6 incredibili progressi tecnologici moderni in medicina

La scienza e la medicina moderne rendono possibile facilitare in modo significativo la vita dei pazienti che in precedenza non avevano avuto alcuna prospettiva per migliorare il loro benessere e la loro realizzazione nella società. In questo articolo ti presenteremo 6 straordinari progressi tecnici nella medicina moderna. Forse questa informazione ti sarà utile e potrai approfittare delle innovazioni proposte per il progresso tecnico che rendono la vita dei pazienti più satura, positiva e libera.

Apparecchi acustici

Con l'aiuto di impianti cocleari, è possibile restituire l'udito a molti pazienti con perdita dell'udito.

Anche gli impianti cocleari impiantati negli organi dell'udito possono essere considerati protesi bioniche. Sono dispositivi costituiti da un microfono, un processore del suono e un trasmettitore di segnale sonoro, che può essere fissato attaccandolo ai capelli o alla pelle. Il ricevitore, che fa parte di questo dispositivo, viene impiantato sotto la pelle del paziente e un numero di elettrodi viene inserito durante l'operazione chirurgica all'interno della coclea uditiva.

Dispositivi di questo tipo sono stati inventati molto tempo fa: per la prima volta sono stati installati già nel 1951. Il primo impianto cocleare fu installato nel 1978.È stato sviluppato a Melbourne ed è stato installato per persone con gravi problemi di udito di origine neurosensoriale. Entro il 2000, grazie a questo sviluppo, gli scienziati sono stati in grado di restituire parzialmente l'audizione a migliaia di pazienti, compresi i bambini fino a un anno. Ora tali operazioni possono essere eseguite in Russia.

Occhio bionico

Una delle più belle protesi bioniche può essere considerata giustamente un occhio artificiale. La complessità del suo lavoro è giustificata da un sottile dispositivo dell'organo naturale della visione.

Argus II

Il principio di funzionamento di un dispositivo come l'Argus II è quello di installare l'antenna nella regione del bulbo oculare e su occhiali speciali dotati di una fotocamera e collegati a un computer. Il segnale visivo ricevuto viene fissato dalla telecamera e passa all'elaborazione sul dispositivo del computer. Dopo l'elaborazione, viene trasferito al ricevitore e inviato agli elettrodi, stimolando le cellule sopravvissute del nervo ottico e della retina.

Argus II include 60 elettrodi e consente al paziente di distinguere le forme, i contorni e il colore degli oggetti e di percepire il carattere di grandi dimensioni. Un tale dispositivo non è ancora in grado di ripristinare completamente la visione, ma il suo uso consente a una persona di ricevere orientamento nello spazio e socializzare in modo più completo.


Bio retina

Questo occhio artificiale include un sensore la cui risoluzione è di 576 pixel, è impiantato in una retina funzionante e collegato al nervo ottico. Una protesi bionica converte i dati dei pixel in impulsi elettrici e nel cervello. Bio-Retina funziona attraverso occhiali speciali che proiettano un'immagine a infrarossi su un dispositivo sensore, alimentato da una batteria solare.

Miocardio bionico

Questa protesi bionica è stata creata da scienziati israeliani e può aiutare molte persone che soffrono di insufficienza cardiaca ad evitare la morte in attesa di un trapianto di cuore da un donatore. Gli sviluppatori sono riusciti a riunire il tessuto del miocardio vivente con nanoelettronica e materiali polimerici. Di conseguenza, le "patch per il cuore" risultanti consentono di sostituire le aree significativamente danneggiate di questo organo vitale. Gli scienziati hanno assicurato che tali bioprotesi consentono non solo di preparare il paziente per il trapianto necessario, ma anche di trattare il cuore.

La contrattilità della parte artificiale del miocardio coincide completamente con il tessuto vivente del cuore, e la nanoelettronica consente l'invio di impulsi al cerotto e, in caso di necessità, ne controlla le contrazioni.Oltre a ripristinare le funzioni miocardiche, la bioprotesi consente di somministrare farmaci ai tessuti, scansionare e fornire ai medici informazioni sul lavoro del cuore in tempo reale.

In futuro, i medici israeliani hanno in programma di migliorare il miocardio bionico in modo che i pazienti possano monitorare in modo indipendente lo stato del muscolo cardiaco e fornire loro l'assistenza necessaria, prendendo farmaci raccomandati dai medici.

Guarda il video: Ugo Mattei: perché non ti fanno più togliere la batteria dallo smartphone (e molto altro)

Lascia Il Tuo Commento