Dermatofibroma: cause, sintomi, trattamento

Dermatofibroma (emangioma sclerosante, istiocitoma) è una neoplasia benigna della pelle, simile a una talpa o verruca in apparenza, e costituita da tessuto connettivo. Tali formazioni crescono lentamente e le loro cellule non sono soggette a trasformazione in cellule tumorali. Più spesso i dermatofibromi si osservano nelle persone di età superiore a 30 anni (principalmente nelle donne).

Di solito un tale tumore ha una forma arrotondata e una superficie liscia. In rari casi, può essere verrucoso o cheratinico. Quasi tutto il dermatofibroma è nel vivo della pelle e solo una piccola parte della formazione sporge sopra la sua superficie.

In questo articolo vi presenteremo le cause, i sintomi, i metodi di diagnosi e il trattamento dei dermatofibromi. Questi tumori portano molti disagi e rischi estetici e puoi prendere la decisione giusta sulla necessità di rimuoverli.

Sintomi e tipi di dermatofibroma

Gli esperti identificano tre tipi di dermatofibromi. Tutti loro sono in qualche modo diversi nelle loro caratteristiche cliniche.

Dermatofibroma lenticolare

Il tumore sulla pelle consiste di diversi o un nodulo limitato e denso.La sua dimensione non supera 1 cm e il colore può variare dal rosso al quasi nero.

Dermatofibroma morbido

La neoplasia si sviluppa dopo l'infortunio e cresce molto lentamente. Al tatto un tale dermatofibroma è morbido e flaccido. Nella maggior parte dei casi, assomiglia a una formazione a forma di cuneo su un gambo sottile che ha una superficie piegata.

Le dimensioni di dermatofibroma morbido possono essere varie. Si trovano sul corpo o sul viso. E nella maggior parte dei casi il loro colore è solido, bluastro o giallastro.

Dermatofibroma ditta

La neoplasia può essere singola o multipla. Consiste di formazioni lobulate sferiche limitate l'una dall'altra. La dimensione dei tumori può variare da 0,5 a 2 cm e il colore varia dal solido al rosso-marrone.

I dermatofibromi solidi possono essere localizzati in qualsiasi parte del corpo e sono soggetti a cambiamenti di colore, dimensioni o, in casi rari, auto-astinenza dopo un periodo indefinito di tempo.

Quando vengono premuti, vengono premuti nella pelle e il contatto causa dolore al paziente. Nell'area di tali formazioni, potrebbe esserci una maggiore sensibilità al freddo o al caldo e, in alcuni casi, prurito.Quando il dermatofibroma è danneggiato, si verifica sanguinamento.

trattamento

Il trattamento dei dermatofibromi è principalmente chirurgico.

Da soli, i dermatofibromi scompaiono raramente. Solo in rari casi, dopo la normalizzazione del fegato, tali formazioni possono dissolversi senza lasciare traccia. Inoltre, i dermatofibromi non sono suscettibili di trattamento medico.

Tali neoplasie sono un difetto estetico e, se localizzate in alcune aree del corpo, possono spesso essere ferite. Tutto ciò dà al paziente molti problemi e preoccupazioni.

Dati i fatti di cui sopra, la maggior parte dei dermatologi consiglia di sbarazzarsi di tali formazioni utilizzando una varietà di tecniche chirurgiche. Per rimuovere dermatofibrom, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  1. Rimozione chirurgica con un bisturi. L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Il chirurgo esegue tagli della profondità richiesta e asporta il tessuto interessato. La ferita viene suturata e viene applicata una medicazione asettica. Dopo la completa guarigione della pelle, le suture vengono rimosse.
  2. Trattamento con onde radio. Per la rimozione del dermatofibroma, viene usato un radionohm.Dopo l'esposizione al tessuto radio-tessuto della neoplasia, la pelle guarisce più rapidamente e sul corpo del paziente non rimangono cicatrici.
  3. Trattamento laser La rimozione del dermatofibroma viene eseguita utilizzando speciali raggi laser. Dopo l'esposizione al tessuto della neoplasia, la guarigione della pelle si verifica anche più velocemente e non vi sono cambiamenti cicatriziali sul corpo del paziente.
  4. Elettrocoagulazione. La rimozione di dermatofibroma è effettuata cauterizzando con una corrente elettrica. Dopo la rimozione, rimane una piccola ferita sul corpo e raramente si formano cicatrici.
  5. Criodistruzione. L'azoto liquido o l'acido carbonico sono usati per rimuovere il dermatofibroma. Sotto l'influenza delle basse temperature, il "congelamento" e la distruzione dei tessuti del neoplasma sopra la pelle si verificano e, dopo la guarigione dei tessuti, rimuove spontaneamente. Non ci sono cambiamenti cicatriziali sul corpo del paziente, ma in futuro potrebbe riprendere la crescita del dermatofibroma.

La scelta dei metodi di rimozione del dermatofibroma viene eseguita individualmente e dipende sia dall'equipaggiamento tecnico della clinica che dai sintomi clinici di questa patologia cutanea e delle patologie associate.Dopo l'operazione, al paziente vengono fornite raccomandazioni per ulteriore cura della ferita.

Se le cicatrici rimangono sulla pelle dopo la rimozione del dermatofibroma, possono essere usate varie procedure chirurgiche o cosmetiche per combatterle. A seconda della gravità, al paziente possono essere raccomandati i seguenti metodi:

  • peeling chimico;
  • crioterapia;
  • mesoterapia;
  • peeling ad ultrasuoni;
  • lucidatura laser;
  • terapia microcorrente;
  • microdermoabrasione;
  • iniezioni di collagene;
  • cerotti siliconici;
  • fototermolisi frazionale;
  • chirurgia plastica

Perché dovrebbe cancellare?

La maggior parte dei dermatologi consiglia di rimuovere i dermatofibromi indipendentemente dalla loro posizione e dalla presenza di tali sintomi spiacevoli come dolore, prurito e rischio di lesioni. Oltre al problema estetico e al disagio, queste neoplasie nelle fasi iniziali possono essere erroneamente diagnosticate ed essere dermatofibrosarcoma, un tipo di cancro.

La ragione per l'immediato ricorso a un dermatologo dovrebbe essere la comparsa di tali segni:

  • la rapida crescita dei tumori;
  • cambiamento di colore;
  • il dolore;
  • sigillo;
  • sanguinamento.

Trattamento popolare

Per eliminare i dermatofibromi, l'uso dei metodi tradizionali di trattamento è inefficace, poiché la rimozione completa di tali tumori è impossibile con l'aiuto dell'esposizione alle piante medicinali. Alcune delle ricette offerte dai media o su Internet potrebbero non essere sicure, perché sotto l'influenza di sostanze usate sulla pelle possono rimanere ustioni, portando alla comparsa di cicatrici nella pelle.

Quale dottore contattare?

Per il trattamento dei dermatofibromi, è necessario fissare un appuntamento con un dermatologo. Dopo aver esaminato il paziente e aver condotto una serie di test di laboratorio, il medico può raccomandare di consultare un dermatato-oncologo.

Guarda il video: Comeportazione fibromi

Lascia Il Tuo Commento