Preparati per abbassare la glicemia: le insuline. Elenco, caratteristiche dell'applicazione

Le persone che soffrono di diabete mellito di tipo II spesso riescono a fare a meno dell'insulina - la loro malattia può essere corretta con compresse di farmaci che riducono lo zucchero. Ma per i diabetici con patologia di tipo I, uno schema di terapia insulinica adeguatamente selezionato è la principale salvezza. Riguarda i tipi di insulina, i loro effetti, il principio di azione e altri punti importanti che impari dal nostro articolo.


Il principio di azione dell'insulina e dei suoi effetti

L'insulina è un ormone polipeptidico. Normalmente, il suo precursore, la proinsulina, è prodotto nelle cellule β pancreatiche, da cui il peptide C viene scisso e si forma l'insulina. Con un aumento dei livelli di glucosio nel sangue, con l'irritazione del nervo vago, così come sotto l'influenza di una serie di altri fattori, i processi di rilascio di insulina sono attivati.

Legandosi al recettore sulla membrana cellulare bersaglio, l'ormone inizia ad agire, esercitando i suoi effetti fisiologici:

  • una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue (stimola l'assorbimento di glucosio da parte dei tessuti, inibisce la sua formazione all'interno del corpo da altre sostanze);
  • attiva la sintesi del glicogeno;
  • sopprime la formazione di corpi chetonici;
  • inibisce la formazione di glucosio da composti non carboidrati;
  • attiva la formazione di lipoproteine ​​e trigliceridi a bassissima densità;
  • attiva la sintesi di varie proteine;
  • stimola la produzione di glicogeno, che svolge il ruolo di riserva energetica del corpo;
  • inibisce la disgregazione dei grassi, attiva la formazione di acidi grassi dai carboidrati.

Indicazioni per l'uso

La terapia insulinica può essere necessaria per il paziente nelle seguenti situazioni:

  • il diabete di tipo I è stato identificato;
  • gli fu diagnosticata una chetoacidosi di qualsiasi gravità;
  • è in uno stato di coma diabetico, iperosmolare o acidosi lattica;
  • si verificano gravi infezioni purulente;
  • con malattie somatiche croniche nella fase acuta, procedendo sodo;
  • se ci sono complicanze del diabete mellito, in particolare, gravi lesioni vascolari che interrompono la funzione degli organi;
  • se il paziente assume farmaci ipoglicemici orali, ma la dose massima, anche se associata a restrizioni dietetiche, non ha l'effetto desiderato (il livello di glucosio nel sangue a digiuno è superiore a 8 mmol / l, l'emoglobina glicata è superiore al 7,5%);
  • nei disturbi acuti della circolazione cerebrale (ictus);
  • con infarto miocardico;
  • durante interventi chirurgici, in particolare, panconectomia (rimozione di parte del pancreas);
  • con una forte diminuzione del peso corporeo del paziente.

Schemi di terapia insulinica

Esistono 2 schemi per prescrivere l'insulina per il diabete mellito:

  1. Tradizionale. La sua essenza sta nella somministrazione giornaliera al paziente di una certa (identica) dose di insulina dal numero minimo di iniezioni (di solito 1-2). Applicare miscele di insulina premiscelate di breve e media durata d'azione, con 2/3 della dose giornaliera somministrata al mattino e il resto prima di cena. Questo schema non è adatto alle persone attive, poiché il dosaggio del farmaco è standard e il paziente non ha la possibilità di modificarlo. Viene mostrato agli anziani, ai pazienti allettati e mentalmente disabili.
  2. Bolo basico (intenso). Corrisponde alla secrezione fisiologica dell'insulina. La necessità basale è fornita dalle iniezioni di insulina del mattino e della sera di media durata d'azione, e il paziente inietta insulina a breve durata d'azione separatamente - prima di ogni pasto.Calcola la dose di quest'ultimo da solo, a seconda del livello iniziale di glucosio nel sangue e della quantità di carboidrati che deve utilizzare. Questo schema previene lo sviluppo di complicanze del diabete mellito e consente di ottenere il controllo della malattia. Certo, richiede una precedente educazione del paziente.

Il fabbisogno giornaliero di insulina è determinato individualmente per il paziente, in base allo stadio della malattia e a una serie di altri fattori.

L'insulina viene iniettata con speciali - insulina - siringhe o penne a siringa. Affinché la terapia sia efficace, il paziente deve possedere la tecnica di iniezione e anche afferrare saldamente le seguenti regole:

  • L'insulina ad azione ultracorta deve essere iniettata esattamente prima di un pasto (se manca questo momento, non è troppo tardi per fare un'iniezione durante un pasto);
  • l'insulina a breve durata d'azione viene somministrata mezz'ora prima dei pasti;
  • Le iniezioni di ICD avvengono in profondità nel tessuto adiposo sottocutaneo dell'addome e ISD nella coscia o nel gluteo; i tessuti sono ampiamente compressi con le dita, l'ago viene inserito con un angolo di 45 o 90 gradi;
  • la temperatura della soluzione prima dell'introduzione dovrebbe essere all'interno della stanza;
  • prima di prendere il farmaco nella siringa deve essere accuratamente scosso;
  • Per prevenire lo sviluppo della lipodistrofia, un'iniezione viene fatta ogni giorno in un nuovo luogo, ma all'interno della stessa regione anatomica.

Se, sullo sfondo di schemi standard di terapia insulinica, non è possibile compensare il decorso della malattia, vengono utilizzate le cosiddette pompe per insulina che forniscono una somministrazione sottocutanea continua di insulina.


Controindicazioni alla terapia insulinica

Controindicazioni per l'introduzione di insulina insulina sono rare. È un basso livello di zucchero nel sangue - ipoglicemia, nonché un'allergia a un particolare farmaco insulinico oa uno qualsiasi dei suoi componenti.

