Risonanza magnetica dell'ipofisi con o senza contrasto: indicazioni, controindicazioni, metodi di

La risonanza magnetica (MRI) è un metodo altamente informativo di diagnosi delle radiazioni, che consente di rilevare anche minimi cambiamenti nei tessuti del sistema ipotalamico-ipofisario e individuare esattamente dove si trovano. Lo studio non richiede alcuna preparazione seria per questo e, di regola, è ben tollerato dai pazienti.

Dal nostro articolo scoprirai a chi viene mostrata una risonanza magnetica della ghiandola pituitaria, nei casi in cui non è consigliabile eseguirla e familiarizzare con la metodologia di questa procedura diagnostica.

testimonianza

Questo metodo di ricerca viene mostrato ai pazienti che mostrano segni di malattia endocrina, probabilmente associati a un processo patologico di natura tumorale o non tumorale nel sistema ipotalamo-ipofisario. Consente di rilevare un tumore, determinarne le dimensioni (4-5 mm e oltre), la forma, la struttura e la relazione con i tessuti e le strutture anatomiche situate nelle vicinanze.

Quindi, le indicazioni per la risonanza magnetica della ghiandola pituitaria sono:

  • mal di testa di natura oscura;
  • disturbi della funzione visiva, disturbi oculomotori di natura oscura;
  • disordini metabolici nel corpo (comprese le fluttuazioni del peso corporeo senza alcuna ragione apparente);
  • nelle donne, disfunzione mestruale;
  • negli uomini, disfunzione erettile;
  • segni della sindrome di Itsenko-Cushing, acromegalia o altri disturbi ormonali;
  • rilevazione in laboratorio delle variazioni della concentrazione ematica degli ormoni ipofisari (tireotropina, prolattina, somatotropina e altri).

Con o senza contrasto?

A un paziente può essere assegnata una risonanza magnetica semplice della ghiandola pituitaria o uno studio utilizzando il contrasto. Utilizzare agenti di contrasto paramagnetici. Sono somministrati per via endovenosa, immediatamente prima dello studio. La dose viene calcolata individualmente in base al peso corporeo del paziente.

I contrasti contenenti iodio per la risonanza magnetica non si applicano. Se un paziente soffre di malattia renale cronica, dovrà sottoporsi a una serie di test prima di condurre lo studio (per determinare quanto velocemente i reni rimuovono il contrasto dal corpo).

Che tipo di risonanza magnetica - con o senza contrasto - è necessaria per un determinato paziente, il medico determina se stesso. La risonanza magnetica con aumento del contrasto è più spesso utilizzata poiché questo studio consente di determinare in modo affidabile i contorni di una grande formazione, la sua struttura, la natura della relazione con i tessuti situati nelle vicinanze.Al contrario, sarà possibile verificare più accuratamente la presenza di microadenomi.

Metodologia di ricerca

La risonanza magnetica fornisce al medico informazioni sulla condizione della ghiandola pituitaria e dei suoi tessuti circostanti.

Non è richiesta una preparazione speciale per la risonanza magnetica della ghiandola pituitaria. L'unica cosa nel caso dello studio pianificato in contrasto con il paziente è raccomandata di non mangiare 5-6 ore prima di lui, cioè la procedura deve essere eseguita a stomaco vuoto, e idealmente - a stomaco vuoto. Ciò è necessario al fine di minimizzare gli effetti collaterali sotto forma di nausea e vomito e, in caso di complicanze, il medico non avrà bisogno di sciacquare lo stomaco del paziente prima di altre procedure di emergenza.

Inoltre, prima che inizi la procedura, la dose richiesta di un agente di contrasto o sedativi viene iniettata nella vena del paziente.

Prima di entrare in ufficio, il paziente deve rimuovere tutti gli oggetti metallici (gioielli, inclusi piercing, vestiti con bottoni e così via). Poiché l'oggetto di studio (la ghiandola pituitaria) si trova nell'area del cranio, i vestiti senza elementi metallici non dovrebbero essere rimossi.

Durante la scansione il paziente è in posizione supina.Per garantire la massima immobilità, la sua testa è fissata con una speciale chiusura: questo ti permetterà di ottenere un'immagine chiara e di alta qualità dei tagli. Successivamente, la tabella con il paziente entra nel tomografo fino a quando la sua cornice si trova al livello dell'area di studio.

