Pronto soccorso per complicazioni della gravidanza

In alcuni casi, la gravidanza è accompagnata da complicazioni. Alcuni di loro non sono molto pericolosi, altri sono meno comuni, ma possono portare a gravi conseguenze per la madre e il nascituro.

Complicazioni quando si trasporta un bambino

Le complicazioni più probabili nella futura madre: tossicosi precoce, preeclampsia e aborto spontaneo.

La tossicosi appare nei primi mesi dello sviluppo fetale. È accompagnato da depressione emotiva, salivazione eccessiva, nausea e vomito. Successivamente, si sviluppa la preeclampsia delle donne in gravidanza, che è accompagnata da edema, presenza di proteine ‚Äč‚Äčnelle urine (proteinuria) e aumento della pressione (ipertensione). Spesso questa condizione è anche chiamata OPG-preeclampsia. Tali patologie possono portare all'interruzione dello sviluppo del nascituro e all'aborto.

Fallimento in gravidanza - la sua improvvisa interruzione involontaria in un periodo non inferiore a due settimane prima del parto programmato. I sintomi iniziali di questa condizione pericolosa sono dolore nel basso ventre e sanguinamento dalla vagina.

Una complicanza raramente osservata è il distacco prematuro della placenta, cioè la sua separazione dalla parete dell'utero, e il sanguinamento grave si verifica dai vasi che si aprono sulla placenta.Con la posizione normale della placenta, il suo distacco è accompagnato da dolore addominale e scarico sanguinante. Quando la placenta si trova in basso e si sovrappone all'utero dell'utero, questa complicanza provoca un sanguinamento intenso, spesso pericoloso per la vita.

Lo skid cistico è un tipo di tumore che origina dal tessuto placentare e sembra una moltitudine di vescicole. Nella prima metà della gravidanza, tale tumore è accompagnato da sanguinamento ricorrente. In alcuni casi, penetra nel muro uterino e si diffonde persino attraverso le navi verso altri organi. Con questa complicazione si verifica spesso aborto spontaneo.

Citiamo anche una condizione così pericolosa come la gravidanza ectopica. Di solito, l'embrione nella fase iniziale dello sviluppo è attaccato alla parete della tuba di Falloppio, che si rompe durante la sua ulteriore crescita. Questo si verifica a 1-2 mesi ed è accompagnato da dolore nel basso addome, il rilascio di una piccola quantità di sangue dalla vagina, manifestazioni di perdita di sangue interna (pelle pallida coperta di sudore freddo, grave debolezza, vertigini e svenimenti).


Segni di complicazioni della gravidanza e pronto soccorso

In caso di vomito ripetuto, una donna incinta dovrebbe consultare un medico.

I segni più comuni di complicanze della gravidanza sono:

  • vomito;
  • gonfiore;
  • dolore alla testa;
  • convulsioni;
  • dolore addominale;
  • sanguinamento uterino.

vomito

Appare all'inizio della gravidanza e può durare fino a 4 mesi. Spesso il vomito si verifica ripetutamente durante il giorno, a stomaco vuoto o dopo aver mangiato. In alcuni casi, la donna si lamenta di sbavare - l'assegnazione di fino a 1 litro di saliva al giorno. Con questi sintomi, dovresti consultare un ostetrico-ginecologo.

Il trattamento viene di solito effettuato a casa, ma è probabile anche il ricovero in ospedale. È necessario mentire il più silenziosamente possibile, bere acqua fresca con un po 'di sale aggiunto o soluzioni speciali (ad esempio, rehydron) in piccole quantità, ma spesso. Quando un'eccessiva secrezione di saliva può aiutare a risciacquare la bocca con un decotto di corteccia di quercia, salvia di color camomilla, salvia.

Hai bisogno di mangiare cibi semi-liquidi, facilmente digeribili. C'è un reclinabile, piccole porzioni, ma più spesso del solito (fino a 6 volte al giorno).Il medico può prescrivere la ricezione di valeriana, cerukala.

