiti domestici. Si accumula in mobili, biancheria da letto, libri, tappeti, tende e nelle fessure del pavimento o dei mobili. Molti dei suoi componenti sono in grado di provocare reazioni allergiche e gli escrementi di acari saprofiti, che vivono in ogni stanza, sono gli allergeni più comuni.

Secondo l'OMS, circa il 40% degli abitanti del mondo soffre di allergie alla polvere e, nella maggior parte dei casi, sono gli acari che causano lo sviluppo di una reazione allergica. Provocano starnuti, tosse, infiammazione degli occhi, eruzioni cutanee o prurito, e in assenza di un trattamento adeguato possono causare una malattia così pericolosa come l'asma bronchiale.In questo articolo, vi presenteremo le cause, i principali sintomi e i metodi di trattamento delle allergie alla polvere.

sintomi

Convenzionalmente, i sintomi delle allergie alla polvere possono essere suddivisi in luce e acuti.

Sintomi lievi

Starnuti e naso che cola

Quando la polvere viene inalata, il corpo reagisce all'introduzione di allergeni e la persona inizia a starnutire. Il paziente può soffrire di starnuti gravi, prolungati o continui. L'atto dello starnuto è una reazione difensiva: in questo modo il corpo cerca di liberarsi dall'allergene ingerito.

Le sostanze rilasciate in risposta all'introduzione di un agente aggressivo provocano l'infiammazione delle membrane della cavità nasale. Si gonfiano e la persona ha un naso chiuso. Un naso che cola è uno dei primi sintomi di allergia alla polvere, e altri segni di una reazione allergica si sviluppano un po 'più tardi.

Lo scarico del muco sul retro della cavità nasale

Quando è presente muco abbondante, può accumularsi nella parte posteriore della cavità nasale e drenare nella gola. Un tale post-gocciolamento può causare mal di gola e tosse.

tosse

L'inalazione di aria, che contiene polvere, può causare tosse quasi istantaneamente.Di norma, richiede molto tempo (diverse settimane o mesi), è accompagnato da un naso che cola o dall'irritazione della mucosa degli occhi ed è espresso in attacchi lunghi (2-3 minuti). Se si è allergici alla polvere, la tosse non è accompagnata dalla separazione dell'espettorato e dalla febbre. È fastidioso e non porta sollievo dopo il suo completamento.

Mal di gola

Se si è allergici alla polvere, accompagnati da frequenti starnuti, naso che cola e tosse, si può verificare un sintomo secondario come mal di gola. Durante lo starnuto e la tosse, si verifica un aumento della pressione sul tessuto della gola. In risposta a tale esposizione, si gonfiano e il paziente ha sensazioni dolorose durante la respirazione profonda o la deglutizione.

Irritazione agli occhi

In risposta a un allergene come la polvere, la membrana mucosa dell'occhio e la congiuntiva possono infiammarsi. Di norma, i segni di congiuntivite allergica compaiono già dopo 12-24 ore dal contatto con la polvere:

  • la pelle delle palpebre e la congiuntiva diventano gonfie e arrossate;
  • ci sono sensazioni sgradevoli nella zona degli occhi sotto forma di prurito, taglio o bruciore;
  • rossore del bianco degli occhi;
  • lacrimazione;
  • fotofobia (in grave).

Di solito, nella congiuntivite allergica, entrambi gli occhi si infiammano.

Quando l'occhio è secondariamente infetto, appare uno scarico purulento opaco e viscoso di colore grigio o giallastro, che si accumula nell'angolo dell'occhio e può far aderire le ciglia (specialmente dopo il sonno). In assenza di un trattamento adeguato, l'infezione può diffondersi ad altre parti dell'occhio, causando iridociclite, cheratite, formazione di ascessi, flemmone e ridotta acuità visiva.

eruzione

A volte, in rari casi, un'allergia alla polvere è accompagnata dall'apparizione sulla pelle di zone pruriginose arrossate e nettamente definite. Dopo poche ore, formano bolle o vesciche piene di liquido e con bordi rossi. Esternamente, le aree con orticaria assomigliano a tracce di ustioni di ortica. A volte possono fondersi in fuochi giganti. Di norma, l'orticaria passa rapidamente e non lascia segni sulla pelle.

Sentirsi stanco

In alcuni casi, sentirsi stanco può essere il primo segno di una reazione allergica incipiente alla polvere. Una persona può sentirsi grave debolezza, affaticamento e mal di testa. La sensazione di affaticamento può accompagnare il paziente durante l'intero periodo di un episodio di allergia alla polvere.

Sintomi acuti

L'inalazione di polvere può causare un attacco di soffocamento allergico.

Respirazione pesante

Se siete allergici alla polvere e al contatto prolungato con esso, una persona può bloccare il tratto respiratorio con il muco prodotto in risposta all'invasione costante dell'allergene. In questo caso, la respirazione diventa difficile, il paziente ha una sensazione di mancanza d'aria (come se non potesse respirare e respirare senza respiro).

Dolore al petto significativo

Una reazione allergica alla polvere può causare sensazioni di oppressione e dolore al petto, dal momento che il contatto con l'allergene provoca l'infiammazione dei tessuti del torace, e l'attacco e la tosse che non allevia provoca ulteriore stress sui muscoli della parte superiore del corpo. Una tale manifestazione di allergia alla polvere richiede un controllo medico obbligatorio e immediato.

Mancanza di respiro

Una reazione allergica può causare crampi alle vie respiratorie e portare allo sviluppo di mancanza di respiro. Con ogni movimento di respirazione possono verificarsi sibili o sibili. Se si verificano tali sintomi, il paziente deve consultare un medico.

eczema

Nei casi più gravi, l'allergia alla polvere può causare eczema. Sulla superficie della pelle compaiono eritemi, bolle, desquamazione, abrasioni e aree di infiammazione o ingrossamento dell'epidermide.

Attacchi di asma bronchiale

La reazione allergica alla polvere domestica è osservata nell'80% dei pazienti con asma bronchiale. In alcuni casi, è l'allergia alla polvere che diventa un punto stimolante per lo sviluppo dell'asma nei bambini o negli adulti. Un paziente affetto da asma sviluppa attacchi, durante i quali avverte una notevole mancanza di respiro, una tosse agonizzante e attacchi d'asma.

Quale dottore contattare?

L'allergia alla polvere è una malattia molto insidiosa, i cui primi sintomi non dovrebbero essere ignorati. Può svilupparsi a qualsiasi età e causare molte spiacevoli esperienze e problemi. Per il suo trattamento, è necessario consultare un allergologo e sottoporsi a un intero ciclo di esami, che ti consentirà di prescrivere un corso di terapia efficace. Ricorda che l'auto-trattamento di questa malattia può essere non solo inefficace, ma anche pericoloso per la tua salute. Tutto quello che puoi fare da solo è minimizzare il contatto con la polvere e rendere la tua casa il più protetta possibile dalla sua presenza.

Guarda il video: Allergia acari sintomi - i 14 principali da controllare

Lascia Il Tuo Commento