6 prodotti, che è meglio dimenticare con la psoriasi

La psoriasi è una malattia dermatologica che è accompagnata da eruzioni cutanee e desquamazione della pelle. Mentre scienziati e medici non conoscono le ragioni esatte del suo sviluppo. Si presume che sia provocato da processi autoimmuni e non sia causato da agenti infettivi. La psoriasi può iniziare a manifestarsi a qualsiasi età, a partire dal momento della nascita e termina con gli anni avanzati, ma più spesso si verifica tra i giovani. Secondo alcune statistiche, per la prima volta tale diagnosi viene spesso fatta a persone di età inferiore ai 20 anni ed è osservata nel 4% degli abitanti del mondo.

Alimenti senza glutine

Secondo la ricerca medica, il 4% dei pazienti con malattia celiaca (intolleranza al glutine) soffre di psoriasi. Il glutine (o il glutine) può causare una reazione infiammatoria della pelle, motivo per cui i pazienti con psoriasi dovrebbero evitare di mangiare cibi che contengono alti livelli di questa sostanza.

I prodotti ad alto contenuto di glutine includono:

  • segale;
  • di grano;
  • orzo;
  • semola;
  • avena;
  • prodotti da forno;
  • dolciaria;
  • yogurt;
  • gelato;
  • cioccolato;
  • latte condensato;
  • latte secco

Prodotti a base di caffeina

Bere caffè può innescare una esacerbazione della psoriasi.

La caffeina fa sì che il sangue si ispessisca e questo processo rende difficile la rimozione dei prodotti tossici dal corpo. Tali reazioni non solo influenzano negativamente il funzionamento dell'intero organismo, ma comportano anche l'esacerbazione della psoriasi, perché la pelle è sensibile ai processi che si verificano negli organi e nei tessuti.

I prodotti che contengono caffeina includono:

  • tè nero;
  • caffè;
  • cioccolato.

alcool

Le bevande alcoliche possono provocare un'esacerbazione di malattie croniche e causare il flusso di sangue alla pelle. Questi processi sono indesiderabili nella psoriasi, perché causano una ricaduta. I prodotti alcolici particolarmente pericolosi con questa malattia dermatologica sono bevande contenenti uva. Durante la fermentazione di questa bacca, compaiono molti composti aromatici allergenici. Possono causare ulteriore irritazione della pelle e aggravare il decorso della psoriasi.

Oltre agli effetti di cui sopra, l'alcol influisce negativamente sul lavoro del fegato, che è il "filtro" del sangue. Come risultato di un tale effetto dannoso su questo organo, il corpo accumula una maggiore quantità di tossine, provocando l'aggravamento dei sintomi della psoriasi.


Latte grasso

La composizione del latte intero comprende una grande quantità di grassi saturi, che possono causare lo sviluppo di reazioni infiammatorie e in alcuni casi allergiche. A loro volta, possono provocare un peggioramento della psoriasi.

Oltre al latte intero, altri prodotti lattiero-caseari con un'alta percentuale di grassi dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • panna acida;
  • ricotta;
  • formaggi a pasta dura;
  • gelato, ecc.

Quale dottore contattare?

In questo articolo, vi abbiamo introdotto solo alcuni cibi che sono meglio non mangiare per la psoriasi. Durante il periodo di esacerbazione e trattamento di questa malattia, si raccomanda che il paziente escluda dalla dieta tutti gli agrumi, i pomodori, le patate, le melanzane, il peperone, il caffè e il cioccolato. Inoltre, l'elenco dei prodotti raccomandati per l'esclusione può dipendere dalla gravità della psoriasi e dalla salute generale. Ecco perché è meglio controllare l'elenco dei prodotti esclusi e limitati nella dieta di un paziente affetto da questa malattia da un dietologo o dermatologo.

Guarda il video: Psoriasi, arriva il farmaco che spegne l'infiammazione: di cosa si tratta. ULTIMI ARTICOLI

Lascia Il Tuo Commento