Il vomito eccessivo è accompagnato da ripetute sollecitazioni durante il giorno. Porta alla perdita di liquidi, alla perdita di peso e all'interruzione dell'attività degli organi interni. La malattia è accompagnata da pelle secca, odore di acetone, febbre, palpitazioni, diminuzione della pressione. Il paziente diventa letargico o agitato, preoccupato per la sua forte debolezza. A volte c'è una colorazione itterica della pelle. Con vomito eccessivo, una donna dovrebbe essere ricoverata in ospedale.

gonfiore

Questo sintomo appare alla fine della gravidanza. Ci sono gonfiore delle gambe, dell'addome, meno spesso - mani e viso. Anche prima che il gonfiore diventi evidente, la donna aumenta rapidamente il peso, diminuisce la quantità di urina espulsa, gli anelli e le scarpe diventano piccoli, che erano precedentemente in forma. Questo è il cosiddetto edema nascosto.

Con la progressione della gestosi si unisce al danno renale - nefropatia. È accompagnato da ipertensione e / o proteine ‚Äč‚Äčnelle urine. In questo contesto, ci sono gravi complicazioni causate dal deterioramento della fornitura di sangue al cervello - preeclampsia ed eclampsia.

Se una donna ha un edema, è necessario informare l'ostetrico-ginecologo su questo.Se una donna incinta ha segni di nefropatia, viene ricoverata in ospedale. Con edema isolato, è possibile il trattamento a casa. È necessario organizzare correttamente la dieta. Ogni giorno devi mangiare 120 grammi di proteine, limitare i carboidrati a 300 grammi, grassi - fino a 80 grammi al giorno. È desiderabile ridurre la quantità di sale a 5 grammi. Il liquido dovrebbe essere limitato solo dalla raccomandazione del medico.

Una volta alla settimana dovrebbe fare kefir o cagliata giorno di digiuno. Hai bisogno di una notte di sonno per almeno 9 ore, lunghe passeggiate all'aria aperta. Dalle medicine, il medico può prescrivere alcuni diuretici, fitoterapia, potassio, vitamine. È necessario monitorare il volume del fluido che entra ed escreto dal corpo.

Queste misure sono considerate efficaci se il volume di urina inizia a superare la quantità di fluido consumato, nonché se l'aumento di peso settimanale non supera i 300 grammi.

mal di testa

Se un improvviso dolore nelle aree occipitale, temporale o di altro genere è apparso nella seconda metà del periodo di gestazione ed è accompagnato da segni di gestosi dell'OPG, questo è un segno di aumento della pressione e dell'afflusso di sangue al cervello.Quindi c'è pre-eclampsia. Se "vola" o un velo davanti agli occhi si uniscono, il dolore allo stomaco è possibile gonfiore al cervello. La preeclampsia può trasformarsi in eclampsia - il grado più grave di preeclampsia potenzialmente letale. In questo caso, è necessario chiamare un'ambulanza. Il paziente viene ricoverato in ospedale e sottoposto ad un trattamento intensivo volto a migliorare l'afflusso di sangue al cervello e ad altri organi. In alcuni casi, la consegna è necessaria.

Prima che arrivi l'assistenza medica, una donna dovrebbe sdraiarsi su un letto in una stanza buia e buia, prendere una pillola di no-shpy, intonaco di senape che può essere messo sul suo collo dalla schiena e una bottiglia d'acqua calda sulla regione lombare. Anche con un miglioramento del benessere, è impossibile rifiutare il ricovero in ospedale, perché in qualsiasi momento possono verificarsi convulsioni, perdita di coscienza e persino la morte.

convulsioni

Questo è un segno di gravi complicazioni - eclampsia, se le convulsioni sono combinate con gonfiore e ipertensione. Innanzitutto, entro pochi secondi, ci sono contrazioni dei muscoli facciali, chiusura delle palpebre. Dopo questo, c'è una contrazione di tutti i muscoli del corpo con cessazione della respirazione, cianosi della pelle e mancanza di coscienza.Dopo mezzo minuto, iniziano le contrazioni delle braccia e delle gambe, poi la respirazione viene ripristinata, il sequestro si ferma. La coscienza ritorna entro un'ora, meno spesso - in un giorno o più. Le convulsioni possono essere ripetute. L'Eclampsia può essere accompagnata solo dalla perdita di coscienza senza un attacco convulsivo.

Con questa complicazione, la donna incinta può morire per edema, emorragia o un forte disturbo nel flusso sanguigno al cervello. Quando si verifica un arresto respiratorio, si verifica insufficienza di ossigeno nel feto, che può causare la sua morte.

