10 foto colorate di agenti patogeni di malattie più pericolose per la vita e la salute umana

Il gruppo tedesco di fotografi scientifici "Eye of Science" ha realizzato immagini fenomenali degli agenti causali delle malattie più pericolose per la vita e la salute umana. A tale scopo, sono state utilizzate le attrezzature più recenti, consentendo incredibili dettagli anche delle più piccole controversie. Queste foto sono diventate parte della London Scientific Photo Library e sono utilizzate non solo per la ricerca scientifica, ma anche per l'educazione di persone che non sono coinvolte in medicina.

Virus Ebola

Questa fotografia del virus che ha causato l'epidemia di Ebola nell'Africa occidentale assomiglia a un quadro astrattista. È realizzato utilizzando un microscopio elettronico, ingrandendo gli oggetti in questione di 12,5 migliaia di volte. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, il virus raffigurato nella foto ha causato la morte di 11 mila persone e per questo, 22 mila bambini sono diventati orfani. L'ebola è stata la più colpita dalle persone in Liberia, Guinea e Sierra Leone.

A proposito della malattia

La malattia da Ebola è causata dall'introduzione di un virus secreto con i fluidi di una persona malata nelle mucose o nei microtraumi della pelle. Dopo di ciò, l'agente causale della malattia entra nella linfa e nel sangue.La suscettibilità delle persone a questa malattia infettiva è considerata alta. percorsi diversi di propagazione del patogeno, ma in generale l'infezione avviene solo a contatto con un materiale umano infetto, ma non da goccioline di bordo.

L'introduzione del virus dopo alcuni giorni o 2-3 settimane provoca la comparsa di questi primi sintomi:

  • aumento della temperatura fino a 38-39 ° С;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • sentirsi debole;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • danno alle membrane delle vie respiratorie (angina);
  • sensazione di palla nell'area della gola.

Nel bel mezzo della malattia il paziente ha vomito, dolori addominali e diarrea emorragica (melena). Dopo che si sviluppa sindrome emorragica, che si manifesta sotto forma di emorragie nella pelle, emorragie interne e sanguinante vomito. Con 4-6 giorni di malattia possono apparire rash (eruzione cutanea krasnuhopodobnaya) carattere confluenti.

osseo in grado di provocare encefalopatia, manifesta sotto forma di eccitazione e aggressività. Dopo il recupero, gli effetti residui possono persistere per lungo tempo e causare una serie di complicazioni nella socializzazione del paziente.

L'inizio della morte di una persona con malattia da Ebola può essere causato da sanguinamento, shock infettivo tossico o ipovolemico. Con un decorso favorevole della malattia, lo stadio acuto della febbre dura circa 2-3 settimane e il periodo di completa guarigione può durare 2-3 mesi. In questa fase, il paziente ha debolezza, rifiuto di mangiare, perdita di peso, perdita di capelli e, in alcuni casi, lo sviluppo di disturbi mentali.

Il trattamento di pazienti con questa malattia infettiva deve essere effettuato in reparti isolati. Il piano di trattamento comprende agenti sintomatici e farmaci che prevengono lo sviluppo di complicanze. Finora, gli scienziati non sono riusciti a creare una medicina che possa avere un impatto diretto sulla distruzione del virus Ebola. L'introduzione del plasma dei pazienti prelevati nella fase di recupero può essere utilizzata come terapia etiotropica nei focolai di diffusione dell'epidemia.

meningococco

Questa foto a colori di meningococco, realizzata con un microscopio a scansione, consente di vedere l'immagine del corpo, ingrandita 33 mila volte. Questo microrganismo provoca lo sviluppo di infezione da meningococco, che può causare l'infiammazione della mucosa del rinofaringe, il rivestimento del cervello e la meningococcemia.Nella maggior parte dei casi - circa il 70-80% - la malattia si sviluppa nei bambini.

A proposito della malattia

La fonte di questa infezione è una persona che è un batteriocarrier. Il meningococco è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, i più infetti sono i pazienti con rinofaringite.

Rinofaringite da meningococco

I sintomi di infezioni da meningococco con lesioni del rinofaringe sono i seguenti:

  • fluttuazioni di temperatura da normale a subfebrile per 3 giorni;
  • i sintomi della rinofaringite sono meno pronunciati rispetto alla normale SARS;
  • l'aspetto di un percorso mucopurulento lungo la parte posteriore della faringe (in alcuni pazienti);
  • arrossamento morbido della gola con una leggera sfumatura bluastra.

