Segni di un dito rotto sul braccio, trattamento

Le dita delle nostre mani sono in grado di eseguire movimenti coordinati e molto sottili che hanno un impatto significativo sulle nostre attività quotidiane e sulla capacità di lavorare. Le loro fratture, contro le quali non è assicurata una sola persona, possono diventare la causa del verificarsi di problemi significativi: limitazioni delle funzioni della mano in pieno, flessione delle dita e insorgenza di dolore anche con uno sforzo minimo. In futuro, queste conseguenze del pregiudizio possono avere un effetto negativo sulle attività professionali e imporre restrizioni sulla vita quotidiana, e le fratture del pollice possono diventare una causa di disabilità. Ecco perché eventuali fratture delle dita dovrebbero essere la ragione per contattare uno specialista.

Tali lesioni si verificano abbastanza spesso e sono osservate nel 5% dei pazienti con fratture. In questo articolo vi faremo conoscere le cause, i tipi, i segni e i metodi di diagnosi, il primo soccorso e il trattamento delle fratture delle dita. Queste informazioni aiuteranno in tempo a sospettare la presenza di tale lesione e prendere la decisione giusta sulla necessità di un trattamento da parte di uno specialista.

sintomi

I principali sintomi di una frattura del dito sono dolore intenso, arrossamento e gonfiore nell'area della lesione. Il paziente risparmia il dito ferito, cercando di non spostarli.

Come con altre fratture, con tali lesioni delle dita, un forte dolore si alza sulla mano. Successivamente nell'area della frattura compaiono i seguenti sintomi probabili:

  • arrossamento e gonfiore nel sito della frattura;
  • la pelle nel sito della lesione è più calda;
  • una significativa limitazione dei movimenti del dito danneggiato;
  • l'aspetto del dolore quando si cerca di premere sulla punta del dito ferito;
  • posizione del dito che risparmia.

La presenza di tutti i segni probabili di frattura di un dito in quasi il 100% dei casi indica una violazione dell'integrità dell'osso e non è necessario diagnosticare i sintomi affidabili di una frattura:

  • rilevare le crepe durante la scansione;
  • crepitio alla palpazione;
  • individuazione della mobilità patologica in quelle aree del dito in cui non dovrebbe essere;
  • cambia la forma del pennello;
  • accorciando il dito infortunato (confrontando la sua lunghezza con lo stesso dito sano dell'altra mano).

Va ricordato che la manipolazione della definizione di segni affidabili di una frattura è sempre accompagnata da dolore e può causare la progressione della frattura. Quando si esamina un dito infortunato da una persona che non ha un'educazione medica, c'è un alto rischio di danni ai nervi, ai tendini e ai vasi sanguigni.In futuro, tali lesioni richiederanno un trattamento chirurgico e potrebbero portare a una disfunzione irreversibile della mano.

Possibili complicazioni dell'automedicazione o trattamento inadeguato

Con il trattamento sbagliato, una frattura delle dita può portare alle seguenti complicazioni:

  1. La formazione di pseudoartrosi (falso comune). Questa complicazione porta a piegare il dito nel punto in cui normalmente non si piega. Può svilupparsi con immobilizzazione insufficiente. Di conseguenza, i frammenti nel tempo vengono cancellati uno contro l'altro, arrotondati e il canale osseo in essi cresce, e un osso è diviso in due brevi. Tra di loro c'è un piccolo spazio vuoto e il dito acquisisce mobilità patologica. Tale complicazione può essere risolta solo con l'aiuto dell'intervento chirurgico. In futuro, il dito ferito si accorcia.
  2. La formazione di uno sperone osseo eccessivamente grande. Se i frammenti vengono confrontati in modo errato, si sviluppa un callo osseo gigante, che non solo porta alla formazione di un difetto estetico, ma causa anche restrizioni nei movimenti del dito ferito.
  3. La comparsa di contratture.Con un trattamento non professionale, l'infiammazione nella zona interessata è prolungata e un'impropria immobilizzazione porta ad un accorciamento dei tendini. Di conseguenza, il dito ferito perde la sua mobilità. L'eliminazione di tali complicanze è sempre di lunga durata ed è accompagnata da dolore durante le procedure per allungare il tendine accorciato.
  4. Fusione errata Se i frammenti vengono confrontati erroneamente, uno di questi si sposta e dopo la fusione risulta essere in una posizione non fisiologica. Come risultato del movimento del dito ferito non può essere pienamente implementato.
  5. La formazione di anchilosi (completa immobilità dell'articolazione). Questa complicazione può svilupparsi con fratture nell'area delle superfici articolari. Con un trattamento improprio, crescono completamente insieme, si fissano e il dito perde completamente la sua funzione. L'anchilosi può portare la vittima alla disabilità, perché non ci sono metodi per trattare tali complicazioni.
  6. Osteomielite. Questa complicazione si verifica quando un midollo osseo è infetto da una frattura aperta al momento della ferita o dopo l'intervento chirurgico. La malattia è accompagnata da forti dolori e spesso diventa cronica.Dopo l'accrescimento dell'osso nella vittima, si manifestano periodicamente esacerbazioni di osteomielite, causando grande sofferenza. Il trattamento di questa complicanza può essere solo chirurgico.

diagnostica

Dopo aver intervistato ed esaminato la vittima e aver chiarito tutte le circostanze della lesione, il medico prescrive una radiografia di un singolo dito o l'intera mano per confermare la diagnosi di "dito rotto". Le immagini sono prese in due proiezioni - dritto e laterale. In futuro, offrono l'opportunità di fare un quadro completo della frattura - la sua forma, la posizione esatta e la profondità - e di prescrivere il trattamento più efficace.

Dopo la rimozione del gesso, viene eseguita una radiografia ripetuta, che consente di monitorare la qualità della guarigione e confermare la corretta posizione dei dispositivi intraossei per il fissaggio dei frammenti (se tali sono stati utilizzati).


trattamento

La tattica di cura di fratture di dita su mani è determinata dalla loro gravità. Possono essere utilizzati i seguenti metodi:

  • riposizionamento chiuso;
  • trazione scheletrica;
  • riduzione aperta.

Riposizionamento chiuso

Questo metodo di trattamento può essere utilizzato con fratture semplici chiuse con spostamento.Prima della procedura di riposizionamento chiuso, viene prelevato un campione per un anestetico locale (Procaina o Lidocaina). In assenza di allergia, il farmaco viene iniettato nell'area circostante del tessuto molle della frattura.

Dopo l'inizio dell'anestesia locale, il dito viene tirato lungo il suo asse e tutte le sue articolazioni sono flesse in modo da formare un angolo di circa 120 °. La prossima è la pressione sull'angolo della frattura, che mette i frammenti nella posizione necessaria per l'accrescimento.

Successivamente, viene eseguito un calco in gesso per garantire un'immobilizzazione affidabile. Il gesso viene applicato dal terzo superiore dell'avambraccio all'estremità del dito infortunato (mentre il dito rimane parzialmente piegato).

Quando si esegue un bendaggio, assicurarsi di avere cura della corretta posizione del pennello. Dovrebbe essere esteso al polso a 30 °, e il dito danneggiato piegato dovrebbe toccare leggermente il palmo. Una tale posizione della mano aiuta a prevenire lo sviluppo di contratture e il ri-spostamento dei frammenti.

Dopo aver applicato l'intonaco alla vittima, si raccomanda di tenere la mano in posizione sollevata per 2-3 giorni. Questa posizione impedisce la comparsa di edema marcato.Gli analgesici sono prescritti per eliminare il dolore.

Trazione scheletrica

Questo metodo di trattamento viene utilizzato quando è impossibile confrontare gli spostamenti per riposizionamento chiuso o in caso di fratture multiple. L'anestesia locale viene eseguita per l'anestesia.