In caso di convulsioni, dovresti chiamare immediatamente un'ambulanza. È necessario posare la donna incinta su una superficie piana (ad esempio, sul pavimento, stendere una coperta), girare la testa di lato, gli arti contrari per trattenere, proteggendo dalle contusioni. È necessario pulire la cavità orale con un fazzoletto per evitare che la saliva e altri contenuti entrino nella trachea e nei bronchi. Se il battito del cuore e la respirazione cessano, è necessario eseguire un massaggio cardiaco indiretto e una respirazione artificiale.

Il medico in arrivo si inietterà farmaci anticonvulsivanti, ripristinerà la funzione cardiaca e la respirazione. Quindi la donna incinta viene trasportata con cura in ospedale. Consegna spesso indicata.

Dolore addominale

Il dolore può essere segni di tali complicazioni:

  • aborto;
  • distacco di placenta;
  • gravidanza ectopica interrotta.

Quando la gravidanza viene interrotta, i dolori sono doloranti o sotto forma di contrazioni, intense, con scarico di sangue dalla vagina. Spesso l'emorragia è intensa, con coaguli e resti dell'ovulo.

Il parto pretermine si sviluppa alla fine della gravidanza, a cominciare dal dolore nell'addome e nella parte bassa della schiena. Dopo contrazioni e tentativi, nasce un feto immaturo. Con cure mediche tempestive e di alta qualità, il bambino è spesso vitale, anche se in bambini profondamente prematuri molto spesso c'è una violazione della vista, del sistema nervoso e di altri organi importanti. Con questa complicazione si verifica la rottura precoce di acqua e sanguinamento.

In caso di prematuro distacco della placenta, si verificano dolori addominali intensi e perdite di sangue dalla vagina. Il sangue non può fuoriuscire, ma si accumula tra la placenta e il muro dell'utero, causando sintomi di emorragia interna e perdita di coscienza.

La gravidanza ectopica interrotta provoca un dolore acuto su un lato dell'addome.È un crampo, accompagnato da segni di emorragia interna e deterioramento del paziente. Lo scarico vaginale è insignificante o assente. Se non c'è una rottura del tubo, ma un'interruzione in base al tipo di aborto del tubo (distacco dell'embrione dalla parete del tubo e la sua uscita nella cavità addominale), il dolore e i segni di perdita di sangue sono meno pronunciati.

Se si ha dolore addominale in una donna incinta, rivolgersi immediatamente a un medico. In alcuni casi, la gravidanza può essere mantenuta, ma l'autotrattamento del dolore addominale deve essere escluso.

Sanguinamento uterino

motivi:

  • aborto (dolore addominale, sanguinamento possibilmente intenso);
  • gravidanza ectopica interrotta (vi è dolore addominale unilaterale, sintomi di sanguinamento interno, perdite vaginali insignificanti);
  • vesciche (si verifica all'inizio del trasporto, l'assegnazione non è intensa, ma ripetuta, indolore);
  • Distacco della placenta (accompagnato da dolore, segni di emorragia interna, perdite vaginali è spesso piccolo);
  • Distacco di placenta della placenta (il sanguinamento si verifica all'improvviso poco prima del parto, può essere molto forte e minacciare la vita della donna e del feto).

L'aiuto è chiamare il medico il prima possibile e ricoverare in ospedale il paziente.Prima di questo, una donna dovrebbe essere messa a letto, spesso le viene data da bere, se ritardata con l'aiuto medico, si può mettere una borsa dell'acqua calda con ghiaccio sull'addome inferiore - questo può ridurre leggermente la perdita di sangue. Per salvare la vita del paziente, è spesso necessario interrompere la gravidanza e raschiare l'utero e talvolta è necessario un intervento chirurgico.

In conclusione, notiamo che ogni donna incinta dovrebbe essere controllata regolarmente da un medico. Le complicanze più gravi possono essere prevenute in una fase precoce dopo un ciclo di trattamento. Va ricordato che una donna durante la gravidanza è responsabile non solo per se stessa, ma anche per il nascituro, e non deve esporsi a se stessa e ai suoi pericoli con l'auto-guarigione e senza chiedere aiuto a un medico.

Gli esperti parlano di tossiemia precoce (gestosi) delle donne in gravidanza:

Guarda il video: Possibili complicanze in gravidanza, il professor Mario Marietta

Lascia Il Tuo Commento