Durante il funzionamento, lo scanner è in uno studio. L'operatore controlla il processo dalla stanza successiva, seduto al monitor e può comunicare con il paziente sul vivavoce. Se un bambino passa una risonanza magnetica, di norma, qualcuno della sua famiglia è in ufficio (loro, come il paziente, lasciano tutti gli oggetti di metallo davanti alla stanza con il tomografo).

Lo studio dura in media da 30 a 60 minuti. Dipende dal numero di fette richiesto, dal modello del dispositivo e anche dal fatto che il contrasto venga usato o meno.


Qual è il prossimo?

Il computer con l'aiuto del programma speciale precedentemente installato elabora i segnali ricevuti dal tomografo e genera un certo numero di immagini (in base al numero di sezioni). Possono avere spessori diversi e possono essere ottenuti a diversi angoli (il carattere dei tagli è guidato dal radiologo durante la risonanza magnetica).Quando le immagini sono formate, il medico valuta le modifiche patologiche su di esse direttamente dal monitor, e stampa anche la foto e / o le scrive su disco, e quindi la trasmette al paziente o al suo medico.

Un periodo di riposo dopo una risonanza magnetica non è richiesto - una persona può immediatamente impegnarsi in attività quotidiane, guidare una macchina e mangiare ciò che ritiene opportuno.

Alle donne durante l'allattamento non è raccomandato l'allattamento al seno per 24-48 ore dopo la somministrazione di un agente di contrasto.

I sentimenti del paziente durante lo studio

L'imaging a risonanza magnetica della ghiandola pituitaria senza contrasto, di regola, non è accompagnato da nessuna sensazione sgradevole al paziente. Separatamente, abbiamo già parlato di persone con claustrofobia - la loro procedura in un apparato chiuso può scatenare un attacco di panico.

La risonanza magnetica con aumento del contrasto in alcuni pazienti causa disagio nel corpo e l'aspetto del gusto del metallo in bocca dopo l'iniezione endovenosa. Inoltre, in alcuni casi, reagiscono per contrastare nausea, vomito o reazione allergica sotto forma di prurito, eritema (orticaria) e così via.Di regola, tali stati passano da soli o vengono eliminati con l'introduzione di farmaci speciali.


Risonanza magnetica della ghiandola pituitaria: normalità e patologia

Normalmente, su un taglio realizzato sul piano frontale (come se il dispositivo "guardasse" il paziente direttamente sul viso), la forma della ghiandola pituitaria assomiglia a un rettangolo. Il suo contorno inferiore ha la forma di una sella turca, e quella superiore è concava, orizzontale o convessa. Le dimensioni dell'antero-posteriore e destra-sinistra dell'organo corrispondono a quelle della sella turca stessa, mentre quella verticale varia tra 4-8 cm e varia a seconda delle malattie. Negli adolescenti, la dimensione verticale può superare i valori di cui sopra - aumentare a 9-10 mm, e nelle donne alla fine della gravidanza e nel periodo post-partum - aumentare a 10-12 mm.

Sulla sezione frontale, la ghiandola pituitaria è generalmente simmetrica (una leggera asimmetria è più probabile una variante della norma rispetto a un segno di patologia). L'imbuto dell'organo si trova lungo la linea mediana, tuttavia una piccola deviazione da esso in assenza di cambiamenti strutturali nell'ipofisi e di altri cambiamenti patologici nell'area della ghiandola viene anch'essa considerata dagli esperti come normale.

Sindrome della sella turca vuota su una risonanza magnetica

Con questa patologia, le immagini ottenute con la risonanza magnetica mostrano un'ipofisi che si assottiglia e si sviluppa lungo il fondo della sella turca. Allo stesso tempo, il serbatoio del chiasma ottico si incurva (scientificamente - prolabirovat) nella cavità della formazione ossea. Nei tomogrammi eseguiti nella direzione antero-posteriore, la ghiandola assomiglia a una falce, il cui spessore non supera i 2-3 mm.

Tumori della sella turca e chiasma ottico nelle immagini MRI

Nell'area della ghiandola pituitaria hanno rivelato tumori, di dimensioni variabili:

  • fino a 10 mm di diametro - microadenoma;
  • 10-30 mm di diametro - macroadenoma; un tumore di meno di 10 cm può anche portare questo nome, ma a condizione che si diffonda oltre la sella;
  • il mesoadenoma è un tipo di macroadenoma con una dimensione di 10-22 mm, situato nella regione della sella turca, che non va oltre i suoi limiti;
  • oltre 30 mm - adenoma gigante.