Il braccio è sovrapposto con lo stesso intonaco longevo che con riduzione chiusa, ma con una particolarità. Di fronte al dito ferito (dal lato del palmo) è attaccato un filo, la cui estremità è lunga alcuni centimetri rispetto al dito ed è dotata di un gancio. I frammenti vengono riposizionati e graffette, spilli o fili vengono trattenuti attraverso i tessuti molli. Quando si eseguono tali costruzioni sulla falange dell'unghia, la placca ungueale viene rivestita con diversi strati di vernice polimerica (per rinforzare).

Dopo il completamento della trazione scheletrica, vengono prescritti analgesici, agenti anti-infiammatori e antibatterici.

Riposizionare aperto

Le indicazioni per eseguire la riduzione aperta (osteosintesi) sono i seguenti casi:

  • fratture aperte;
  • complesse fratture comminute;
  • complicazioni purulente rispetto ad altri metodi di trattamento di una frattura;
  • frattura erroneamente accresciuta.

Un'operazione di osteosintesi viene eseguita in anestesia generale. Per la fissazione di frammenti nel necessario per la corretta posizione di accrescimento utilizzare aghi o viti (in casi più rari). Al termine dell'operazione, viene applicato il gesso.

L'apparato Ilizarov può essere utilizzato per lo stesso scopo. Contribuisce a una fissazione più affidabile dei frammenti e non richiede l'uso di un calco in gesso. L'unico inconveniente di un tale fissatore esterno è la necessità di eseguire l'elaborazione giornaliera.

L'osteosintesi può essere:

  • one-step: i dispositivi di fissazione rimangono nelle ossa per tutta la vita;
  • due stadi: i dispositivi di fissazione vengono rimossi dall'osso in 3-4 settimane.

Dopo il completamento dell'osteosintesi, vengono prescritti analgesici, agenti antinfiammatori e antibatterici.

Per quanto tempo dovrebbe essere indossato un intonaco

A seconda della gravità della lesione e di altri fattori, la durata dell'immobilizzazione varia da 2-3 a 6 settimane.

La durata dell'immobilizzazione per le fratture delle dita delle mani dipende dalla gravità della lesione, dall'età e dalla presenza di malattie concomitanti che impediscono l'accrescimento delle ossa:

  • con fratture semplici senza spostamento (dopo riduzione chiusa), il gesso viene indossato per 2-3 settimane e la capacità di lavoro viene ripristinata in 3-4 settimane;
  • con fratture semplici e multi-fratturate con dislocazione (dopo trazione scheletrica), il gesso viene indossato per 3-4 settimane e la capacità lavorativa viene ripristinata dopo 6-8 settimane;
  • per le fratture complesse (dopo l'osteosintesi), il gesso viene indossato per circa 6 settimane e la capacità di lavoro viene ripristinata dopo 8-10 settimane.

reinserimento

Dopo la rimozione del gesso, al paziente viene assegnato un programma di riabilitazione che fornisce il ripristino più completo delle funzioni del dito infortunato. Per questo può essere raccomandato:

  • complessi di ginnastica terapeutica;
  • corsi di massaggi;
  • procedure fisioterapeutiche: UHF, bagni di sale e di sodio, applicazioni di ozocerite, meccanoterapia.

Le fratture delle dita sono lesioni frequenti. Non dovrebbero essere trattati da soli e sono sempre un motivo per vedere uno specialista. A seconda della gravità della lesione, il medico sarà in grado di scegliere una tattica di trattamento efficace che assicuri la guarigione più corretta dei frammenti e il ripristino completo delle funzioni delle dita in futuro.

Quale dottore contattare

Se si sospetta una frattura di un dito, è necessaria una consultazione ortopedica. Per confermare la diagnosi e ottenere un'immagine dettagliata della frattura, la radiografia è necessariamente assegnata alla vittima.

Guarda il video: Recupero della flessibilità delle dita della mano

Lascia Il Tuo Commento