Con l'insulina per via inalatoria è più difficile. Il loro uso non è consentito nei pazienti pediatrici, così come in alcune malattie polmonari - bronchite, enfisema, asma bronchiale. Inoltre, questi farmaci sono controindicati nei pazienti che fumano negli ultimi sei mesi.

Effetti collaterali dell'insulina

L'effetto collaterale più comune della terapia insulinica è l'ipoglicemia. Si verifica se il paziente:

  • inietta una dose eccessiva del farmaco;
  • inietta erroneamente l'insulina (nel muscolo, non sottocutanea);
  • salta il prossimo pasto o lo posticipa;
  • consuma pochi carboidrati;
  • provare uno sforzo fisico intenso e non pianificato;
  • consuma alcol in eccesso

Inoltre, il paziente può sviluppare altre complicazioni, in particolare:

  • aumento del peso corporeo (con regime alimentare scorretto sullo sfondo della terapia insulinica);
  • Reazioni allergiche (spesso registrate in risposta all'introduzione dell'insulina suina nel corpo - in questo caso è necessario trasferire il paziente all'insulina umana: se l'allergia si è manifestata, il farmaco non può essere annullato, eliminando questa condizione utilizzando antistaminici o glucocorticosteroidi)
  • gonfiore delle gambe, che poi appaiono, quindi scompaiono da sole (possono verificarsi nelle prime settimane di terapia insulinica a causa di un ritardo nel corpo degli ioni di sodio);
  • deficit visivo (sviluppato in molti pazienti immediatamente dopo l'inizio della terapia insulinica, il motivo è un cambiamento nella rifrazione della lente, la visione ritorna normale senza trattamento entro 2-3 settimane);
  • lipodistrofia (atrofia o ipertrofia del tessuto adiposo sottocutaneo, la prima variante della patologia oggi non si verifica quasi mai,il secondo si sviluppa nel caso di iniezioni sottocutanee di insulina al giorno nello stesso luogo; questo non è solo un problema estetico, ma influenza anche il tasso di assorbimento del farmaco (rallenta quest'ultimo));
  • ascessi (si verificano raramente, se vengono iniettati microrganismi piogeni sotto la pelle, la pelle nella zona di somministrazione del farmaco deve essere pulita, ma non deve essere trattata con disinfettanti).

Le insuline inalate possono causare fibrosi del tessuto polmonare e un aumento della pressione nelle loro navi, una diminuzione del volume polmonare e la risposta immunitaria del corpo all'insulina (la formazione di anticorpi ad esso).


L'interazione dell'insulina con altri farmaci

Gli effetti di questo farmaco saranno più pronunciati quando viene applicato contemporaneamente a compresse di agenti ipoglicemizzanti, farmaci antipertensivi della classe dei beta-bloccanti, etanolo.

Ridurre l'efficacia dell'insulina, aumentare la probabilità di iperglicemia ormoni glucocorticosteroidi.

preparativi

All'azione insulino-ultracorta appartengono:

  • glulisine (apidra);
  • Aspart (nomi commerciali - NovoRapid Penfill o FlexPen);
  • lispro (humalog).

Insuline a breve durata d'azione:

  • umano solubile geneticamente modificato (Biosulina, Gensulin, Insuman, Aktrapid NM, Insuran, Humodar);
  • semi-sintetico umano solubile (Brinsulrapi, Humodar R 100, Berinsulin N normale U-40 e altri).

Insuline della durata media dell'azione:

  • Isofano (Berinsulin N Bazal U-40, Isofan-Insulin World Cup, Humodar B 100);
  • sospensione combinata di insulina di zinco (Monotard MS, Insulong SPP, Insulin Lente "XO-S").

Per le insuline a lunga durata d'azione includono:

  • glargine (Lantus, Tujeo SoloStar);
  • degludek (Tresiba Penfill, Tresiba FlexTach);
  • Detemir (Levemir Penfill o FlexPen).

Preparazioni combinate:

  • insulina aspart bifasica (Novomix 30 o 50 FlexPen o Penfill);
  • Insulina lispro bifasica (Humalog Mix 25 o 50).

Quale dottore contattare

Prescrive la terapia insulinica e ne controlla l'efficacia da parte dell'endocrinologo. Nel caso di un decorso stabile della malattia, di un livello normale di zucchero nel sangue e dell'assenza di complicanze, il paziente può essere osservato da un terapeuta. Le persone con diabete e i loro parenti sono vivamente consigliati di frequentare la "Scuola di diabete mellito" - le classi che sono condotte da medici appositamente formati.Qui puoi fare qualsiasi domanda su questa malattia e imparare come gestirlo. Particolarmente importante è l'educazione dei genitori di un bambino con diagnosi di diabete.

conclusione

Una delle più importanti classi di farmaci che migliora la qualità della vita di una persona che soffre di diabete è l'insulina. Riducono il livello di glucosio nel sangue dove falliscono i farmaci ipoglicemici da zucchero da tavola. La terapia insulinica è una scienza completa e ogni persona con diabete è obbligata a controllarla. Naturalmente, ci sono anche "trappole" - complicazioni, ma la probabilità del loro sviluppo può essere significativamente ridotta seguendo alcune regole.

Oggi, nella maggior parte dei casi, l'insulina viene iniettata sotto la pelle del paziente. C'è anche una nuova via di somministrazione di questi farmaci - l'inalazione, ma è ancora in fase di ricerca e non viene utilizzata in nessun'altra parte del mondo.

Da questo articolo, probabilmente avete imparato molte informazioni necessarie sull'insulina, nel prossimo parleremo del secondo gruppo di farmaci che riducono il livello di glucosio negli agenti ipoglicemici del sangue.

Lascia Il Tuo Commento