Oltre all'adenoma nella regione chiasmatico-sellare, possono essere diagnosticati meningiomi, craniofaringiomi, germinomi e alcuni altri tipi di tumori caratterizzati da un numero di segni sul tomogramma.

La neoplasia ipofisaria può essere localizzata nella sella turca, crescere nei seni cavernosi, nei ventricoli del cervello, nel seno dell'osso principale, nella cisterna a ponte, nei passaggi nasali.Tutto questo sulle immagini della risonanza magnetica, ovviamente, sarà evidente.

I segni indiretti di un tumore pituitario sono:

  • eterogeneità della struttura della ghiandola in qualsiasi posto (cioè, non diffusa, ma focale);
  • la sua asimmetria;
  • imbuto offset dalla linea mediana;
  • deformazione del fondo della sella turca.

Sulla base di questi soli dati, è impossibile fare una diagnosi, devono essere considerati insieme al quadro clinico e ai risultati di un esame dinamico.

RM di un paziente affetto da diabete mellito

Come sapete, la causa di questa patologia è una carenza dell'ormone vasopressina, che è normalmente prodotto dalle cellule dell'ipotalamo, da lì entra nella ghiandola pituitaria, e da lì - nel sangue. Il processo infiammatorio nella regione del sistema ipotalamo-ipofisario o del suo tumore può causare una carenza di ormone. I segni di entrambe le patologie saranno visibili sul tomogramma.

Nel diabete insipido idiopatico (la cui natura non è chiara), la risonanza magnetica rivelerà che il segnale iperintenso dalla neuroipofisi (il lobo posteriore di questa ghiandola) è su T1-VI manca.


Errore STG sulla risonanza magnetica

Se l'ormone somatotropo è carente, uno o più dei seguenti sintomi saranno rilevati su un tomogramma:

  • la triade caratteristica è l'ectopia (la posizione delle cellule in un luogo atipico) della neuroipofisi, ipoplasia (sottosviluppo) dell'adenoipofisi (cioè il suo lobo anteriore), ipoplasia o aplasia (assenza congenita) del tronco ipofisario (il sintomo si verifica nel 40% dei casi di patologia);
  • ipoplasia dell'ipofisi (diagnosticata in quasi un terzo dei pazienti);
  • segni di sindrome della sella turca vuota (descritta sopra, rilevata in ogni quinto paziente).

Nel 10% dei pazienti non ci sono cambiamenti patologici nell'area pituitaria.

conclusione

L'imaging a risonanza magnetica della ghiandola pituitaria è il metodo più informativo nella diagnosi delle malattie di questa ghiandola. Permette di rilevare tumori di dimensioni minime - a partire da 4-5 mm, per determinare con precisione la loro localizzazione, la chiarezza dei confini, la relazione con i tessuti circostanti. Può essere eseguito con o senza miglioramento del contrasto. Praticamente non ha controindicazioni, non richiede una preparazione speciale per lo studio, non è accompagnato da disagio durante la procedura. È caratterizzato da un minimo di effetti collaterali.

Il prezzo di questo studio è piuttosto alto - oggi nelle cliniche russe varia tra 4-6 mila rubli.Tuttavia, effettuato in modo tempestivo, ti permetterà di stabilire la diagnosi corretta, che è la chiave per il successo di ulteriori trattamenti.

Quale dottore contattare

Al fine di sottoporsi a risonanza magnetica della ghiandola pituitaria, il paziente ha bisogno di un medico di riferimento. Può essere ottenuto da un endocrinologo, un neurologo o un neurochirurgo. Un oftalmologo può anche inviare una scansione MRI, sospettando la patologia delle vie visive causata da un tumore pituitario. Interpreta i risultati della radioterapia del dottore MRI. La qualità della conclusione dipende in gran parte dalle sue qualifiche. Pertanto, è necessario fare ricerca in cliniche consolidate.

Lo specialista della Doctor Clinic di Mosca parla della risonanza magnetica dell'ipofisi e della sella turca:

Lascia Il Tuo Commento