La nasofaringite da meningococco spesso passa inosservata ed è il precursore delle forme generalizzate di questa infezione - meningemia e meningite purulenta.

meningococcemia

Quando l'agente patogeno meningococcemia entra nel sangue. Il paziente ha i seguenti sintomi:

  • un forte aumento della temperatura ad alto numero e sintomi di febbre e intossicazione;
  • eruzione emorragica, che si manifesta per 1-2 giorni (nei casi più gravi, immediatamente dopo l'insorgenza della malattia, a volte - 3 giorni o più tardi).

I primi elementi dell'eruzione hanno l'aspetto di macchie rosa pallido.Dopo lo sbiancamento, emorragie di varie dimensioni appaiono al loro posto. Hanno contorni irregolari e sullo sfondo di una pelle pallida assomigliano a un cielo stellato. La localizzazione dell'eruzione cutanea con meningococcemia può essere diversa. Di solito si trova sulle superfici laterali del busto e dei fianchi.

Più tardi, le emorragie si scuriscono, appaiono aree necrotiche. L'eruzione diventa più grande, può essere più abbondante e si fondono. Con la diffusione di cambiamenti emorragici nel paziente possono apparire aree di necrosi sulle falangi delle dita, delle orecchie e del naso. Se si verificano emorragie nelle orecchie, nel viso, nelle palpebre e nella sclera, i medici possono suggerire una prognosi sfavorevole per il decorso della malattia.

Nei casi gravi, la meningococcemia può portare a sanguinamento negli occhi e provocare sanguinamento uterino, gastrointestinale o renale.

Meningite purulenta

Quando l'infezione si diffonde alle meningi del cervello, che di solito si verificano durante la notte, le condizioni del paziente si deteriorano drammaticamente. Una tipica lamentela in questi casi è il forte mal di testa, localizzato nella fronte e nell'occipite.Dopo un po ', diventa insopportabile. L'accettazione di antidolorifici dà solo un effetto a breve termine. Sullo sfondo di questo sintomo, la temperatura del paziente sale bruscamente a 39-40 ° C e più in alto.

Con la meningite purulenta, i bambini occupano una postura forzata a letto: giacciono dalla loro parte e gettano indietro la testa, portando le loro ginocchia allo stomaco. Nei neonati c'è gonfiore e tensione della molla della primavera della primavera, ma con vomito frequente causato da intossicazione, la molla può essere affondata.

Sullo sfondo di tutti i sintomi, il paziente può manifestare convulsioni, letargia e letargia. Inoltre, la meningite purulenta è talvolta accompagnata da eruzioni cutanee di herpes in varie aree delle mucose e della pelle. Con forme generalizzate, il paziente può avere un'infiammazione delle articolazioni.

Il trattamento delle infezioni da meningococco deve iniziare immediatamente ed essere accompagnato dall'ospedalizzazione in ospedali specializzati isolati. Al paziente vengono prescritti antibiotici, glucocorticoidi, farmaci antipiretici, diuretici e anticonvulsivanti. Per l'eliminazione dell'intossicazione, è prescritta la terapia infusionale. Quando vengono portati convulsioni e altri sintomi di infezioni da meningococco in cui il paziente soffre, i rimedi sintomatici sono inclusi nel piano di trattamento.

Batterio della peste

Questa immagine mostra un batterio che ha causato molte epidemie della peste bubbonica, o come è stato chiamato dal popolo, la peste nera, che ha causato milioni di vite. I portatori di questa infezione più pericolosa erano ratti neri. Il trattamento della peste bubbonica è rimasto a lungo inefficace e la mortalità ha raggiunto quasi il 100%.

A proposito della malattia

Il batterio della peste può entrare nel corpo umano nei seguenti modi:

  • dopo un morso di pulce;
  • a contatto con animali infetti (in presenza di microtraumi sulla pelle);
  • attraverso oggetti quotidiani toccati da un vettore (animale o persona);
  • a contatto con sudore, urina o secrezioni di una persona malata;
  • nell'uso del cibo a contatto con i portatori della malattia;
  • attraverso l'aria (con peste polmonare).

Dopo che una persona è stata infettata, occorrono alcune ore o 14 giorni prima che compaiano i primi sintomi.

I primi segni della malattia appaiono in modo brillante e raramente passano inosservati:

  • febbre e brividi;
  • la temperatura elevata persiste per 10 giorni;
  • dolori alle articolazioni e ai muscoli;
  • nausea;
  • la sete;
  • Lingua gessosa (folta fioritura bianca);
  • tossendo sangue (con forma polmonare);
  • "La maschera della piaga" (una speciale espressione facciale caratterizzata dall'apparizione di cerchi sotto gli occhi e movimenti mimici che assomigliano a paura e sofferenza).

Il trattamento della malattia viene effettuato in un ospedale isolato. Il piano di trattamento comprende antibiotici, sulfonamidi e siero antiplano, usati a scopo terapeutico. Oltre a questi farmaci, il trattamento è integrato con farmaci per eliminare i sintomi che portano la sofferenza del paziente.


Batteri dell'antrace

Questo a forma di bastoncino, raffigurato in una fotografia 3D, il batterio dell'antrace (Bacillus antracis.) Viene ingrandito 18.300 volte. Dopo l'infezione in 3-5 giorni (a volte 7-14 giorni), si verifica uno sviluppo acuto della malattia, che è mortale. Questo batterio può infettare sia gli animali che gli esseri umani.


A proposito della malattia

Negli esseri umani, l'antrace può verificarsi in queste forme:

  • la pelle è osservata in quasi il 95% dei casi di infezione e, a seconda della natura della lesione della pelle, è divisa in diverse varietà (carbunculosis, bollosa, edematosa);
  • generalizzato - a seconda della lesione può essere polmonare, intestinale o settico.

Forme della pelle

Nel caso di una varietà di antrace di carbunculosis, un carbonchio appare sulla pelle nel sito di introduzione di batteri (di solito uno, ma a volte con una malattia grave, il loro numero può raggiungere fino a 10 pezzi), che ha macchie caratteristiche, papule, vescicole e ulcere. Inizialmente, appare come una macchia indolore rossa, rosso rame o viola leggermente sollevata sopra la superficie della pelle. Il paziente avverte prurito e si manifesta una leggera sensazione di bruciore nel sito della lesione. Dopo alcune ore, una vescicola appare nell'area spot, piena di fluido sieroso e con una dimensione di circa 2-4 mm. Successivamente, il contenuto del carbonchio diventa una tonalità viola-viola. All'apertura (da sola o a causa di graffi), sulla pelle si forma un'ulcera con un fondo marrone scuro con bordi rialzati. Scariche sierose ed emorragiche compaiono sul fondo, ei bordi dell'ulcerazione iniziano a cingersi con nuove vescicole che si fondono all'apertura. Di conseguenza, la dimensione dell'ulcera originale aumenta in modo significativo.

Dal momento in cui il punto appare nel paziente, la temperatura aumenta e ci sono segni di intossicazione, che si manifestano nel mal di testa, nella debolezza, nel dolore alle articolazioni e ai muscoli.Dopo 5-6 giorni, la febbre scompare, i cambiamenti della pelle iniziano a manifestarsi non in modo così brillante, e dopo 2-3 settimane l'escara rifiuta l'ulcera. L'area interessata della pelle guarisce e sulla pelle è presente una cicatrice pronunciata.

Con la forma edematosa dell'antrace, all'inizio della malattia, solo l'edema dei tessuti appare sulla pelle, e il carbonchio si sviluppa più tardi ed è caratterizzato da una dimensione maggiore. I restanti sintomi della malattia rimangono gli stessi della forma della carbunculosi, ma più pronunciati.

Nel caso di una varietà bollosa di questa pericolosa malattia, vesciche con contenuto emorragico compaiono nella zona dell'introduzione del patogeno, che, dopo l'apertura, si trasformano in grandi ulcere e carbuncoli. In questi casi, la malattia è più grave e il suo esito può diventare più sfavorevole.

Forme generalizzate

Con una forma generalizzata, accompagnata da danni ai polmoni, i primi sintomi della malattia assomigliano a segni di influenza. Disturba il paziente per diverse ore o giorni, e poi inizia un significativo aumento di intossicazione e la temperatura sale a numeri critici.In alcuni casi, durante questo periodo della malattia, il paziente sviluppa una tosse con sangue, che dopo la coagulazione assomiglia a una massa gelatinosa di color ciliegia. Il paziente riduce drasticamente l'escrezione di urina e ci sono segni di insufficienza cardiovascolare ed edema polmonare.

Nel caso dell'antrace intestinale, l'esito della malattia può essere estremamente sfavorevole. Il primo stadio della malattia è accompagnato da intossicazione, febbre e mal di gola. Dura circa 1,5 giorni e, una volta completato, il paziente ha crampi allo stomaco, ematemesi, nausea e diarrea con sangue. Nel terzo periodo, lo scompenso dell'attività cardiaca aumenta, il viso diventa bluastro-rosa, la sclera viene iniettata e sulla pelle compare un'eruzione emorragica o petecchiale. I pazienti iniziano a provare paura e ansia.

Un tipo settico di antrace è accompagnato da segni di sepsi, i cui sintomi aumentano molto rapidamente. Sullo sfondo di tali manifestazioni della malattia, il paziente ha segni di intossicazione, alterazioni emorragiche sulla pelle e sulle mucose. Inoltre, in casi frequenti, la malattia è accompagnata da un danno alle meningi.

In una qualsiasi delle varietà di antrace generalizzato, la malattia è spesso complicata da gonfiore e gonfiore del cervello, meningite, meningoencefalite, asfissia, sanguinamento dal tratto digestivo, peritonite e paresi intestinale. Con la progressione della malattia, il paziente sviluppa uno shock tossico-infettivo.

trattamento

Il trattamento di questa pericolosa malattia dovrebbe sempre essere effettuato in un ospedale isolato. Ai pazienti vengono prescritti antibiotici (penicillina, levofloxacina, doxiciclina, ciprofloxacina). Oltre ai farmaci antibatterici, è richiesta l'immunoglobulina di antrace come terapia etiotropica. Questo strumento viene introdotto solo in una forma riscaldata, e 30 minuti prima della sua introduzione, viene eseguita l'iniezione di Prednisolone.

La terapia farmacologica è integrata con farmaci per eliminare intossicazione, iniezioni di prednisolone e diuretici. Per il trattamento locale delle lesioni cutanee vengono utilizzati fondi per eseguire medicazioni asettiche.

La prognosi dell'esito della malattia dipende in gran parte dalla sua forma. Le forme cutanee di antrace hanno un esito più favorevole, mentre quelle generalizzate portano spesso alla morte.

Batteri della tubercolosi

Questa immagine 3D, creata utilizzando un microscopio elettronico specializzato, consente di vedere un batterio ingrandito 10 mila volte, causando lo sviluppo della tubercolosi. In alcuni casi, questa pericolosa malattia può portare a invalidità e morte.

A proposito della malattia

Nella maggior parte dei casi, i batteri della tubercolosi sono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria e la probabilità di infezione con loro è particolarmente alta a stretto contatto con il paziente. Altri modi di trasmettere questa pericolosa infezione sono cibo contaminato di origine animale e sangue della madre malata (via transplacentare). Il rischio di infezione è significativamente aumentato nelle persone con un'immunità indebolita.

Il quadro clinico della patologia dipende dal sito di introduzione dei batteri, dalla fase della malattia e dalle complicanze che spesso si sviluppano con la tubercolosi. L'infezione più comune dei polmoni è accompagnata dalla comparsa di piccoli focolai di infiammazione nel tessuto polmonare e nei linfonodi. Questa forma della malattia è chiamata primaria e, se c'è un trattamento tempestivo, termina con la formazione di focolai calcificati,in cui i batteri della tubercolosi possono essere in uno stato "dormiente".

I primi segni della malattia appaiono come segue:

  • letargia;
  • la debolezza;
  • apatia;
  • peggioramento del sonno;
  • sudorazioni notturne;
  • pallore;
  • perdita di peso;
  • aumento della temperatura ai numeri subfebrilari.

Di regola, in questa fase la malattia viene rilevata per caso. Ad esempio, durante la radiografia o radiografia di routine eseguita quando viene diagnosticata un'altra malattia.

Se non trattato, lo stadio iniziale può portare alla comparsa di altri sintomi:

  • tosse (secca o umida);
  • mancanza di respiro.

Se la malattia diventa complicata, allora appare:

  • dolore toracico a riposo o tosse;
  • espettorato sanguinolento.

Il trattamento della tubercolosi dovrebbe iniziare quando vengono rilevati i primi sintomi di questa pericolosa malattia. La diagnosi deve essere confermata da dati radiografici, PCR e altri test di laboratorio (analisi dell'espettorato, acqua di lavaggio dai bronchi, ecc.). Il piano di terapia complessa è fatto per ogni paziente individualmente e dipende dallo stadio della malattia. Per la sua attuazione, il medico della tubercolosi può utilizzare un regime terapeutico specifico, che comprende diversi farmaci che possono distruggere i batteri della tubercolosi.In caso di un corso complicato della malattia, possono essere prescritti interventi chirurgici per il trattamento, il cui volume è determinato dal grado di danno d'organo. Ad esempio, nella tubercolosi polmonare, il paziente può essere raccomandato di rimuoverlo parzialmente o completamente.

Le prospettive di recupero dipendono in larga misura dalla forma della malattia, dalla tempestività del trattamento e dalla salute generale del paziente. Un posto importante nella prevenzione dell'infezione con i patogeni di questa pericolosa malattia è la vaccinazione profilattica e uno stile di vita sano.


Agente eziologico della malattia di Lyme

Questa foto 3D mostra un batterio elicoidale spin-like della malattia di Lyme Borrelia burgdorfer, ingrandito 3.650 volte. Si radica nel corpo umano quando viene morso dalle zecche, che sono comuni in molte parti del mondo (inclusa la Russia).

A proposito della malattia

Dal momento del morso di zecca all'inizio dei primi sintomi della malattia, ci vogliono circa 1-20 giorni (di solito 7-10). Nella fase I della malattia, i primi segni della malattia di Lyme compaiono sul sito del morso:

  • prurito;
  • gonfiore;
  • arrossamento;
  • sensazione di oppressione della pelle sul sito del morso.

Oltre alle manifestazioni locali della malattia, i pazienti manifestano segni di malessere generale, espresso in lieve mal di testa, nausea, febbre fino a 38 ° C, brividi e debolezza generale.Nello stesso periodo della malattia nel 70% dei casi, l'eritema appare sulla pelle, che è un segno caratteristico della malattia. Il periodo febbrile dura circa 2-7 giorni.

La migrazione dell'eritema è una macula rossa o una papula nella zona del morso. Si manifesta in 3-32 giorni (solitamente 7) e dopo la sua formazione inizia ad espandersi gradualmente. I suoi bordi sono limitati dalla pelle normale da un bordo rosso di una tonalità brillante. Le dimensioni di questi cambiamenti cutanei possono variare da 3 a 70 cm, ma la gravità della malattia non dipende dalla dimensione dell'eritema.

Nella malattia di Lyme, i cambiamenti della pelle sono spesso accompagnati dai seguenti sintomi:

  • febbre di basso grado e segni di febbre;
  • mal di testa;
  • dolori nei muscoli e nelle ossa di una natura migratoria;
  • grave debolezza;
  • dolore articolare;
  • muscoli del collo rigido.

In rari casi, questi segni di malattia possono essere completati:

  • tosse;
  • mal di gola;
  • linfoadenopatia generalizzata;
  • gonfiore dei testicoli;
  • infiammazione congiuntivale.

Tutti i sintomi di cui sopra della malattia di Lyme in stadio I nella maggior parte dei casi scompaiono da soli dopo alcuni giorni o settimane. Dopo il suo completamento, le spirochete sono distribuite a vari organi.Nella fase II, il 15% dei pazienti mostra chiari segni di danno al sistema nervoso, espressi in sintomi di meningoencefalite, meningite sierosa o sindrome del danno dei nervi periferici. Alcune settimane dopo l'infezione, il paziente può sviluppare anomalie cardiache:

  • Blocco AV;
  • aritmia;
  • aritmie intraventricolari;
  • myopericarditis;
  • pancarditis;
  • miocardiopatia dilatata.

In questa fase della malattia, il paziente può sviluppare gonfiore delle articolazioni (senza segni di infiammazione), passando dolori alle ossa, ai tendini, ai muscoli o ai sacchi periarticolari. Tali sintomi vengono osservati per diverse settimane e possono scomparire dopo la scomparsa.

Allo stadio III, che inizia diversi mesi o anni dopo l'insorgenza della malattia, il paziente ha un'artrite ricorrente di grandi articolazioni (a volte piccole). Successivamente, portano a osteoporosi, deformità e perdita di cartilagine, alterazioni degenerative e altre patologie del tessuto osseo.

Le lesioni del sistema nervoso che rimangono dopo il completamento dello stadio II della malattia portano a disturbi della memoria, atassia, paraparesi spastica, encefalomielite cronica, demenza e radiculopatia cronica assonale.I pazienti hanno dolori in diverse parti del corpo, parestesie distali, problemi di udito, mal di testa e ridotta tolleranza allo stress. Da parte della pelle si sviluppa una dermatite comune che porta a cambiamenti atrofici e simili alla sclerosi cutanea.

Il trattamento della malattia di Lyme dovrebbe essere sempre completo e il paziente deve essere costantemente nel dispensario. Con la nomina tempestiva della terapia antibiotica (farmaci tetraciclina) riduce il rischio di complicanze da altri organi. Se necessario, altri antibiotici possono essere inclusi nel piano di trattamento.

Oltre al trattamento antibiotico, al paziente vengono prescritti farmaci sintomatici, la cui scelta dipende dalla natura delle lesioni di vari organi e dalla gravità della malattia di Lyme. Il piano per tale terapia può includere:

  • soluzioni di disintossicazione;
  • diuretici;
  • farmaci antipiretici;
  • Panangin o Asparkam;
  • rimedi vitaminici;
  • immunomodulatori;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • procedure fisioterapeutiche.

Con l'inizio tempestivo del trattamento, la prognosi del risultato di questa malattia è nella maggior parte dei casi favorevole.Se la terapia inizia fuori dal tempo, la malattia di Lyme diventa spesso cronica e può portare a una riduzione della capacità lavorativa e della disabilità.

Papillomavirus umano

Questa immagine di inversione del papillomavirus umano, ingrandita 60 mila volte, consente di vedere il guscio di ogni virione. Contiene 72 capsomeri, che sono polimeri proteici. Questo tipo di virus, e in generale circa 100 specie di essi sono noti, provoca la comparsa di verruche sulle gambe e sulle braccia.

A proposito della malattia

Le verruche che appaiono a causa di questo tipo (ceppo) di un virus sono neoplasie rotonde, rotonde e dense. Sono localizzati sulla pelle dei palmi delle mani e delle piante dei piedi (in casi rari - in altre parti del corpo).

L'aspetto delle verruche non dà al paziente alcun dolore e sono solo un problema estetico. L'infezione con il virus si verifica a contatto con il corpo o gli oggetti del paziente con i quali è stato in contatto. Per molto tempo, un virus che è già nel corpo umano non si manifesta. Tuttavia, con una diminuzione dell'immunità, si fa sentire dalla comparsa di verruche.

Per il trattamento di tali difetti della pelle, possono essere applicate varie tecniche:

  • escissione chirurgica;
  • elettrocoagulazione;
  • crioterapia;
  • terapia laser;
  • farmaci cheratolitici;
  • farmaci antivirali per uso locale;
  • mezzi per aumentare l'immunità (immunomodulatori, preparati vitaminici, immunostimolanti).

Qualsiasi farmaco usato per trattare tali verruche dovrebbe essere prescritto solo da un medico, dal momento che le tattiche di trattamento in ciascun caso sono determinate individualmente.

Quale dottore contattare

L'articolo parla di patogeni di malattie infettive, molte delle quali particolarmente pericolose. Sono trattati da medici infettivi in ​​ospedali specializzati. A seconda del danno a diversi organi, possono essere nominate ulteriori consultazioni da un neurologo, un gastroenterologo, un dermatologo e un cardiologo. La tubercolosi viene curata dagli specialisti della tubercolosi.

Per ulteriori informazioni sulle peggiori malattie killer, guarda il video:

Guarda il video: I tamponi sono vegani? Sono sicuri?

Lascia Il Tuo Commento